LTOTests

Vitamina B12 e folati

Noto anche come: Cobalamina, Acido folico, Folati, Folacina, Vitamina B9
Nome ufficiale: Vitamina B12; Folati
Ultima Revisione: 29.04.2023
Ultima Modifica: 29.04.2023

Revisore: Ferruccio Ceriotti

Articolo approvato dal Comitato editoriale di labtestsonline.org ed in corso di revisione da parte del Comitato editoriale italiano

In Sintesi

Perché?

Come supporto nella determinazione delle cause di anemia o neuropatia; per valutare lo stato nutrizionale; per monitorare l’efficacia del trattamento per la carenza di vitamina B12 o folati.

Quando?

Quando il paziente ha un emocromo anomalo e uno striscio di sangue con globuli rossi più grandi della norma (macrocitosi) o neutrofili irregolari (ipersegmentati); quando manifesta sintomi di anemia (affaticamento, stanchezza, pallore) e/o di neuropatia (formicolio o prurito, spasmi oculari, perdita di memoria, stato mentale alterato); in corso di terapia per la carenza di vitamina B12 o folati.

Il campione

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio.

La preparazione

Viene richiesto di digiunare per 6-8 ore (è permesso solo bere acqua) prima di sottoporsi al prelievo di sangue.  La biotina presente in alcuni integratori alimentari può interferire con il test. Alcuni farmaci, come la colchicina, la neomicina, l'acido para-aminosalicilico e la fenitoina, possono influenzare i risultati del test; il curante valuterà l’opportunità di interromperne l’assunzione.

L'Esame

La vitamina B12 e i folati fanno parte del complesso di vitamine B e, insieme alla vitamina C, aiutano l'organismo a produrre nuove proteine. Sia la vitamina B12 che l’acido folico sono necessari per la normale formazione dei globuli rossi (RBC) e dei globuli bianchi (WBC), per la riparazione di cellule e tessuti e per la sintesi del DNA. Entrambi questi nutrienti devono essere assunti con la dieta poiché non possono essere prodotti dall'organismo. 

Questo test misura le concentrazioni di folati e vitamina B12 nella porzione liquida del sangue (siero o plasma), per determinarne le eventuali carenze. La concentrazione di folati può essere misurata anche all'interno dei globuli rossi (RBC).

  • La vitamina B12, o cobalamina, è presente nei prodotti di origine animale come carni rosse, pesce, pollame, latte, yogurt e uova
  • Con il nome di “folato” (vitamina B9) ci si riferisce alla forma naturale del composto, mentre con “acido folico” si indica un additivo aggiunto a cibi e bevande. Il folato si trova nella verdura a foglia larga, negli agrumi, nei fagioli e nei piselli secchi, nel fegato e nel lievito

Negli ultimi anni, i cereali, il pane e altri particolari prodotti del grano sono diventati importanti risorse di vitamina B12 e folati (identificati come “acido folico” nelle etichette nutrizionali riportate sulle confezioni dei cibi). 

Una carenza di vitamina B12 o folati può provocare anemia macrocitica. L’anemia megaloblastica, un tipo di anemia macrocitica, è caratterizzata dalla produzione di pochi ma grandi globuli rossi chiamati macrociti, oltre a cambiamenti cellulari a livello del midollo osseo. Altri risultati di laboratorio mostrano, in associazione all’anemia megaloblastica, una diminuzione della conta dei globuli bianchi (WBC), dei RBC, dei reticolociti e delle piastrine.

La vitamina B12 è importante per la salute dei nervi; per questo la sua carenza può essere associata a varie forme di neuropatia, danneggiamenti dei nervi che possono provocare formicolio e intorpidimento a mani e piedi della persona affetta.

I folati sono necessari per la divisione cellulare, come si osserva nello sviluppo fetale. La loro carenza durante le prime fasi della gravidanza può aumentare il rischio di difetti del tubo neurale, come la spina bifida, nel feto in crescita.

Le carenze di vitamina B12 e folati sono spesso causate da un loro apporto insufficiente (tramite dieta o integratori), da un utilizzo prolungato di alcuni farmaci, da un assorbimento inadeguato o da un aumentato fabbisogno, come accade in gravidanza.

  • L'apporto insufficiente: nel mondo occidentale non è un fenomeno frequente, poiché molti cibi e bevande sono addizionate con queste vitamine, che si depositano nell’organismo. Gli adulti tipicamente hanno riserve di vitamina B12 nel fegato per molti anni e di folati per tre mesi. Le carenze nella dieta solitamente non causano sintomi finché tali riserve non sono esaurite. Le carenze di vitamina B12 sono state talvolta osservate nei soggetti vegani (coloro che non consumano alcun prodotto di origine animale) e nei loro bambini, se allattati al seno.
  • L’assorbimento inadeguato: l'assorbimento della vitamina B12 avviene in una serie di passaggi. La vitamina B12 è normalmente rilasciata dal cibo grazie all’acido presente nello stomaco, successivamente, a livello dell’intestino tenue, si lega al fattore intrinseco (IF), una proteina sintetizzata dalle cellule parietali dello stomaco. Il complesso B12- IF è dunque assorbito dall’intestino tenue e legato da proteine trasportatrici (transcobalamine), che favoriscono l'entrata nel circolo sanguigno. Se ci sono patologie o condizioni che interferiscono con alcuni di questi passaggi, l’assorbimento di B12 è ridotto.
  • L'aumentato fabbisogno: questo fenomeno è stato osservato in varie condizioni e patologie. L'aumentato fabbisogno di folati è richiesto in gravidanza, durante l’allattamento, nell'infanzia, in presenza di tumori e di anemia emolitica cronica. 

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

Vitamina B12 e folati sono esami separati che possono essere richiesti insieme per:

  • Rilevare concentrazioni ridotte (carenze)
  • Come supporto per diagnosticare la causa di certi tipi di anemia, come l’anemia perniciosa, una malattia autoimmune che influenza l’assorbimento di B12
  • Come supporto nel determinare la causa di uno stato mentale alterato o di altri cambiamenti nel comportamento, specialmente nei soggetti anziani
  • Come ausilio nello stabilire la causa per la quale una persona mostra i sintomi di neuropatia 
  • Come supporto nel valutare lo stato di salute generale e lo stato nutrizionale di una persona con segni significativi di malnutrizione o malassorbimento degli alimenti
  • Come follow-up in caso di risultati anomali ai test di laboratorio che suggeriscano la presenza di anemia megaloblastica, un tipo di anemia caratterizzata dalla produzione di pochi ma grandi globuli rossi che non funzionano in modo appropriato
  • Per monitorare l’efficacia del trattamento in coloro che sono trattati per carenze conosciute di vitamina B12 e di folati. Questo è importante specialmente per coloro che hanno difficoltà ad assorbire B12 e/o folati e sono sottoposti a terapia per tutta la vita.

Le concentrazioni sieriche di folati possono variare sulla base del loro apporto con la dieta. I RBC possono immagazzinare il 95% dei folati circolanti, perciò la concentrazione di folati nei RBC può essere utile nel valutare la carenza. Secondo alcuni il test dei folati presenti nei globuli rossi è clinicamente più rilevante rispetto ai folati nel siero, ma non esiste ancora una linea di consenso su questo argomento.

Modalità del Test

Prima del test

Viene richiesto di digiunare per 6-8 ore (è permesso solo bere acqua) prima di sottoporsi al prelievo di sangue. È opportuno informare il medico in merito all'assunzione di farmaci o integratori, poiché alcuni di essi possono interferire con i livelli di vitamina B12 e folati. Potrebbe essere necessario interrompere l'assunzione dei farmaci, previa indicazione medica, per un certo periodo di tempo prima di eseguire il test.

Durante il test

I test della vitamina B12 e dei folati vengono eseguiti su campioni di sangue prelevati da una vena del braccio. Durante il prelievo ematico, viene posizionato il laccio emostatico nella parte superiore del braccio, per favorire il reperimento della vena. Per prevenire eventuali infezioni, viene eseguita la disinfezione della zona del prelievo e successivamente inserito l'ago. Il prelievo può richiedere qualche minuto e causare un lieve fastidio legato alla puntura.

Dopo il test

Al termine della raccolta del campione, viene applicata una garza sterile sul sito della puntura ed esercitata una leggera pressione per prevenire eventuali emorragie e consentire una rapida guarigione. Non sono previste restrizioni circa le attività che possono essere svolte dopo la raccolta dei campioni.

Domande Frequenti

Quali altri test possono essere eseguiti?

Possono essere eseguiti ulteriori esami per contribuire a diagnosticare l'anemia perniciosa, (la causa più comune di carenza di vitamina B12), inclusa la ricerca degli anticorpi diretti contro il fattore intrinseco e contro le cellule parietali gastriche. La presenza di questi anticorpi autoimmuni, infatti, indica che la carenza di vitamina B12 è probabilmente dovuta alla distruzione delle cellule parietali dello stomaco, con conseguente ridotta capacità di assorbimento di B12 proveniente dalla dieta.

Altri test di laboratorio che contribuiscono a rilevare le carenze di B12 e folato includono l'omocisteina e l'acido metilmalonico (MMA): entrambi risultano elevati in carenza di B12, mentre in carenza di folato aumenta solo l'omocisteina. È importante sottolineare questa distinzione, poiché somministrare folato ai soggetti in carenza di B12 risolverà solo l'anemia e non il danno neurologico, che può essere irreversibile.

La vitamina B12 può essere prescritta insieme ai folati, da sola, o insieme ad altri test laboratoristici di screening (emocromo, pannello metabolico completo, anticorpi antinucleo, fattore reumatoide, proteina C-reattiva) come aiuto nello stabilire la causa per la quale una persona mostra i sintomi di neuropatia.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Frank, E. and Straseski, J. (2019 June, Updated). Megaloblastic Anemia. ARUP Consult. Available online at https://arupconsult.com/content/megaloblastic-anemia. Accessed on 9/6/2019.

Singh, N. et. al. (2018 October 22, Updated). Vitamin B-12 Associated Neurological Diseases. Medscape Neurology. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/1152670-overview. Accessed on 9/6/2019.

(© 1995-2019). Vitamin B12 and Folate, Serum. Mayo Clinic Laboratories. Available online at https://www.mayocliniclabs.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/9156. Accessed on 9/6/2019.

Ghadban, R. et. al. (2018 December 27, Updated). Folate (Folic Acid). Medscape Laboratory Medicine. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/2085523-overview. Accessed on 9/6/2019.

(2019 July 9, Updated). Vitamin B12. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. Available online at https://ods.od.nih.gov/factsheets/VitaminB12-HealthProfessional/. Accessed on 9/6/2019.

Folic acid – test. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/folicacid.html. Accessed on 9/6/2019.

Nagalla, S. and Schick, P. (2019 February 19, Updated). Pernicious Anemia. Medscape Hematology. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/204930-overview. Accessed on 9/6/2019.

(2019 July 11, Updated). Folate. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. Available online at https://ods.od.nih.gov/factsheets/Folate-Consumer/. Accessed on 9/6/2019.

(2019 April 1, Updated). Folic acid. Office on Women's Health. Available online at https://www.womenshealth.gov/a-z-topics/folic-acid. Accessed on 9/6/2019.

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online Comprare Steroidi - Anabolizzanti Online pharmax-anabolika.com
© 2024 Labtestsonline. SIBIOC – MEDICINA DI LABORATORIO - Via Libero Temolo 4, 20126 Milano - C.F. 97012130585 - P.I. 06484860967 | Privacy Policy | Cookie Policy | WEB