Noto anche come
Conta dei GB
Conta dei leucociti
Conta dei bianchi
WBC
Nome ufficiale
Conta dei globuli bianchi
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 08.07.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per lo screening o la diagnosi di alcune patologie che possono colpire i globuli bianchi (GB), come infezioni e infiammazioni o patologie che influenzano la produzione e la sopravvivenza dei GB; per monitorare il trattamento di patologie del sangue o le terapie che danneggiano i globuli bianchi.

Quando Fare il Test?

Come parte dell’emocromo con formula, nell’ambito degli esami di controllo; quando il paziente mostra segni e sintomi che possono essere correlati a patologie che alterano il numero dei GB; quando il paziente ha una patologia o segue una terapia che danneggia i globuli bianchi.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio oppure mediante una puntura del dito (nel caso di bambini e adulti) o del tallone (neonati).

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L'Esame

I globuli bianchi del sangue (GB), chiamati anche leucociti, sono cellule che circolano nel sangue, nel sistema linfatico e nei tessuti; svolgono un ruolo  importante nella difesa dell’organismo contro le infezioni, oltre che nelle infiammazioni, nelle reazioni allergiche e nella protezione contro i tumori. La conta dei globuli bianchi (GB) serve per quantificare il numero totale dei globuli bianchi nel sangue del paziente. E’ uno dei test inclusi nella conta completa delle cellule del sangue (emocromo), che è spesso utilizzata nella valutazione dello stato di salute di una persona.

Il sangue contiene tre tipi di cellule sospese in un fluido chiamato plasma: i globuli bianchi (GB), i globuli rossi (GR) e le piastrine (PLT).  Queste cellule sono prodotte nel midollo osseo e successivamente rilasciate nel sangue, dove circolano. Esistono cinque tipi di GB e ognuno ha una funzione differente.

  • Tre tipi di GB sono chiamati “granulociti”, a causa dei granuli presenti nel loro citoplasma. Questi granuli rilasciano elementi chimici e altre sostanze come parte della risposta immunitaria. I granulociti includono:
    • i neutrofili (neu), normalmente rappresentano la gran parte dei GB circolanti. Quando è in corso un processo infettivo o infiammatorio, i neutrofili si muovono verso il sito di infezione o infiammazione e  fagocitano e distruggono i batteri o i funghi causa del danno. 
    • gli eosinofili (eos), agiscono contro i parassiti che causano infezioni, svolgono un ruolo importante nelle reazioni allergiche (ipersensibilità) e tengono sotto controllo l'intensità delle risposte immunitarie e delle infiammazioni.
    • basofili (baso), solitamente sono i GB meno presenti; probabilmente sono coinvolti nelle reazioni allergiche.
  • I linfociti circolano sia nel sangue che nel sistema linfatico. Si dividono in tre tipi:
    • linfociti B, producono gli anticorpi (o immunoglobuline) che partecipano alla risposta immunitaria
    • linfociti T, riconoscono e rimuovono le sostanze estranee all'organismo
    • linfociti Natural Killer (NK), attaccano e distruggono le cellule anomale, come quelle tumorali o infettate dai virus.
  • I monociti sono simili ai neutrofili, in quanto si muovono verso il sito di infezione e fagocitano e distruggono i batteri che la causano. Sono principalmente associati alle infezioni croniche, piuttosto che a quelle acute

Quando è in corso un processo infettivo o infiammatorio in qualche zona dell’organismo, il midollo osseo produce più globuli bianchi, rilasciandoli nel sangue; questi, per mezzo di un processo complesso, si muovono verso il sito di infezione o infiammazione. Alla risoluzione del problema, la produzione di GB da parte del midollo osseo diminuisce e il loro numero torna ai livelli normali.

Oltre alle infezioni e alle infiammazioni, ci sono altre patologie che possono influenzare la produzione di GB da parte del midollo osseo o la sopravvivenza di tali cellule nel circolo sanguigno, come il cancro o le malattie autoimmuni, dando luogo sia ad aumenti che a diminuzioni di GB nel sangue. La conta dei GB, insieme ad altre componenti dell’emocromo con formula, è fortemente indicativa per il medico sui possibili problemi di salute del paziente. I risultati sono spesso interpretati insieme ad altri test, come la conta differenziale dei globuli bianchi e l’esame dello striscio di sangue. La conta differenziale può fornire informazioni su quale tipo di GB possa essere aumentato o diminuito, mentre lo striscio di sangue può rivelare la presenza di popolazioni anomale o immature di GB.

Se il risultato indica un problema, una grande varietà di altri test possono essere eseguiti come supporto nel determinarne la causa. Il medico di solito valuta i segni e i sintomi che il paziente mostra, la sua storia clinica e i risultati delle visite mediche per decidere quali altri test possono essere necessari. Ad esempio, al bisogno, è possibile eseguire una biopsia del midollo osseo per valutarne lo stato.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    I globuli bianchi (GB) sono usati come parte della conta totale delle cellule del sangue per:

    • Lo screening per alcuni tipi di condizioni e patologie
    • Supporto nella diagnosi di infezioniinfiammazioni o altre patologie che alterano il numero dei GB, come allergieleucemie o malattie autoimmuni, per nominarne alcune.
    • Monitorare la progressione di patologie come quelle sopracitate
    • Monitorare la risposta dell’organismo a vari trattamenti e/o monitorare la funzione del midollo osseo; alcune terapie, come la radioterapia e la chemioterapia, danneggiano la produzione dei GB e la loro sopravvivenza in circolo, pertanto i loro effetti collaterali possono essere monitorati con la conta dei GB.

    La conta dei GB può indicare la presenza di patologie o condizioni che colpiscono i globuli bianchi, ma senza determinarne la causa. Alcuni altri esami possono essere eseguiti come supporto alla diagnosi: la conta differenziale dei globuli bianchi, l’analisi dello striscio di sangue e, in patologie gravi, l’esame del midollo osseo. La conta differenziale può informare il medico su quale tipo di GB sia alterato quantitativamente, mentre lo striscio di sangue e/o la biopsia del midollo osseo possono rivelare la presenza di una popolazione anomala o immatura di GB.

  • Quando viene prescritto?

    La conta dei GB è normalmente prescritta come parte della conta completa delle cellule del sangue, che può essere eseguita quando un individuo si sottopone ad alcuni esami di routine. Il test può essere effettuato quando il paziente ha segni e sintomi generali di infezione e/o infiammazione, come:

    • Febbre, brividi
    • Dolori diffusi
    • Mal di testa
    • Vari altri segni e sintomi, in relazione al sito di sospetta infezione o infiammazione
       

    I test possono essere eseguiti quando ci sono segni e sintomi che il medico pensa siano associati a malattie del sangue, malattie autoimmuni o immunodeficienza.
    La conta dei GB può essere prescritta spesso e su base regolare per monitorare i pazienti a cui è stata diagnosticata un’infezione, una malattia del sangue o autoimmune o altre patologie che colpiscono i GB; così anche per monitorare l’efficacia del trattamento o le terapia dannose per i GB, come la radioterapia e la chemioterapia.

  • Cosa significa il risultato del test?

    La conta dei GB indica il generale aumento o la diminuzione del numero di globuli bianchi, senza determinare quale specifico tipo di globulo bianco presenti l’anomalia. Il medico deve valutare i risultati della conta dei GB insieme ai risultati di altre componenti dell’emocromo e ad altri fattori, quali il risultato di visite mediche, la storia clinica e i segni e i sintomi del paziente.

    Una conta alta dei globuli bianchi, chiamata leucocitosi, può essere il risultato di più patologie e condizioni. Alcuni esempi includono:

    Una conta bassa dei globuli bianchi, chiamata leucopenia, può essere il risultato di diverse patologie, come:

    Quando la conta dei GB è usata a scopi di monitoraggio, una serie di conte di GB che continuano ad aumentare o diminuire indicano che la patologia o la condizione patologica sta peggiorando. Le conte dei GB che tornano a livelli normali indicano un miglioramento e/o il successo del trattamento terapeutico.

  • C’è altro da sapere?

    Se la milza del paziente è stata rimossa, è probabile che egli abbia un moderato ma persistente aumento della conta dei GB.

    La conta dei GB è relativa all’età, al sesso, all'etnia e all'essere o meno fumatori. In media, neonati e bambini normali hanno una conta dei GB più elevata. E’ un fatto abbastanza comune che gli anziani abbiano una conta elevata dei GB (leucocitosi) in risposta ad un’infezione.

    Ci sono molti farmaci che causano sia l’aumento che la diminuzione della conta dei GB.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

2019 review performed by Michelle Moy, M.Ad.Ed, MT (ASCP) SC, Program Director and Assistant Professor, Medical Laboratory Science/Biomedical Science Madonna University.

(December 15, 2014) Lewicki, et al. The influence of vitamin B12 supplementation on the level of white blood cells and lymphocytes phenotype in rats fed a low-protein diet Available online at https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4439950/. Accessed on July 8, 2019.

American Society for Hematology. Blood Basics for Patients. Available online at https://www.hematology.org/Patients/Basics/. Accessed on July 8, 2019.

(2013) Balkaransingh. Dietary Determinants Of The White Blood Cell Count. American Society for Hematology Blood Journal. Available online at http://www.bloodjournal.org/content/122/21/1705?sso-checked=true. Accessed on July 8, 2019.

Elaine M. Keohane PhD MLS(ASCP)SHCM (Author), Catherine N. Otto PhD MBA MLS(ASCP)CM SH DLM (Author), Jeanine M. Walenga PhD MLS(ASCP)HCM (Author) Rodak's Hematology: Clinical Principles and Applications Elsevier/Saunders; 6 edition (March 11, 2019) pp 117-135.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Susan J. Leclair, PhD, CLS(NCA). Professor of Medical Laboratory Science, Department of Medical Laboratory Science, University of Massachusetts, Dartmouth, MA.

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (© 2007). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 8th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 1003-1008.

Harmening D. Clinical Hematology and Fundamentals of Hemostasis, Fifth Edition, F.A. Davis Company, Philadelphia, 2009, Pp 305-328.

Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods. 21st ed. McPherson R, Pincus M, eds. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier: 2007, Pp 543-549, 552-560.

Wintrobe's Clinical Hematology. 12th ed. Greer J, Foerster J, Rodgers G, Paraskevas F, Glader B, Arber D, Means R, eds. Philadelphia, PA: Lippincott Williams & Wilkins: 2009, Pp 1512-1516, 1522-1524.

(Updated May 10, 2010) Inoue S, et al. Leukocytosis, Medscape Reference article. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/956278-overview. Accessed March 2012.

(Feb 1 2011) National Heart Lung Blood Institute. What is lymphocytopenia? Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/lym/. Accessed March 2012.

(Jan 23 2012) American Cancer Society. Acute Lymphocytic Leukemia. Available online through http://www.cancer.org. Accessed March 2012.

(Dec 7 2010) American Cancer Society. Acute Myeloid Leukemia. Available online through http://www.cancer.org. Accessed March 2012.

(Oct 25 2010) American Cancer Society. Non-Hodgkin Lymphoma. Available online through http://www.cancer.org. Accessed March 2012.

(January 8 2010) Kempert P. White Blood Cell Function, Overview of the Immune System. Medscape Reference article. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/960027-overview. Accessed March 2012.

(January 26, 2010) Naushad H. Leukocyte Count (WBC). Medscape Reference article. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/2054452-overview#aw2aab6b2. Accessed March 2012.

Hsleh Matthew M, et al. Prevalence of neutropenia in the U.S. population: age, sex, smoking status, and ethnic differences. Annals of Internal Medicine. 2007;146:486-492.

Dugdale D. (2011 February 13 Updated). White blood cell count – series. MedlinePlus. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/presentations/100151_1.htm. Accessed on 2/27/2015.

National Institute of Allergy and Infectious Diseases (2015 February 23 Updated). Immune system. Available online at http://www.niaid.nih.gov/topics/immunesystem/Pages/default.aspx. Accessed 2/27/2015.

Pagana, Kathleen D., Pagana, Timothy J., and Pagana, Theresa N. (© 2015). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 12th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 991-995.

Approved

Revisori: Dr. Giorgio da Rin; Ospedale San Martino di Genova / Sabrina Buoro; Azienda Socio Sanitaria Territoriale Papa Giovanni XXIII, Bergamo