LTOTests

Reticolociti

Articolo approvato dal Comitato editoriale di labtestsonline.org ed in corso di revisione da parte del Comitato editoriale italiano

In Sintesi

Perché?

Come supporto alla valutazione della funzionalità del midollo osseo e della sua capacità di produrre globuli rossi; come ausilio alla diagnosi di vari tipi di anemia; nel monitoraggio della funzionalità del midollo osseo in corso o in seguito a chemioterapia, trapianto di midollo o trattamento per anemia sideropenica, carenza di vitamina B12 e folati o insufficienza renale.

Quando?

In presenza di un ridotto numero di globuli rossi, emoglobina ed ematocrito, rilevati tramite emocromo, e/o altri sintomi di anemia; nel caso in cui siano richieste maggiori informazioni riguardo la funzionalità del midollo osseo.

Il campione

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio o tramite la puntura del dito o del tallone (nei neonati).

La preparazione

No, nessuna.

L'Esame

I reticolociti sono forme immature dei globuli rossi. Il numero di reticolociti o la loro percentuale nel sangue riflette l’attività e la funzionalità del midollo osseo.

I globuli rossi vengono prodotti nel midollo osseo, dove le cellule staminali ematopoietiche (che produrranno le cellule del sangue) si differenziano e si sviluppano formando i reticolociti e quindi i globuli rossi maturi. I reticolociti hanno un volume di circa il 24% superiore rispetto ai globuli rossi. Diversamente da altre cellule del sangue i globuli rossi non presentano nucleo, mentre i reticolociti sono caratterizzati dalla presenza di materiale genetico residuo (RNA). Quando i reticolociti maturano perdono tutto l’RNA presente al loro interno; questo avviene entro un giorno circa dal loro ingresso nel circolo sanguigno dal midollo osseo. La conta assoluta o percentuale dei reticolociti è un buon indicatore della capacità del midollo osseo di produrre globuli rossi (eritropoiesi).

I globuli rossi sopravvivono in circolo circa 120 giorni ed il midollo osseo è continuamente impegnato nella produzione di nuovi globuli rossi per sostituire quelli invecchiati, degradati o perduti con il sanguinamento. In questo modo, nel circolo sanguigno viene mantenuto sempre un numero costante di globuli rossi.

Conta reticolocitaria percentuale aumentata

Un aumento del sanguinamento (emorragia), cronico o acuto, o l’aumentata distruzione dei globuli rossi (emolisi) può portare ad una diminuzione dei globuli rossi nel sangue e quindi ad anemia. L’organismo compensa questa perdita o la carenza di globuli rossi dovuta a varie forme di anemia (come l’anemia perniciosa o sideropenica) incrementando il ritmo di produzione dei globuli rossi e tramite il rilascio dei globuli rossi nel circolo ematico prima della loro completa maturazione. In queste situazioni, il numero e la percentuale di reticolociti nel sangue aumenta fino a che non viene ristabilito un numero sufficiente di globuli rossi o fino a quando non venga raggiunta la capacità massima di sintesi del midollo osseo.

Varie patologie e condizioni cliniche possono influenzare la produzione di nuovi RBC e/o la loro sopravvivenza; altre possono causare sanguinamenti significativi. Queste condizioni possono portare ad un aumento o ad una diminuzione del numero di RBC ed influenzare il conteggio dei reticolociti.

Conta reticolocitaria percentuale bassa

Nel caso in cui il midollo osseo non funzioni in maniera corretta, può verificarsi una diminuzione del numero di globuli rossi. Questo può accadere in presenza di varie patologie del midollo osseo, tra le quali l’anemia aplastica. La diminuzione della produzione dei globuli rossi può però essere dovuta anche ad altri fattori, come la cirrosi epatica, la malattia renale, i trattamenti chemio- o radio-terapici, i livelli bassi di eritropoietina o la carenza di vari nutrienti quali ferro, vitamina B12 o folati. La diminuzione della produzione eritrocitaria può portare ad una diminuzione del numero dei globuli rossi in circolo, alla diminuzione dell'emoglobina e della capacità di trasportare l’ossigeno ai tessuti, alla diminuzione dell’ematocrito ed alla diminuzione della conta reticolocitaria, dal momento che i RBC invecchiati vengono rimossi dal sangue ma non totalmente sostituiti.

Talvolta, l’eccessiva produzione da parte del midollo osseo può portare al contemporaneo aumento dei reticolociti e dei globuli rossi. Questo può essere dovuto ad una aumentata produzione di eritropoietina, al fumo di sigaretta o a patologie croniche che causano l’iperproduzione dei globuli rossi, come la policitemia vera.

Anche l’assunzione di alcuni farmaci può causare diminuzione o incremento della produzione dei reticolociti.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

Il test dei reticolociti viene utilizzato per determinare il numero e/o la percentuale di reticolociti nel sangue come supporto alla valutazione delle patologie che colpiscono i globuli rossi, come l’anemia e le alterazioni del midollo osseo. I reticolociti sono globuli rossi neoprodotti e relativamente immaturi. Vengono prodotti e subiscono un processo di maturazione nel midollo osseo prima di essere immessi nel torrente circolatorio.

Il test dei reticolociti può essere utilizzato per vari scopi:

  • Come supporto alla determinazioni delle cause di valori alterati osservati in seguito all’esecuzione di esame emocromocitometrico, conta dei RBC, emoglobina ed ematocrito
  • Per la valutazione della funzionalità del midollo osseo e della sua capacità di rispondere in maniera adeguata alle richieste di globuli rossi dell’organismo
  • Per la diagnosi differenziale di vari tipi di anemia
  • Per il monitoraggio terapeutico, come ad esempio in corso di terapia per anemia sideropenica
  • Per monitorare la funzionalità del midollo osseo in corso di chemioterapia
  • Per monitorare la funzionalità del midollo osseo in seguito a trapianto di midollo

Sempre più spesso la conta reticolocitaria viene effettuata tramite strumentazioni automatiche in contemporanea all'emocromo, alla conta dei globuli rossi, alla misura dell’emoglobina ed all’ematocrito. Il risultato può essere riportato come conta reticolocitaria assoluta e/o percentuale. Nel caso della percentuale, il numero di reticolociti viene comparato con il valore totale di globuli rossi secondo la seguente formula:

Reticolociti (%)= [numero dei reticolociti/numero dei globuli rossi totali] x 100

Per determinare il numero preciso di reticolociti presenti viene invece richiesta la conta assoluta dei reticolociti:

Conta assoluta= reticolociti (%) x numero dei globuli rossi totali (x 1012/L) / 100

Domande Frequenti

Cos’è la conta reticolocitaria corretta o indice reticolocitario (RI)?

Nel caso in cui il paziente sia anemico (emoglobina, ematocrito e globuli rossi bassi), la percentuale di reticolociti rispetto al numero di globuli rossi appare elevata. Questo è in parte dovuto al rilascio da parte del midollo osseo di cellule immature ed alla quantità di tempo necessario a queste cellule per maturare, da 1 giorno (normalmente) fino a 3-4 giorni. Al fine di avere una stima più accurata della funzionalità midollare, la conta reticolocitaria percentuale viene spesso corretta con un calcolo chiamato conta reticolocitaria corretta o indice reticolocitario (RI). Questo calcolo confronta l’ematocrito del paziente con quello normale:

RI = Recitolociti % x (Ematocrito misurato/ Ematocrito normale)

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

2020 Review performed by Michelle Moy, M.Ad. Ed., MT (ASCP) SC, Assistant Professor and Program Director, Biomedical Science/Medical Lab Science, College of Arts and Sciences, Madonna University.

© 2020 Mayo Medical Laboratories. Reticulocytes, Blood. Available online at https://www.mayocliniclabs.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/9108. Accessed April 2020.

Elaine M. Keohane PhD MLS(ASCP)SHCM (Author), Catherine N. Otto PhD MBA MLS(ASCP)CM SH DLM (Author), Jeanine M. Walenga PhD MLS(ASCP)HCM (Author). Rodak's Hematology: Clinical Principles and Applications 6th Edition pls 164-166.

(Updated November 26, 2019) Maakaron, J. What is the role of reticulocyte count in the workup of anemia? Medscape Reference. Available online at https://www.medscape.com/answers/198475-155081/what-is-the-role-of-reticulocyte-count-in-the-workup-of-anemia. Accessed April 2020.

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online