LTOTests

Vancomicina

Noto anche come: Vancomicina
Nome ufficiale: Vancomicina
Ultima Revisione:  09.01.2019
Ultima Modifica: 28.01.2019

Image

Articolo approvato dal Comitato editoriale di labtestsonline.org ed in corso di revisione da parte del Comitato editoriale italiano

In Sintesi

Perché?

Per misurare e monitorare i livelli di vancomicina nel sangue.

Quando?

Ad intervalli regolari durante il trattamento con vancomicina.

Il campione

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio.

La preparazione

No, ma è importante attenersi alle istruzioni fornite riguardanti la cadenza dell’esecuzione del test che, di norma, viene eseguito subito prima dell'assunzione della dose successiva di farmaco (livello basale).

L'Esame

Questo test misura la quantità di vancomicina nel sangue. La vancomicina è un farmaco antibiotico utilizzato nel trattamento di gravi infezioni causate da batteri Gram-positivi.

Sviluppata nel 1950, la vancomicina veniva inizialmente prescritta nel trattamento di pazienti allergici alla penicillina o con infezioni da batteri penicillino-resistenti. Il suo utilizzo era diminuito con l’introduzione di altri farmaci antibiotici come la meticillina ma ha preso nuovamente campo in seguito alla comparsa di alcuni ceppi di stafilococco resistente alla meticillina, come

lo Staphylococcus aureus meticillino-resistente (MRSA).

Il monitoraggio dei livelli ematici di vancomicina è particolarmente importante in corso di terapia, la cui efficacia dipende dal mantenimento costante per tutta la sua durata di concentrazioni minime efficaci. Concentrazioni eccessive di farmaco potrebbero causare gravi effetti collaterali, come danni all’udito (ototossicità) o ai reni (nefrotossicità). Il dosaggio e la posologia della vancomicina dipendono da molteplici fattori, inclusa la funzionalità renale, il peso, l’età e l’assunzione di altri eventuali farmaci nefrotossici.

La diminuzione della funzionalità renale può diminuire la clearance (velocità con la quale viene eliminata) della vancomicina con il conseguente aumento della sua concentrazione ematica. Se le concentrazioni ematiche di vancomicina sono troppo basse, il trattamento è inefficace. Il test della vancomicina serve per mantenere l’antibiotico all’interno delle concentrazioni terapeutiche, ossia a concentrazioni di farmaco sufficienti per gli effetti terapeutici ma non tali da determinare la comparsa degli effetti collaterali.

La vancomicina viene somministrata per via endovenosa nel trattamento di setticemia, endocarditi, osteomieliti (infezioni delle ossa), polmoniti e meningiti. Spesso è il farmaco di elezione nel trattamento di infezioni da Staphylococcus epidermidis meticillino resistente e da organismi MRSA, in particolare se associate ad interventi per l’impianto di protesi valvolari cardiache, protesi dell’anca e cateteri. Talvolta la vancomicina viene somministrata in maniera preventiva prima di particolari interventi chirurgici o procedure odontoiatriche.

La vancomicina, se somministrata per via orale, non viene assorbita correttamente; pertanto viene generalmente somministrata per via endovenosa. La vancomicina orale viene prescritta nel trattamento di alcune forme resistenti di Clostridium difficile, la cui sede di infezione è il tratto gastrointestinale e il cui raggiungimento non richiede l’assorbimento e la diffusione nel circolo ematico. La vancomicina viene anche usata nel trattamento di pazienti intolleranti o allergici ai beta-lattamici.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

Questo esame viene utilizzato nel monitoraggio dei livelli di vancomicina nel sangue. In seguito all’assunzione di vancomicina, si assiste ad un iniziale incremento dei livelli ematici del farmaco, fino al raggiungimento del picco seguito dalla successiva diminuzione della concentrazione. Il momento in cui deve essere somministrata la dose successiva di farmaco corrisponde con il livello basale dello stesso nel circolo ematico.

Lo scopo del test è di valutare se il dosaggio e la posologia di vancomicina sono adeguati per il mantenimento delle concentrazioni all’interno della finestra terapeutica. Per questo motivo i prelievi di sangue per la misura della vancomicina ematica vengono generalmente effettuati in modo da valutare le concentrazioni minime e i picchi di concentrazione ematica del farmaco e quindi il suo corretto dosaggio e la velocità di eliminazione. La misura dei livelli minimi viene effettuata su un campione di sangue venoso prelevato subito prima della somministrazione della successiva dose del farmaco, mentre per la valutazione della concentrazione massima viene effettuato un prelievo dopo 1-2 ore dall’ultima somministrazione.

La misura della concentrazione minima e massima del farmaco viene spesso utilizzata per calcolare la velocità di assorbimento e di eliminazione del farmaco. Per maggiori informazioni consultare la pagina Monitoraggio Terapeutico dei Farmaci.

Domande Frequenti

Perché la vancomicina non è usata più frequentemente?

La comunità medica raccomanda l’utilizzo moderato di vancomicina, riservandola a pochi pazienti in modo da limitare la possibile comparsa di microrganismi vancomicina-resistenti. Negli ultimi anni sono infatti emersi dei ceppi intermedi (con sensibilità diminuita alla vancomicina) di Staphylococcus aureus (chiamati VISA e VRSA; Vancomycin Intermediate/Resistant Staphylococcus aureus) e di enterococco (Vancomycin-Resistant Enterococcus o VRE).

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

(04/15/2016) MedlinePlus Drug Information. Vancomycin Injection. Available online at https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a601167.html. Accessed May 2018.

(05/15/2016) MedlinePlus Drug Information. Vancomycin, oral. Available online at https://medlineplus.gov/druginfo/meds/a604038.html. Accessed May 2018.

Ray A, et. al. Vancomycin and the Risk of AKI: A Systematic Review and Meta- Analysis. CJASN December 07, 2016 vol. 11 no. 12 2132-2140. Available online at http://cjasn.asnjournals.org/content/11/12/2132.long. Accessed May 2018.

Rybak M, et al. Therapeutic drug monitoring of vancomycin in adult patients: A consensus review of the American Society of Health-System Pharmacists, the Infectious Diseases Society of America, and the Society of Infectious Diseases Pharmacists. Am J Health Syst

Pharm 2009;66:82-98. Available online at http://www.ajhp.org/content/66/1/82.full?sso- checked=true. Accessed May 2018.

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online
© 2024 Labtestsonline. SIBIOC – MEDICINA DI LABORATORIO - Via Libero Temolo 4, 20126 Milano - C.F. 97012130585 - P.I. 06484860967 | Privacy Policy | Cookie Policy | WEB