Noto anche come
HPT
Hp
Proteina legante l’emoglobina
Nome ufficiale
Aptoglobina
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 26.10.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Come supporto alla rilevazione e alla diagnosi di anemia emolitica.

Quando Fare il Test?

In presenza di sintomi riconducibili all'anemia, quali affaticamento, pallore o ittero, che si sospetta siano associati alla distruzione dei globuli rossi (anemia emolitica).

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio.

​​​​​​​Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L’Esame

L'esame misura la quantità di aptoglobina nel sangue. L’aptoglobina è una proteina prodotta dal fegato e deputata alla rimozione dell’emoglobina libera (rilasciata in seguito alla distruzione dei globuli rossi) nel circolo sanguigno.

L’emoglobina è una proteina contenente ferro deputata al trasporto dell'ossigeno ai tessuti e agli organi. Solitamente è localizzata all’interno dei globuli rossi (RBC) e soltanto una modesta quantità si trova libera in circolo. L'aptoglobina lega l'emoglobina libera nel sangue, formando un complesso che viene rapidamente rimosso dalla circolazione ed indirizzato al fegato per la distruzione e il riciclaggio del ferro. Inoltre, la formazione del complesso aptoglobina-emoglobina impedisce che l'emoglobina venga filtrata dai reni ed escreta con l'urina, poiché potenzialmente tossica per i reni.

Tuttavia, l'aumentato danneggiamento e/o distruzione (emolisi) dei RBC determina il rilascio di emoglobina in circolo, con conseguente aumento della concentrazione di emoglobina libera nel sangue. La distruzione di quantità significative di RBC determina una temporanea diminuzione della concentrazione di aptoglobina nel sangue, poiché il consumo della proteina è superiore al tasso di produzione da parte del fegato. La diminuzione della quantità di aptoglobina può essere indice della presenza di una condizione clinica che causa la rottura dei globuli rossi. Quando la capacità legante dell'aptoglobina viene superata, la concentrazione di emoglobina libera in circolo aumenta, con conseguente danno tissutale e/o disfunzione d'organo a causa dello stress ossidativo indotto dall'emoglobina libera.

L'aumentata distruzione dei RBC può essere riconducibile a condizioni ereditarie o acquisite; alcuni esempi includono: reazioni avverse in seguito alla trasfusione di sangue, alcuni farmaci e/o distruzione meccanica, come si può osservare in pazienti con valvole cardiache protesiche. La distruzione può essere lieve o grave, acuta o cronica, e può portare ad anemia emolitica. I pazienti affetti da anemia emolitica possono manifestare sintomi quali affaticamento, debolezza, respiro affannoso, pallore e ittero.

La riduzione della concentrazione di aptoglobina può anche essere riconducibile alla presenza di patologie del fegato, poiché il danno epatico può inibire sia la produzione di aptoglobina che la rimozione dei complessi aptoglobina-emoglobina libera.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    La misura dell’aptoglobina viene principalmente utilizzata per rilevare e valutare l'anemia emolitica e per la diagnosi differenziale tra anemia emolitica ed altre forme di anemia, secondarie a differenti cause. L'esame contribuisce a rilevare la rottura o distruzione prematura dei globuli rossi (RBC); può essere eseguito insieme ad altri test di laboratorio, quali esame emocromocitometrico (include conta dei RBC, emoglobina, ematocrito), conta dei reticolociti, lattato deidrogenasi, bilirubina, test dell’antiglobulina umana diretto e striscio di sangue.

    Nonostante il test dell'aptoglobina risulti sensibile per l'anemia emolitica, non può essere utilizzato per diagnosticare la causa alla base di tale condizione; a tal fine occorre eseguire altri test di laboratorio, quali ricerca degli autoanticorpi, per individuare eventuali cause autoimmuni, test per la ricerca di eritrociti falciformi, glucosio 6-fosfato deidrogenasi (G6PD) o assetto emoglobinico.

    Nei pazienti che hanno ricevuto trasfusioni di sangue è possibile prescrivere l'esame dell'aptoglobina e dell'antiglobulina diretto, per contribuire a rilevare un'eventuale reazione avversa alla trasfusione (per maggiori dettagli a riguardo, consultare l'articolo Medicina Trasfusionale).

    Se la concentrazione di aptoglobina è bassa, è possibile ripetere l’esame per monitorare l'andamento della condizione, verificare eventuali variazioni della concentrazione di aptoglobina e contribuire a determinare la persistenza dell'aumentata distruzione degli RBC.

  • Quando viene prescritto?

    L’esame dell’aptoglobina viene prescritto in presenza di segni e sintomi riconducibili ad anemia emolitica. Alcuni esempi includono:

    • Spossatezza e affaticamento
    • Pallore
    • Svenimenti
    • Respiro corto
    • Battito cardiaco accelerato 
    • Ittero
    • Urine rosse o scure (per la presenza di ematuria o emoglobinuria)

    L'esame può essere effettuato anche in presenza di risultati coerenti con l'anemia emolitica, ottenuti tramite altri test di laboratorio, quali bilirubina aumentata, emoglobinuria, diminuita conta dei RBC, aumento della conta dei reticolociti e delle concentrazioni della lattato deidrogenasi.  

  • Cosa significa il risultato del test?

    I risultati dell'aptoglobina dovrebbero essere interpretati contestualmente ai risultati di altri test, quali conta dei RBC, ematocritoconta reticolocitaria ed emocromo.

    La riduzione significativa delle concentrazioni di aptoglobina, insieme ad un'aumentata conta dei reticolociti e alla diminuzione della conta dei RBC, dell'emoglobina e dell'ematocrito, suggerisce una probabile anemia emolitica con presenza di globuli rossi "rotti" in circolo (emolisi intravascolare).

    Il riscontro di concentrazioni normali o borderline di aptoglobina, insieme ad un'aumentata conta reticolocitaria, indica che probabilmente la distruzione dei globuli rossi avviene in organi quali milza e fegato (emolisi extravascolare). In tal caso, l'emoglobina libera non viene rilasciata nel flusso sanguigno, l'aptoglobina non viene consumata ed i suoi livelli risultano nella norma.

    Al contrario, il riscontro di concentrazioni normali di aptoglobina insieme ad una conta dei reticolociti non aumentata suggerisce che le cause dell’anemia non sono riconducibili alla rottura dei globuli rossi.

    La seguente tabella riassume alcuni dei possibili risultati:

    Aptoglobina Conta dei reticolociti

    Conta dei RBC, emoglobina, ematocrito

    Possibile interpretazione
    Significativamente diminuita Aumentata Diminuita Distruzione dei RBC nei vasi sanguigni (emolisi intravascolare)
    Normale o lievemente diminuita Aumentata Diminuita Distruzione dei RBC in organi quali milza e fegato (emolisi extravascolare)
    Normale Non aumentata Diminuita Anemia non secondaria alla distruzione dei RBC (ad es., diminuita produzione dei RBC da parte del midollo osseo)

    La diminuzione dei livelli di aptoglobina in assenza di altri segni di anemia emolitica è probabilmente dovuta ad un'insufficiente produzione di aptoglobina da parte del fegato. Questo fenomeno può essere osservato in corso di patologie epatiche, anche se l’aptoglobina non viene generalmente utilizzata per la diagnosi o il monitoraggio di tali patologie.

  • C’è altro da sapere?

    La carenza congenita di aptoglobina (nota come "anaptoglobinemia") non è correlata alla presenza di emolisipatologie epatiche, ed interessa circa lo 0,1% della popolazione caucasica e il 4% di quella afroamericana (fino al 30% dei soggetti originari dell'Africa occidentale). Per determinare se la riduzione della concentrazione dell'aptoglobina è congenita o associata all'emolisi dei RBC, è possibile eseguire ulteriori test (quali il test dell'emopexina).

    Livelli ridotti di aptoglobina sono normali nei neonati e nei bambini di età inferiore ai 6 mesi.

Accordion Title
Domande Frequenti
  • Quali patologie o fattori possono influenzare i livelli di aptoglobina?

    L’aptoglobina è considerata una proteina di "fase acuta"; le sue concentrazioni aumentano significativamente in corso di numerose patologie infiammatorie quali colite ulcerosa, malattia reumatica acuta, infarto e infezioni gravi. La presenza di una di queste condizioni può interferire con l'interpretazione dei risultati del test.
    Generalmente, l’esame dell’aptoglobina non viene utilizzato come supporto alla diagnosi o al monitoraggio di tali patologie.

    Le concentrazioni di aptoglobina possono essere influenzate da sanguinamenti eccessivi, condizioni cliniche associate a disfunzioni renali e patologie epatiche.

    Inoltre, i livelli di aptoglobina possono aumentare in seguito all'assunzione di determinati farmaci, quali androgeni e corticosteroidi. Al contrario, i farmaci che possono diminuire le concentrazioni di aptoglobina includono: isoniazide, chinidina, streptomicina e contraccettivi orali.

  • Se le concentrazioni di aptoglobina sono ridotte, dopo quanto tempo torneranno normali?

    Dipende dalla causa che ne ha determinato la diminuzione; se è dovuta ad una emolisi acuta, come è osservabile in caso di reazione avversa alla trasfusione, la normalizzazione si verificherà in seguito all'eliminazione del sangue del donatore dal circolo. Se, invece, la diminuzione è dovuta ad emolisi cronica, i livelli si normalizzeranno in seguito alla risoluzione della patologia alla base del fenomeno. Se la patologia non si risolve, o se la diminuzione dell'aptoglobina è associata alla presenza di una patologia epatica che ne determina una ridotta produzione, allora i livelli rimarranno al di sotto dell'intervallo di riferimento. 

  • Il test dell’aptoglobina può essere effettuato ambulatorialmente?

    Solitamente no; il test deve essere eseguito all'interno di un laboratorio d'analisi. 

  • Il test dell'aptoglobina può essere effettuato per motivi diversi da quelli sopracitati?

    Il test dell'aptoglobina può essere eseguito per la diagnosi differenziale tra patologia emolitica ed emolisi in vitro da errore preanalitico. Tuttavia, esistono pochi studi a supporto di tale utilizzo.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

2020 Review completed by Hoda Hagrass, MD, Ph.D., Medical Director of clinical chemistry and immunology laboratories, UAMS.

Haptoglobin (HP) Test. MedlinePlus. Available online at https://medlineplus.gov/lab-tests/haptoglobin-hp-test/ Accessed on 8/25/2020.

Andersen C., Torvund-Jensen M., Nielsen M., et al. Structure of the haptoglobin–haemoglobin complex. Nature 489, 456–459 (2012). Available online at https://doi.org/10.1038/nature11369. Accessed August 2020.

Shih AW, McFarlane A, Verhovsek M. Haptoglobin testing in hemolysis: measurement and interpretation. Am J Hematol. 2014;89(4):443-447. doi:10.1002/ajh.23623.

John V. Mitsios. Distinguishing In Vivo Versus In Vitro Hemolysis. CLN Ask the Expert: December 2018. Available online at https://www.aacc.org/publications/cln/articles/2018/december/distinguishing-in-vivo-versus-in-vitro-hemolysis. Accessed on 8/26/2020.

Contemporary Practice in Clinical Chemistry. William Clarke and Mark Marzinke. 4th Edition, AACC Press, Elsevier.

RE Langlois M, Delanghe J. Clin Chem 1996;42:1589-1600.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

 

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 466-467.

(© 2005). Haptoglobin. ARUP's Guide to Clinical Laboratory Testing [On-line information]. Available online at http://www.aruplab.com/guides/clt/tests/clt_291a.jsp#4273706.

Dhaliwal, G. et. al. (2004 June 1). Hemolytic Anemia. American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20040601/2599.html.

Nanda, R., Updated (2005 February 1). Haptoglobin. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003634.htm.

(© 1995-2005). Autoimmune Hemolytic Anemia. Merck Manual-Second Home Edition [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/mmhe/sec14/ch172/ch172f.html?qt=haptoglobin&alt=sh.

O-Hara Paggen, M. (1999 September 1). HELLP Syndrome: Recognition and Perinatal Management. American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/990901ap/829.html.

Sibai, B. (2004 May). Diagnosis, Controversies, and Management of the Syndrome of Hemolysis, Elevated Liver Enzymes, and Low Platelet Count. ACOG, High-Risk Pregnancy Series: An Expert's View v 103 (5 part 1). [On-line journal]. Available online at http://www.mccn.edu/library/ABOG/2005/PMID15121574.pdf#search='test%20haptoglobin'.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC. Pp 199.

Wu, A. (2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, Fourth Edition. Saunders Elsevier, St. Louis, Missouri. Pp 512-513.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition]. Pp 840.

Levin, M. (2007 March 8). Haptoglobin. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003634.htm . Accessed on 11/23/08.

(2006 September). What is Hemolytic Anemia? National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/dci/Diseases/ha/ha_whatis.html. Accessed on 11/23/08.

Schick, P. (2007 January 29). Hemolytic Anemia. eMedicine [On-line information]. Available online at http://www.emedicine.com/med/TOPIC979.HTM. Accessed on 11/23/08.

Gersten, T. (Updated 2012 February 8). Haptoglobin. MedlinePlus Medical Encyclopedia. [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003634.htm. Accessed August 2012.

(© 1995–2012). Haptoglobin, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/9168. Accessed August 2012.

Lichtin, A. (Revised 2009 February). Overview of Hemolytic Anemia. Merck Manual for Healthcare Professionals [On-line information]. Available online through http://www.merck.com. Accessed August 2012.

(2011 April 1). What is Hemolytic Anemia? National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/ha/. Accessed August 2012.

Schick, P. (Updated 2011 August 8). Hemolytic Anemia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/201066-overview. Accessed August 2012.

(2008 November). Haptoglobin (HP) Genotyping. ARUP Laboratories Technical Bulletin [On-line information]. Available online through https://www.aruplab.com. Accessed August 2012.

Cook, J. et. al. (Updated 2011 July). Hemolytic Anemias. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/HemolyticAnemias.html?client_ID=LTD#tabs=0. Accessed August 2012.

2016 review performed by Shawn Clinton, Ph.D., DABCC, Laboratory Director and the Lab Tests Online Editorial Review Board.

(February 2, 2014) Gersten T. Hemolytic anemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000571.htm. Accessed May 2016.

(Updated: March 21, 2014) NIH National Heart Lung and Blood Institute. What is Hemolytic Anemia? Available online at https://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/ha/diagnosis. Accessed May 2016.

Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods, 21st Edition, Pg. 237, by Richard A. McPherson MD MSc (Author), Matthew R. Pincus MD PhD (Author).

Kristiansen M1, Graversen JH, Jacobsen C, Sonne O, Hoffman HJ, Law SK, Moestrup SK. Identification of the haemoglobin scavenger receptor. Nature. 2001 Jan 11;409(6817):198-201.

Wintrobe's Clinical Hematology. 12th ed. Greer J, Foerster J, Rodgers G, Paraskevas F, Glader B, Arber D, Means R, eds. Philadelphia, PA: Lippincott Williams & Wilkins: 2009, Pg 800.

Harmening D. Clinical Hematology and Fundamentals of Hemostasis, Fifth Edition, F.A. Davis Company, Philadelphia, 2009, Pg 177.

(November 15, 2015) Schick P. Hemolytic Anemia Workup. Medscape Reference. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/201066-workup. Accessed May 2016.