LTOTests

Anticorpi anti-fosfolipidi

Noto anche come: APA
Nome ufficiale: Anticorpi anti-fosfolipidi
Ultima Revisione: 12/02/2024
Ultima Modifica: 12/02/2024

Revisore:

Dr.ssa Elena De Santis - SSO Diagnostica delle Patologie Autoimmuni, Dipartimento integrato interaziendale di Medicina di Laboratorio

In Sintesi

Perché fare il test?

Per contribuire a ricercare la causa di trombosi ed aborti ricorrenti o formazione inappropriata di coaguli, come parte della valutazione della sindrome da antifosfolipidi (APS); talvolta, come supporto alla diagnosi o alla valutazione di patologie autoimmuni.

Quando fare il test?

In pazienti che presentano un PTT allungato, ricorrenti fenomeni coagulativi inspiegati con conseguenti eventi trombotici o aborti spontanei.

che tipo di campione viene richiesto?

Un campione di sangue venoso periferico.

Il test richiede una preparazione?

No, nessuna.

L'Esame

Gli anticorpi  anti-fosfolipidi sono un gruppo eterogeneo di autoanticorpi di classe IgG, IgM e IgA  che legano i fosfolipidi. Correlano con un ampio spettro di manifestazioni cliniche quali trombosi arteriose e/o venose e complicanze ostetriche e, con un ruolo patogenetico contribuiscono all’insorgenza della Sindrome da anticorpi anti-antifosfolipidi.  I marcatori che  vengono comunemente ricercati sono:

Come e Perchè

Perché

I fosfolipidi sono una normale componente del nostro organismo. Sono molecole lipidiche che si trovano nella porzione più esterna della cellula (membrana cellulare) e delle piastrine e svolgono un ruolo cruciale nella formazione del coagulo.

La formazione di anticorpi anti-fosfolipidi interferisce col processo di coagulazione. Essi aumentano il rischio che la persona sviluppi nelle arterie e nelle vene coaguli (trombi), che possono portare ad ictus ed infarti. Gli anticorpi anti-fosfolipidi sono inoltre spesso associati ad un basso numero di piastrine (trombocitopenia) ed a complicanze ostetriche quali rischio di aborti spontanei ricorrenti (specialmente durante il secondo e il terzo trimestre), parto prematuro e preeclampsia.

Uno o più tipi di anticorpi anti-fosfolipidi sono frequentemente osservati nelle malattie autoimmuni, come nel lupus eritematoso sistemico(LES).  Si riscontrano anche nell’HIV, in alcuni tipi di cancro, transitoriamente nelle infezioni e nel trattamento con alcuni farmaci.

La sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi (APS, anche chiamata sindrome di Hughes) è riconosciuta per segni e sintomi che includono la formazione di trombi, aborti, trombocitopenia e la presenza di uno o più gruppi di anticorpi anti-fosfolipidi. L’APS può essere primaria, senza alcuna malattia autoimmune, o secondaria, dovuta alla presenza di una malattia autoimmune diagnosticata.

La diagnostica della sindrome APS è costituita da criteri clinici (presenza di aborti, trombosi) ed esami di laboratorio (ricerca di Anticorpi anti-ardioliopina, anti-beta2 glicoproteina I, LAC).  In alcuni casi selezionati di difficile diagnosi possono essere ricercati anche gli anticorpi anti-protrombina, anti-fosfstidileserina, anti-annessina V.

Domande Frequenti

E’ possibile fare qualcosa per prevenire la formazione o eliminare gli anticorpi anti-fosfolipidi?

No. Il processo che causa la loro produzione non è ancora del tutto compreso. Ci sono però dei fattori di rischio, come il fumo e l’obesità, che possono incrementare la probabilità di formazione dei coaguli. Tenere sotto controllo questi fattori può aiutare a diminuire il rischio di sviluppo dei trombi, ma non previene la formazione di anticorpi anti-fosfolipidi o la loro eliminazione.

Risorse per i Professionisti

Documenti, Documenti SIBioC e Intersocietari
Estratti Biochimica Clinica (Rivista Ufficiale di SIBioC - Medicina di Laboratorio)

Fonti

Fonti bibliografiche

Xourgis E. et al. An update on Antiphospholipid syndrome. Curr Rheumatol Rep. 2022 Jan 5;23(12):84

Tektyonidou G et al. EULAR recommendations for the management of antiphospholipid syndrome in adults. Ann Rheum Dis. 2019 Oct;78(10):1296-1304.

Sammaritano Ls. Antiphospholipid syndrome. Best Pract Res Clin Rheumatol 2020 Feb;34(1):101463

Barbhaiya M. et al. The 2023 ACR/EULAR Antiphospholipid Syndrome Classification Criteria. Arthritis & RheumatologyVol. 75, No. 10, October 2023, pp 1687–1702

Hisada R. et al. An Antiphospholipid Antibody Profile as a Biomarker for Thrombophilia in Systemic Lupus Erythematosus. Biomolecules. 2023 Mar 30;13(4):617

Salet DM et al. Targeting thromboinflammation in antiphospholipid syndrome. J Thromb Haemost. 2023 Apr;21(4):744-757.

Iordache O. et al. Influence of Antiphospholipid Antibody-Associated Thrombophilia on the Risk of Preterm Birth: A Systematic Review. J Clin Med. 2023 Aug 15;12(16):5316

Mittal P. et al. Antiphospholipid syndrome, antiphospholipid antibodies, and stroke. Int J Stroke. 2023 Apr;18(4):383-391.

Arachch Illage D.R,J. Evolution of Antiphospholipid Syndrome. Semin Thromb Hemost. 2023 Apr;49(3):295-304.

Petri . Antiphospholipid syndrome. Transl Res. 2020 Nov:225:70-81

Cohen H. et al. 16th International Congress on Antiphospholipid Antibodies Task Force Report on Antiphospholipid Syndrome Treatment Trends.
Lupus. 2020 Oct;29(12):1571-1593

Erton Z. B. et al. Pregnancy outcomes in antiphospholipid antibody positive patients: prospective results from the AntiPhospholipid Syndrome Alliance for Clinical Trials and InternatiOnal Networking (APS ACTION) Clinical Database and Repository ('Registry'). Lupus Sci Med. 2022 Jun;9(1):e000633.

Meroli P L. et al. Antiphospholipid Antibody Assays in 2021: Looking for a Predictive Value in Addition to a Diagnostic One. Front Immunol. 2021 Sep 21:12:726820. 

Zuo Y et al. Antiphospholipid syndrome: a clinical perspective. Chin Med J (Engl). 2020 Apr 20;133(8):929-940.

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Comprare Steroidi - Anabolizzanti Online pharmax-anabolika.com