Noto anche come
MMA
Nome ufficiale
Acido Metilmalonico
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 23.09.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Come supporto alla diagnosi di una carenza lieve o precoce di vitamina B12; come supporto alla diagnosi in età neonatale di acidemia metilmalonica, una rara malattia metabolica ereditaria.

Quando Fare il Test?

In pazienti con basse concentrazioni di vitamina B12 e/o con sintomi associati a carenza di vitamina B12, quali intorpidimento, formicolio alle estremità, difficoltà di deambulazione, gonfiore, ingiallimento della pelle e degli occhi; come parte dello screening neonatale.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio oppure mediante una puntura del dito o del tallone (neonati); un campione estemporaneo di urina o un campioni di urina delle 24 ore

Il Test Richiede una Preparazione?

Può essere richiesto al paziente di rimanere a digiuno prima di sottoporsi al prelievo. Se viene richiesto un campione estemporaneo di urina, è opportuno non usare la prima urina del mattino.

L’Esame

Questo esame misura la concentrazione di acido metilmalonico nel sangue o nell'urina. L’acido metilmalonico (MMA) è una sostanza prodotta dall’organismo in piccola quantità, necessaria per il metabolismo e la produzione di energia.

La vitamina B12 è coinvolta in due reazioni enzimatiche propedeutiche al metabolismo cellulare; infatti, la vitamina B12 promuove la conversione del metilmalonil-CoA (una forma di MMA) in succinil-coenzima A e, insieme all'acido folico, contribuisce a convertire l'omocisteina in metionina.

La diminuzione dei livelli di vitamina B12 è associata all'aumento delle concentrazioni di MMA nel sangue e nell’urina. Pertanto, il riscontro di concentrazioni elevate di acido metilmalonico in questi liquidi biologici è considerato un indicatore sensibile e precoce della carenza di vitamina B12.

Il deficit di vitamina B12 può essere causato da carenze nutritive o da condizioni cliniche che interferiscono con il normale assorbimento a livello gastrointestinale. Se prolungata, la carenza di vitamina B12 può provocare modificazioni delle cellule ematiche, portando ad anemia e produzione di globuli rossi di dimensioni maggiori del normale (macrociti). Inoltre, può causare segni e sintomi di neuropatia, quali intorpidimento e formicolio alle estremità. Nei casi più gravi possono manifestarsi anche disturbi mentali e comportamentali, quali difficoltà cognitive, confusione, irritabilità e depressione. Spesso, concentrazioni aumentate di MMA possono essere riscontrate anche prima della comparsa di modificazioni delle cellule ematiche e di una sintomatologia evidente, anche se alcuni pazienti mostrano subito qualche grado di neuropatia.

La relazione tra MMA e vitamina B12 è nota da più di quarant’anni, tuttavia, tale test non è disponibile ovunque poiché non esiste una linea di consenso sulla sua utilità. Poiché la vitamina B12 nel sangue si trova prevalentemente complessata a proteine e non è biologicamente attiva, alcuni esponenti della comunità scientifica ritengono l'MMA un analita migliore per stabilire la quantità di vitamina B12 biodisponibile rispetto al test della vitamina B12 stesso. Alcuni esperti propongono l'utilizzo del MMA e dell'omocisteina (anch’essa aumentata in carenza di vitamina B12 o folati) per la determinazione precoce e delle forme più lievi di carenza di vitamina B12. Altri invece ritengono che i casi più lievi non progrediscano verso forme gravi, suggerendone la scarsa utilità diagnostica.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    Il test dell’acido metilmalonico (MMA) può essere utilizzato come supporto alla diagnosi di una carenza lieve o precoce di vitamina B12. Può essere prescritto da solo o insieme al test dell’omocisteina, come follow-up in pazienti con carenza di vitamina B12.

    Attualmente non sono disponibili linee guida ufficiali per lo screening negli adulti asintomatici, ma può essere necessaria la conferma con MMA e/o omocisteina per i pazienti ad alto rischio, quali anziani esposti a carenze nutrizionali, alcolisti, soggetti che seguono diete vegane o vegetariane o  che hanno assunto alcuni tipi di farmaci per tempi prolungati, come metformina, inibitori di pompa protonica o antagonisti del recettore H2. La carenza di vitamina B12 dovrebbe essere valutata anche in pazienti oncologici con problemi di malassorbimento gastrointestinale, con carenze nutrizionali o che si sono sottoposti a determinati interventi chirurgici. In generale, la conferma con MMA e/o omocisteina può essere necessaria per stabilire la diagnosi di deficit di vitamina B12. L'MMA è un test altamente sensibile per rilevare la carenza di vitamina B12; risulta più specifico rispetto all'esame dell'omocisteina e, pertanto, viene considerato il test d'elezione per la conferma diagnostica.

  • Quando viene prescritto?

    Solitamente l'MMA viene prescritto insieme al test dell'omocisteina in pazienti con concentrazioni ridotte di vitamina B12, in particolare se in presenza di sintomi correlati alla carenza di vitamina B12.

    I segni e sintomi di carenza di vitamina B12 includono:

    • Diarrea
    • Vertigini
    • Affaticamento, debolezza muscolare
    • Perdita di appetito
    • Pallore
    • Battito accelerato, irregolare
    • Respiro affannoso
    • Infiammazione della gola e del cavo orale
    • Formicolio, intorpidimento e/o bruciore a piedi, mani, braccia e gambe (con carenza di vitamina B12)
    • Confusione o perdita della memoria
    • Paranoia
  • Cosa significa il risultato del test?

    Valori elevati di MMA e omocisteina in presenza di concentrazioni lievemente diminuite di vitamina B12 dovrebbero essere indicativi di una carenza lieve o precoce di vitamina B12. Ciò può indicare una diminuita disponibilità di vitamina B12 a livello tissutale.

    Sia l’MMA che l'omocisteina risultano elevati in carenza di B12, mentre in carenza di folato aumenta solo l'omocisteina. È importante sottolineare questa distinzione poiché somministrare folato a soggetti in carenza di vitamina B12 risolverà solo l'anemia e non il danno neurologico, che può essere irreversibile. 

    Valori normali di acido metilmalonico ed omocisteina dovrebbero escludere la carenza di vitamina B12

    Concentrazioni ridotte di MMA non sono rilevate frequentemente e non sono considerate clinicamente rilevanti.

  • C’è altro da sapere?

    Un aumento di MMA può indicare carenza di vitamina B12, ma la concentrazione di MMA misurata non riflette necessariamente la gravità della condizione, la probabilità di progressione della malattia o la presenza o la gravità dei sintomi.

    I pazienti affetti da patologie renali possono presentare concentrazioni di MMA falsamente elevate nel sangue. Infatti, la compromissione della funzionalità renale determina un'inefficiente eliminazione di MMA tramite l’urina, con conseguente accumulo della molecola nel sangue.

    Alcuni studi hanno riscontrato, misurando l’MMA nel tempo, una notevole variazione delle sue concentrazioni.

Accordion Title
Domande Frequenti
  • Perché viene eseguito il test MMA sui neonati?

    Occasionalmente, il test MMA può essere richiesto come supporto alla diagnosi di acidemia metilmalonica, una rara patologia metabolica ereditaria causata dalla presenza di mutazioni genetiche a carico del cromosoma 6. In corso di tale patologia, infatti, possono essere riscontrati nei neonati livelli da moderatamente a marcatamente elevati di acido metilmalonico.

    Neonati con forme acute di acidemia metilmalonica che presentano sepsi, carenze nutrizionali, letargia e vomito possono progredire verso coma e morte, se non trattati tempestivamente. É opportuno eseguire, oltre al test dell'acido metilmalonico, esami di laboratorio per la misura di chetoni, acido lattico, ammonio, glicemia, conta delle cellule del sangue, C3-acilcarnitina ed acidi organici nell'urina.

    L’acidemia metilmalonica colpisce circa 1 neonato su 25.000-100.000. Per questa patologia è previsto un programma di screening neonatale. I bambini affetti, i quali non sono in grado di convertire il metilmalonil-CoA in succinil-coenzima A, non presentano problematiche evidenti alla nascita ma, quando l'organismo richiede il consumo di proteine, manifestano sintomi quali eccessiva stanchezza, vomito, disidratazione, debolezza del tono muscolare, convulsioni, ritardo mentale, ictus ed acidosi metabolica grave. Per maggiori dettagli, visitare la pagina Screening neonatale.

  • In presenza di un aumento di acido metilmalonico, perché il medico può esitare a stabilire la diagnosi di carenza di vitamina B12?

    Quando i valori di vitamina B12 sono ridotti ma il paziente non presenta sintomi clinici rilevanti, è possibile escludere la carenza di B12 anche senza eseguire l'esame dell'acido metilmalonico, in particolare se le concentrazioni di omocisteina sono nella norma. Se non strettamente necessario, il medico curante evita di sottoporre il paziente a monitoraggio nel tempo, così come al trattamento che consiste nella somministrazione di vitamina B12 tramite iniezione e/o di un integratore da assumere per via orale.

  • Per questo esame possono essere usati sangue o urina indifferentemente?

    Nella maggior parte dei casi, sì. Talvolta, è possibile eseguire l'esame su entrambi i liquidi biologici, per compararne i risultati. Poiché l’omocisteina viene misurata su sangue, sarebbe opportuno eseguire un unico prelievo ematico sia per MMA che per l’omocisteina, se sono prescritti insieme.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

LoCicero, R. et. al. (2018 January 19, Updated). Vitamin B12 deficiency anemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/000574.htm. Accessed July 2020.

Nagalla, S. and Schick, P. (2019 February 18, Updated). Pernicious Anemia. Medscape Hematology. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/204930-overview. Accessed July 2020.

Frank, E. and Straseski, J. (2019 October, Updated). Megaloblastic Anemia. ARUP Consult. Available online at https://arupconsult.com/content/megaloblastic-anemia. Accessed July 2020.

Nelson, S. and Gerstein, B. (2017 December 26, Updated). Methylmalonic Acidemia Brief Overview of Methylmalonic Acidemia. Medscape Neurology. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/1161799-overview. Accessed July 2020.

LoCicero, R. (2018 January 19, Updated). Pernicious anemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/000569.htm. Accessed July 2020.

Pernicious Anemia. National Heart, Lung, and Blood Institute. Available online at https://www.nhlbi.nih.gov/health-topics/pernicious-anemia. Accessed July 2020.

(© 1995–2019). Methylmalonic Acid, Quantitative, Plasma. Mayo Clinic Laboratories. Available online at https://www.mayocliniclabs.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/31927. Accessed July 2020.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

 

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC. Pp 406.

Wu, A. (2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, Fourth Edition. Saunders Elsevier, St. Louis, Missouri. Pp 740-741.

Greco, F. (2007 October 15). Methylmalonic acid test. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003565.htm. Accessed on 2/17/08.

Hurd, R. (2007 April 26, Updated). Methylmalonic acidemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001162.htm. Accessed on 2/17/08.

(2008 January, Reviewed). Methylmalonic acidemia. Genetics Home Reference [On-line information]. Available online through http://ghr.nlm.nih.gov. Accessed on 2/17/08.

Grund, S. (2007 August 27). Pernicious anemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000569.htm. Accessed on 2/17/08.

Venditti, C. (2007 January 18, Revised). Methylmalonic acidemia. GeneReviews [On-line information]. Available online through http://www.genetests.org. Accessed on 2/24/08.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Tabers Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosbys Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Klee, G. (2000). Cobalamin and Folate Evaluation: Measurement of Methylmalonic Acid and Homocysteine vs Vitamin B12 and Folate. Clinical Chemistry. 46:1277-1283 [Abstract]. Available online at http://www.clinchem.org/cgi/content/abstract/46/8/1277.

Oh, R. and Brown, D. (2003 March 1). Vitamin B12 Deficiency. American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20030301/979.html.

Elin, R. and Winter, W. (2001 January 18). Methylmalonic Acid, A Test Whose Time Has Come? Archives of Pathology and Laboratory MedicineVol. 125, No. 6, pp. 824827. [On-line journal]. Available online through http://arpa.allenpress.com.

Hvas, A., et. al. (2001 June 25). Increased Plasma Methylmalonic Acid Level Does Not Predict Clinical Manifestations of Vitamin B12 Deficiency. Arch Intern Med vol 161.

Smith, D. (2000 October 1). Anemia in the Elderly. American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20001001/1565.html.

Mandava, P. and Kent, T. (Updated 2011 March 29). Methylmalonic Acidemia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/1161799-overview. Accessed November 2011.

Dugdale, D. (Updated 2010 February 1). Pernicious anemia. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000569.htm. Accessed November 2011.

(© 1995-2011). Unit Code 80289: Methylmalonic Acid (MMA), Quantitative, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/80289. Accessed November 2011.

Frank, E. et. al. (Updated 2010 September). Megaloblastic Anemia. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/MegaloblasticAnemia.html?client_ID=LTD#tabs=0. Accessed November 2011.

Bodamer, O. and Lee, B. (Updated 2011 September 14). Genetics of Methylmalonic Acidemia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/947154-overview. Accessed November 2011.

Dugdale, D. (Updated 2009 November 15). Methylmalonic acid test. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003565.htm. Accessed November 2011.

Wu, A. (© 2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests. 4th Edition: Saunders Elsevier, St. Louis, MO. Pp 740-741.

Harmening D. Clinical Hematology and Fundamentals of Hemostasis. Fifth Edition, F.A. Davis Company, Philadelphia, 2009, Pg 149.

(Oct. 5, 2011) National Newborn Screening and Genetic Resource Center. National Newborn Screening Status Report. Available online at http://genes-r-us.uthscsa.edu/nbsdisorders.htm. Accessed November 2011.

Ueland PM, Schneede J. Measurement of methylmalonic acid, homocysteine and methionine in cobalamin and folate deficiencies and homocysteinuria. Pubmed online. Available online at http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18337849. Accessed November 2011.

2015 reviewer: Kristin Luckenbill, PhD, JD, DABCC, Clinical Chemist, Sanford Bismarck Laboratory.

Genome.gov. NIH National Human Genome Research Institute. Clinical and Basic Investigations of Methylmalonic Acidemia (MMA) and Related Disorders. Available online at http://www.genome.gov/19016900. Accessed September 2015.

Stabler, SP. Clinical Practice. Vitamin B12 Deficiency. N Engl J Med 2013; 368: 149-160.

Langan, RC and Zawistoski, KJ. Update on Vitamin B12 Deficiency. American Family Physician 2011; 83: 1425-1430.

Hunt, A. Vitamin B12 Deficiency. BMJ 2014. 349: 5226-5236 (Pubmed ID: 25189324).

Velente E, et al. Diagnostic Accuracy of Holotranscobalamin, Methylmalonic Acid, Serum Cobalamin, and Other Indicators of Tissue Vitamin B12 Status in the Elderly, Clinical Chemistry, June 2011 vol. 57 no. 6 856-863. Available online http://www.clinchem.org/content/57/6/856.full?sid=6adda730-c0e1-4006-ae9c-39c7b9ee27f9. Accessed September 2015.