Noto anche come
HDL
HDL-C
Colesterolo "buono"
Nome ufficiale
Lipoproteine ad alta densità
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 03.04.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per valutare il rischio di sviluppare malattie cardiache

Quando Fare il Test?

Screening: come parte degli esami di routine insieme al profilo lipidico; quando non sono presenti fattori di rischio, per gli adulti ogni 4-6 anni; per i ragazzi una volta tra i 9 e gli 11 anni e poi tra i 17 e i 21 anni

Monitoraggio: ad intervalli regolari quando sono presenti dei fattori di rischio, quando i risultati precedenti sono alti e/o per monitorare l’efficacia del trattamento

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio o una goccia di sangue ottenuta pungendo un dito (tipicamente per misurare il profilo lipidico tramite l'utilizzo di dispositivi portatili)

Il Test Richiede una Preparazione?

Solitamente è richiesto il digiuno per 9-12 ore (è permesso solo bere acqua) prima del prelievo, ma alcuni laboratori eseguono il test anche non a digiuno. Per i ragazzi (dai 2 ai 24 anni) senza fattori di rischio è possibile sottoporsi all’esame senza il digiuno. Occorre seguire tutte le istruzioni fornite e comunicare se si è a digiuno o meno

L'Esame

Le lipoproteine ad alta densità (High Density Lipoprotein, HDL) sono una classe di lipoproteine che trasportano il colesterolo nel sangue. L’HDL-C è composto principalmente da proteine e da una ridotta quantità di colesterolo. E’ considerato protettivo perché preleva il colesterolo in eccesso e lo trasporta al fegato per la rimozione, per questo è definito anche “colesterolo buono”. Questo esame misura la concentrazione di HDL-C nel sangue.

Alte concentrazioni di colesterolo sono associate all'indurimento delle arterie (aterosclerosi) e allo sviluppo delle malattie cardiache. Quando il colesterolo è in eccesso nel sangue e non viene rimosso dalle HDL, può depositarsi sulle pareti dei vasi e formare placche. Queste placche possono portare ad indurimento delle arterie e, eventualmente, ostruire i vasi sanguigni limitando il flusso del sangue.

Alte concentrazioni di HDL-C possono diminuire il rischio di sviluppare le placche, abbassando il rischio di infarto o ictus.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    L’esame del colesterolo HDL viene utilizzato come parte del profilo lipidico per determinare la presenza di livelli anomali di lipidi e il relativo rischio individuale di sviluppare una patologia cardiaca. Inoltre, risulta utile per stabilire il trattamento più adeguato in pazienti borderline, a rischio intermedio o ad alto rischio. Le altre componenti del profilo lipidico solitamente includono colesterolo totale, colesterolo LDL (LDL-C e trigliceridi

    I risultati del profilo lipidico sono valutati insieme ad altri fattori di rischio delle patologie cardiache, al fine di sviluppare un piano terapeutico e di follow-up. Il trattamento può coinvolgere cambiamenti nello stile di vita (dieta, esercizio fisico, fumo e consumo di alcol) o l’uso di farmaci che abbassano i livelli lipidici, come le statine

    Inoltre, l'HDL-C può essere utilizzato come parte del profilo lipidico per monitorare l'efficacia dei trattamenti che abbassano i livelli di colesterolo.

  • Quando viene prescritto?

    Adulti

    L'HDL-C può essere prescritto come parte del profilo lipidico durante un'indagine di routine. Varie organizzazioni sanitarie raccomandano che gli adulti sani senza fattori di rischio per le patologie cardiache vengano sottoposti all'esame del colesterolo HDL almeno una volta ogni sei anni.

    Se sono presenti altri fattori di rischio o se un test precedente rileva la presenza di colesterolo alto, il test completo del profilo lipidico viene eseguito più frequentemente.

    Fattori di rischio per le patologie cardiache includono:

    • Fumo
    • Essere sovrappeso o obeso
    • Dieta non sana
    • Non svolgere abbastanza esercizio fisico
    • Età (uomini sopra i 45 anni e donne sopra i 55 anni)
    • Ipertensione (pressione sanguigna di 140/90 o più alta o prendere farmaci per la pressione)
    • Storia familiare di malattie cardiovascolari premature (malattia cardiovascolare nei parenti di primo grado maschi sotto i 55 anni o femmine sotto i 65)
    • Patologia cardiovascolare pre-esistente o precedente infarto
    • Diabete mellito o prediabete

    Ragazzi

    L’American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda il test dei lipidi per bambini e adolescenti senza fattori di rischio una volta tra i 9 e gli 11 anni e poi ancora tra i 17 e i 21 anni.

    Lo screening con il profilo lipidico è raccomandato inoltre per i bambini con un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiache, come per gli adulti. Alcuni fattori di rischio sono simili a quelli degli adulti ed includono una storia familiare di malattie cardiovascolari o altri problemi di salute come il diabete, l'ipertensione o l'essere sovrappeso.  I bambini ad alto rischio dovrebbero sottoporsi al primo esame a digiuno tra i 2 e gli 8 anni (ma non prima dei 2 anni).

    Monitoraggio

    Il colesterolo HDL può essere eseguito ad intervalli regolari per valutare il risultato dei cambiamenti dello stile di vita (dieta, esercizio fisico, fumo e consumo di alcol), consigliati poiché contribuiscono ad aumentare i livelli di HDL-C.

  • Cosa significa il risultato del test?

    In generale, una concentrazione lipidica normale aiuta a mantenere la salute cardiaca e ad abbassare il rischio di infarto o ictus. Il medico valuta i risultati dell' HDL-C e delle altre componenti del profilo insieme ad altri fattori di rischio, come supporto nel determinare il rischio complessivo di sviluppare una patologia cardiovascolare, la necessità di un trattamento e la scelta della cura più efficace per abbassare il rischio.

    Le diverse organizzazioni sanitarie propongono raccomandazioni diverse per il trattamento in base al rischio di sviluppare patologie cardiovascolari (CVD) (basato sull'età, il peso, la pressione arteriosa, la presenza di diabete, il fumo ed altri fattori).

    L'American College of Cardiology (ACC) e la American Heart Association (AHA) raccomandano di utilizzare un algoritmo che stima il rischio di sviluppare CVD nei 10 anni successivi se si ha un'età compresa tra i 40 e i 75 anni e non si soffre di malattie cardiache. Sono considerati nel calcolo molti fattori, tra cui il colesterolo totale, l'LDL-C, le HDL-C, l’età, il genere, l’etnia, la pressione arteriosa, la presenza di diabete e il fumo. La U.S. Preventive Services Task Force (USPSTF) ha proposto raccomandazioni simili. Per maggiori informazioni a riguardo, consultare l'articolo su Profilo Lipidico.

    Tuttavia, l'uso del calcolo del rischio e delle linee guide ACC/AHA rimane oggetto di disputa. Alcuni medici usano le linee guida più vecchie (2002) del NCEP Adult Treatment Panel III per valutare il livello di HDL-C e il rischio di CVD, come riassunto nella tabella sottostante:

    Per gli adulti:

     

    Concentrazioni ridotte,             rischio maggiore

    Concentrazioni intermedie,                  rischio intermedio

     

    Concentrazioni alte,            rischio minore 

     

    Donne Inferiore a 50 mg/dL (1.3 mmol/L) 50-59 mg/dl (1.3-1.5 mmol/L) Superiore o uguale a 60 mg/dL (1.55 mmol/L)
    Uomini Inferiore a 40 mg/dL (1.0 mmol/L) 40-50 mg/dL (1.0-1.3 mmol/L) Superiore o uguale a 60 mg/dL (1.55 mmol/L)

    Nota: Sebbene un alto livello di HDL-C sia considerato protettivo, uno studio pubblicato nel 2018 dalla European Society of Cardiology ha dimostrato che livelli estremamente elevati di colesterolo HDL possono essere associati ad un aumentato rischio di infarto e morte.

    Bambini e ragazzi

    Accettabile Superiore o uguale a 45 mg/dL (1.17 mmol/L)
    Borderline 40-45 mg/dL (1.04 -1.17 mmol/L)
    Concentrazioni ridotte, rischio maggiore Inferiore a 40 mg/dL (1.04 mmol/L)
  • C’è altro da sapere?

    L’esame del colesterolo HDL non dovrebbe essere misurato in pazienti malati: il suo valore si abbassa temporaneamente durante la fase acuta delle patologie, subito dopo un infarto o durante un evento stressante (intervento chirurgico o incidente). Occorre aspettare almeno sei settimane dopo qualsiasi malattia prima di sottoporsi all'esame. 

    I livelli di HDL-C possono variare durante la gravidanza. É opportuno sottoporsi all'esame dell' HDL-C almeno sei settimane dopo il parto.

Accordion Title
Domande Frequenti
  • In cosa consiste il rapporto del colesterolo riportato sul referto?

    Alcuni laboratori riportano un rapporto colesterolo /HDL (rapporto del colesterolo), calcolato come il rapporto tra colesterolo totale e HDL-C. Ad esempio, se il colesterolo totale è 200 mg/dL e il colesterolo HDL 50 mg/dL, il rapporto sarà indicato come 4 (o 4:1). Un rapporto auspicabile è inferiore a 5 (5:1), un rapporto ottimale è pari a 3.5 (3.5:1). L'American Heart Association raccomanda di esprimere il valore del colesterolo nel sangue e del HDL-C in numeri assoluti, poiché risultano più utili rispetto al rapporto nello stabilire il trattamento più adeguato. 

     

  • Quali sono le terapie raccomandate per le HDL-C basse?

    Le HDL-C basse non sono bersaglio di terapia. Anche se alcuni farmaci che abbassano le LDL-C possono aumentare le HDL-C, non sono normalmente prescritti per correggere la concentrazione di HDL-C. Alcuni cambiamenti nello stile di vita contribuiscono ad aumentare la concentrazione di HDL-C: smettere di fumare, poiché il fumo può diminuire i livelli di HDL-C, e fare esercizio fisico.

  • E’ un problema se le HDL-C sono elevate?

    Per la maggior parte delle persone, le HDL-C sono considerate protettive nei confronti del rischio di sviluppare una patologia coronarica (CVD). Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che alcuni pazienti con HDL-C elevate sono esposti ad un rischio maggiore di sviluppare una patologia coronarica rispetto a coloro che hanno una concentrazione di HDL-C normale. Uno studio in particolare ha evidenziato come i pazienti affetti da malattie cardiovascolari (CVD) con alti livelli di HDL-C abbiano anomalie a carico di geni che codificano per enzimi importanti nel turnover lipidico (transferasi degli esteri del colesterolo e lipasi epatica). Un altro studio ha dimostrato una correlazione tra la presenza di particelle HDL-C molto grandi e il rischio aumentato di sviluppare CVD. Sono in corso ulteriori ricerche per stabilire quali patologie contribuiscano ad un rischio aumentato di sviluppare CVD in presenza di HDL-C elevate.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Grundy, Scott M., Stone NJ, Bailey AL, et al. (2018 November 10) 2018 AHA/ACC/AACVPR/AAPA/ABC/ACPM/ADA/AGS/APhA/ASPC/NLA/PCNA Guideline on the Management of Blood Cholesterol: A Report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Clinical Practice Guidelines. Circulation. Available online at https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/CIR.0000000000000625. Accessed November 2019.

Nordestgaard, Børge G., Langsted, Anne, Mora, Samia, et al. (2016 July 1). Fasting Is Not Routinely Required for Determination of a Lipid Profile: Clinical and Laboratory Implications Including Flagging at Desirable Concentration Cut-points—a Joint Consensus Statement from the European Atherosclerosis Society and European Federation of Clinical Chemistry and Laboratory Medicine. European Heart Journal. Available online at https://doi.org/10.1093/eurheartj/ehw152. Accessed November 2019.

(7 September 2018 Updated) How and When to Have Your Cholesterol Checked. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/features/cholesterol-screenings/index.html. Accessed November 2019.

Yang, Eric H (2018 November 30, Updated) Lipid Management Guidelines. Medscape. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/2500032-overview. Accessed November 2019.

Allard-Ratick, M, Khambhati, J., Topel, M, et al. (2018 August). Elevated HDL-C Is Associated With Adverse Cardiovascular Outcomes. European Society of Cardiology. Available online at https://esc365.escardio.org/Congress/ESC-Congress-2018/HDL-cholesterol-A-moving-target/174943-elevated-hdl-c-is-associated-with-adverse-cardiovascular-outcomes#abstract. Accessed November 2019.

(2019 July 12) Cholesterol Test. Mayo Clinic. Available online at https://www.mayoclinic.org/tests-procedures/cholesterol-test/about/pac-20384601. Accessed November 2019.

Komaroff, Anthony L. (2019 June 19, Updated) Should You Increase HDL, and How? Harvard Medical School. Available online at https://www.health.harvard.edu/heart-health/should-you-increase-hdl-and-how. Accessed November 2019.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

American Heart Association. "What are healthy levels of cholesterol?" Article available online at http://216.185.112.5/presenter.jhtml?identifier=183

National Heart, Lung, Blood Institute. National Cholesterol Education Program Guidelines, Cholesterol, ATP III. Pp 31-34. PDF available for download at http://www.nhlbi.nih.gov/guidelines/cholesterol/atp3full.pdf. Accessed July 2008.

Pagana K, Pagana T. Mosby's Manual of Diagnostic and Laboratory Tests. 3rd Edition, St. Louis: Mosby Elsevier; 2006. pp 351-355.

MayoClinic.com. Cholesterol Levels, What numbers should you aim for? (June 21, 2008). Available online at http://www.mayoclinic.com/health/cholesterol-levels/CL00001. Accessed July 2008.

American Heart Association. What Your Cholesterol Level Means. (April 7, 2008). Previously available online at http://216.185.112.5/presenter.jhtml?identifier=183#HDL. Accessed July 2008.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC. Pp 252-253.

Ken-ichi Hirano, et al. Atherosclerotic Disease in Marked Hyperalphalipoproteinemia: Combined Reduction of Cholesteryl Ester Transfer Protein and Hepatic Triglyceride Lipase. Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology. 1995;15:1849-1856. Available online at http://atvb.ahajournals.org/cgi/content/full/atvbaha;15/11/1849?eaf. Accessed May 2010.

MedWire News: Dangerous edge to very high HDL-C levels. J Am Coll Cardiol 2008; 51: 634-642. Available online at http://www.lipidsonline.org/news/article.cfm?aid=5936. Accessed May 2010.

Lia Tremblay (LifeWire). Are High HDL Levels the Answer to Cholesterol Problems? Why High HDL Levels May Not Be Good Enough. Available online at http://cholesterol.about.com/lw/Health-Medicine/Conditions-and-diseases/Is-Increasing-HDL-Levels-the-Answer-to-Cholesterol-Problems-.htm. Accessed May 2010.

Third Report of the National Cholesterol Education Program (NCEP) Expert Panel on Detection, Evaluation, and Treatment of High Blood Cholesterol in Adults (Adult Treatment Panel III). Sep 2002. PDF available for download at http://www.nhlbi.nih.gov/guidelines/cholesterol/atp3full.pdf. Accessed July 21, 2013.

(December 2011) Expert Panel on Integrated Guidelines for Cardiovascular Health and Risk Reduction in Children and Adolescents: Summary Report. Pediatrics. December 2011. Vol 128. Supplement 5. PDF available for download at http://pediatrics.aappublications.org/site/misc/2009-2107.pdf. Accessed July 21, 2013.

(©2012) American Heart Association. Cholesterol Levels. Available online at http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/Cholesterol/Cholesterol_UCM_001089_SubHomePage.jsp. Accessed July 21, 2013.

(November 2012) American Association of Family Physicians. High Cholesterol. Available online at http://familydoctor.org/familydoctor/en/diseases-conditions/high-cholesterol.html. Accessed July 19, 2013.

Voight, B.F. et al. Plasma HDL cholesterol and risk of myocardial infarction: a mendelian randomisation study. The Lancet. August 2012. Vol 380. Issue 9841. Available online at: http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0140673612603122. Accessed July 2013.

Devkota, B. (2014 January 16 Updated). HDL Cholesterol. Medscape Drugs & Diseases. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/2087757-overview#showall. Accessed on 5/01/16.

Singh, V. (2013 June 19 Updated). Low HDL Cholesterol. Medscape Drugs & Diseases. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/127943-overview. Accessed on 5/01/16.

Singh, V. (2014 December 18 Updated). High HDL Cholesterol. Medscape Drugs & Diseases. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/121187-overview. Accessed on 5/01/16.

(© 1995– 2016). Cholesterol, HDL, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/8429. Accessed on 5/01/16.

(2016 March 28 Updated). About Cholesterol. American Heart Association. Available online at http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/Cholesterol/AboutCholesterol/About-Cholesterol_UCM_001220_Article.jsp#.Vy9WX3q9b5M. Accessed on 5/01/16.

Couzin-Frankel, J. (2016 March 10). Why high 'good cholesterol' can be bad news. Science v 352 (6286). Available online at http://www.sciencemag.org/news/2016/03/why-high-good-cholesterol-can-be-bad-news. Accessed on 5/01/16.

Stone NJ, Robinson JG, Lichtenstein AH, Bairey Merz CN, Blum CB, Eckel RH, Goldberg AC, Gordon D, Levy D, Lloyd-Jones DM, McBride P, Schwartz JS, Shero ST, Smith SC Jr, Watson K, Wilson PW; American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines. 2013 ACC/AHA guideline on the treatment of blood cholesterol to reduce atherosclerotic cardiovascular risk in adults: a report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines. J Am Coll Cardiol. 2014 Jul 1;63(25 Pt B):2889-934.

Lloyd-Jones DM, Morris PB, Ballantyne CM, Birtcher KK, Daly Jr DD, DePalma SM, Minissian MB, Orringer CE, Smith SC. 2016 ACC expert consensus decision pathway on the role of non-statin therapies for LDL-cholesterol lowering in the management of atherosclerotic cardiovascular disease risk: a report of the American College of Cardiology Task Force on Clinical Expert Consensus Documents. J Am Coll Cardiol 2016. Available as pdf at http://content.onlinejacc.org/article.aspx?articleID=2510936#tab1.