LTOTests

Antigene carcino embrionario (CEA)

Noto anche come: Antigene carcinoembrionario (CEA)
Nome ufficiale: Antigene carcinoembrionario
Ultima Revisione: 16.09.2021
Ultima Modifica: 16.09.2021

In Sintesi

Perché?

Principalmente per monitorare il trattamento dei tumori, compresa la responsività alla terapia e l'insorgenza di eventuali recidive; come indicatore della dimensione della massa tumorale (carico tumorale) e come supporto nel determinarne la stadiazione; per determinare la diffusione del tumore (metastasi); occasionalmente come esame di follow-up in seguito al riscontro di un risultato positivo ai test di screening per la ricerca dei tumori; per rilevare un'eventuale diminuzione dei livelli di CEA in seguito al trattamento (indicativa del successo della rimozione chirurgica del tumore). Questo test non può essere utilizzato per stabilire la diagnosi di cancro.

Quando?

Prima di iniziare la terapia in pazienti che hanno ricevuto diagnosi di cancro al colon, al pancreas, alla mammella, al polmone, all’ovaio, alla porzione midollare della tiroide, alla testa e al collo ed al tratto urinario e riproduttivo. Se i livelli risultano elevati, è possibile ripetere l'esame ad intervalli regolari durante e dopo la terapia.

Inoltre, occasionalmente, può essere richiesto in caso di sospetta presenza neoplastica, come supporto nella sua determinazione.

Il campione

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio. Occasionalmente il test può essere eseguito anche su altri liquidi corporei, quali il liquido peritoneale, il liquido pleurico ed il liquido cerebrospinale (CSF).

La preparazione

Non è necessaria alcuna specifica preparazione prima di sottoporsi al test; tuttavia, poiché il fumo può aumentare i livelli di CEA, può essere richiesto di astenersi dal fumare per un breve periodo di tempo prima dell'esecuzione del test.

Nel caso in cui venga richiesto il prelievo del liquido peritoneale o del liquido cerebrospinale (CSF) per monitorare i livelli di CEA, l’intestino e la vescica dovrebbero essere svuotati prima della procedura.

L'Esame

L’antigene carcinoembrionario (CEA) è una proteina fisiologicamente presente in alcuni tessuti del feto, la cui concentrazione diminuisce fino a livelli molto bassi dopo la nascita. Negli adulti i livelli ematici di CEA sono ridotti, ma possono aumentare nei soggetti affetti da alcuni tipi di cancro. Questo esame misura la concentrazione di CEA nel sangue come supporto nella valutazione clinica dei pazienti neoplastici. 

Il CEA è un marcatore tumorale che, inizialmente, era considerato specifico per il cancro del colon. Tuttavia, successivamente è stato dimostrato che il suo aumento può verificarsi in vari tipi di tumore. Inoltre, il CEA può risultare aumentato in alcune condizioni cliniche non cancerogene, quali cirrosiulcera peptica, polipi rettali, enfisema, pancreatite, malattie infiammatorie croniche intestinali quali colite ulcerosa e diverticolite, colecistite, patologie benigne della mammella e nei fumatori. Pertanto, l’antigene carcinoembrionario non può essere utilizzato come esame di screening nella popolazione generale, bensì come test di follow-up per valutare la responsività alla terapia. Nei pazienti con diagnosi di cancro può essere richiesto il test del CEA prima dell’inizio della terapia, per stabilirne il livello basale. Se la concentrazione risulta elevata, viene eseguita la misura seriata nel tempo del CEA per il monitoraggio del tumore durante il trattamento.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

L’esame del CEA viene utilizzato per:

  • Monitorare il trattamento dei pazienti con cancro al colon; può essere utilizzato anche come marcatore del carcinoma midollare della tiroide, del cancro del colon retto, del polmone, della mammella, del fegato, del pancreas, dello stomaco e dell'ovaio. Normalmente, il test del CEA viene richiesto prima dell’inizio della terapia (come chemio- o radioterapia), per stabilirne il livello basale. Se la concentrazione è elevata, il test può essere utilizzato per monitorare la risposta alla terapia e rilevare la presenza di eventuali recidive dopo il trattamento. Ad esempio, i pazienti con diagnosi di cancro del colon e del retto allo stadio iniziale dovrebbero sottoporsi al test CEA ogni 3-6 mesi per diversi anni dopo aver ricevuto il trattamento iniziale
  • Per determinare la stadiazione del tumore; stabilita in base alla dimensione del tumore ed alla sua diffusione (metastatizzazione)
  • La misura del CEA in un liquido corporeo, ad esempio il liquido pleurico o peritoneale, contribuisce a stabilire l'eventuale estensione del tumore a livello delle cavità corporee, quali addome e torace

Il CEA può essere interpretato contestualmente ad altri marcatori tumorali nella valutazione tumorale.

Non tutti i tipi di tumori producono l'antigene carcinoembrionario e non sempre il riscontro di un risultato positivo è riconducibile alla presenza di cancro. Pertanto, il CEA non viene utilizzato come esame di screening nella popolazione generale.

Domande Frequenti

Nei fumatori una concentrazione elevata di CEA è indicativa di tumore?

Non necessariamente. I fumatori possono avere valori di CEA maggiori di due volte il valore normale per i non fumatori e non presentare neoplasie.

Revisori

A cura di: Massimo Gion, Chiara Trevisiol, Aline S.C. Fabricio.

Documento revisionato e condiviso dai componenti attivi del Gruppo di Studio “Marcatori Tumorali” della Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica (SIBioC): Emiliano Aroasio (Torino), Simone Barocci (Urbino), Ettore Capoluongo (Napoli), Giovanni Cigliana (Roma), Laura Conti (Roma), Mario Correale (Bari), Ruggero Dittadi (Mestre-Venezia), Antonio Fortunato (Ascoli Piceno), Fiorella Guadagni (Roma), Stefano Rapi (Firenze), Tiziana Rubeca (Firenze), Gian Luca Salvagno (Verona), Maria Teresa Sandri (Milano), Daniela Terracciano (Napoli), Alessandro Terreni (Firenze), Francesco Volpi (Aviano).

Centro Regionale Specializzato per i Biomarcatori Diagnostici Prognostici e Predittivi, Dipartimento di Patologia Clinica, Azienda ULSS 3 Serenissima – Ospedale SS. Giovanni e Paolo, Venezia. 2Istituto Oncologico Veneto IOV-IRCCS, Padova.

Risorse per i Professionisti

Documenti, Documenti SIBioC e Intersocietari
Estratti Biochimica Clinica (Rivista Ufficiale di SIBioC - Medicina di Laboratorio)

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. CEA blood test. Updated May 25, 2021. Accessed May 31, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003574.htm

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Cerebrospinal fluid (CSF) collection. Updated April 21, 2019. Accessed June 6, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003428.htm

American Society of Clinical Oncology. Tumor marker tests. Updated March, 2020. Accessed May 31, 2021. https://www.cancer.net/navigating-cancer-care/diagnosing-cancer/tests-and-procedures/tumor-marker-tests

ARUP Consult. Thyroid cancer. Updated January 2021. Accessed May 31, 2021. https://arupconsult.com/content/thyroid-cancer

ARUP Consult. Ovarian cancer. Updated January 2021. Accessed May 31, 2021.  https://arupconsult.com/content/ovarian-cancer

ARUP Consult. Colorectal cancer. Updated April 2021. Accessed May 31, 2021. https://arupconsult.com/content/colorectal-cancer

Barak V, Meirovitz A, Leibovici V, et al. The diagnostic and prognostic value of tumor markers (CEA, SCC, CYFRA 21-1, TPS) in head and neck cancer patients. Anticancer Res. 2015;35(10):5519-5524.

Delgado JC, Schulman LN, Gudrais PG, Fischer GA, Ferguson DO, Wingelman JW, Tanasijevic MJ. Standardization of carcinoembryonic antigen testing in the setting of clinical laboratory consolidation. Lab. Med. 2001;32(2):92-95. Doi: https://doi.org/10.1309/XNAR-H5H3-YMCX-6CDF

MedlinePlus: National Library of Medicine. CEA test. Updated March 2, 2021. Accessed May 31, 2021.https://medlineplus.gov/lab-tests/cea-test/

MedlinePlus: National Library of Medicine. Peritoneal fluid analysis. Updated May 25, 2021. Accessed May 31, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003626.htm

MedlinePlus: National Library of Medicine: Pleural fluid analysis. Updated July 31, 2020. Accessed May 31, 2021. https://medlineplus.gov/lab-tests/pleural-fluid-analysis/

National Cancer Institute. Do frequent follow-up tests benefit colorectal cancer survivors?. Updated June 20, 2018. Accessed June 6, 2021. https://www.cancer.gov/news-events/cancer-currents-blog/2018/colorectal-cancer-follow-up-testing

National Cancer Institute. Tumor markers in common use. Updated May 11, 2021. Accessed May 31, 2021.  https://www.cancer.gov/about-cancer/diagnosis-staging/diagnosis/tumor-markers-list

National Cancer Institute. Tumor markers. Updated May 11, 2021. Accessed May 31, 2021.
https://www.cancer.gov/about-cancer/diagnosis-staging/diagnosis/tumor-markers-fact-sheet

National Cancer Institute. Tumor marker. Date unknown. Accessed May 31, 2021.
https://www.cancer.gov/publications/dictionaries/cancer-terms/def/tumor-marker

National Comprehensive Cancer Network. Colon cancer (version 2.2001). Updated January 21, 2021. Accessed June 2, 2021. https://www.nccn.org/professionals/physician_gls/pdf/colon.pdf

National Heart, Lung, and Blood Institute. Blood tests. Date unknown. Accessed May 31, 2021.
https://www.nhlbi.nih.gov/health-topics/blood-tests

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online