LTOTests

Calcio

Noto anche come: Calcio totale, Calcio ione, Calcemia
Nome ufficiale: Calcio
Ultima Revisione: 12.09.2018
Ultima Modifica: 12.09.2018

Revisore: Ferruccio Ceriotti

Articolo approvato dal Comitato editoriale di labtestsonline.org ed in corso di revisione da parte del Comitato editoriale italiano

In Sintesi

Perché?

Per lo screening, la diagnosi e il monitoraggio di molteplici patologie e condizioni cliniche

Quando?

Come parte del pannello metabolico; in presenza di sintomi renali o di una malattia renale, ossea, tiroidea, paratiroidea, nervosa o in presenza di segni di aumento o diminuzione significativa della concentrazione di calcio. Il calcio deve essere monitorato nei pazienti in condizioni critiche, così come in alcuni tipi di tumore. Per valutare l’efficacia di una terapia per la normalizzazione della calcemia.

Il campione

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio. Talvolta l’esame viene effettuato su un campione di urina estemporaneo o raccolta nelle 24 ore.

La preparazione

L’esame non richiede il digiuno. E’ probabile che venga richiesta la sospensione di alcuni farmaci in grado di influenzare il risultato del test, come litio, antiacidi, diuretici, integratori a base di vitamina D, e altri.

L'Esame

Il calcio è uno degli elementi più abbondanti e importanti dell’organismo. E’ essenziale per la comunicazione tra le cellule dell'organismo e per l’appropriato funzionamento di muscoli, nervi e cuore. Il calcio è necessario per la coagulazione del sangue ed è importante per la formazione, la densità e il mantenimento delle ossa. Questo esame misura la concentrazione di calcio nel sangue e nell’urina, valore che riflette la quantità totale di calcio ione nell'organismo.

Circa il 99% del calcio presente nell'organismo si trova immagazzinato nelle ossa, mentre l’1% circola libero nel sangue. La concentrazione ematica di calcio (calcemia) è finemente regolata; nel caso in cui ne venga ingerito o assorbito troppo poco, o in presenza di un’eccessiva perdita renale o intestinale, il mantenimento costante della calcemia viene assicurato dalla mobilitazione del calcio dalle ossa. Circa la metà del calcio presente nel sangue è libero e metabolicamente attivo. La parte restante è legata all’albumina, o, in misura minore, complessato ad anioni, come i fosfati. Queste forme legate e complessate sono invece inattive.

Esistono due esami per la misura del calcio presente nel circolo sanguigno. Il calcio totale misura sia quello libero che la forma legata. Il calcio ione misura solo quello libero, metabolicamente attivo.

Ogni giorno viene perso un po' di calcio, filtrato dal sangue attraverso i reni ed escreto con l’urina. La misura della quantità di calcio nell’urina consente di determinare la quantità di calcio eliminata dai reni.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

La misura del calcio ematico viene richiesta per lo screening, la diagnosi e il monitoraggio di alcune patologie che interessano ossa, cuore, nervi, reni e denti. Questo esame può inoltre essere prescritto in caso di sintomi di patologie delle paratiroidi, da malassorbimento o in caso di iper- attività della tiroide.

La concentrazione totale del calcio ematico è spesso misurata come parte di un normale controllo dello stato di salute generale.

La presenza di un valore anomalo della calcemia (concentrazione ematica di calcio) è un indice della presenza di un problema. Per diagnosticare la patologia/condizione clinica responsabile dell'alterazione dei livelli di calcemia, sono necessari ulteriori esami tra cui il calcio ione, il fosforo,

il magnesio, la vitamina D, l’ormone paratiroideo (PTH) e i peptidi correlati al paratormone (PTHrP). Il PTH e la vitamina D sono responsabili del mantenimento della concentrazione di calcio entro un intervallo ristretto.

In caso di alterazione della calcemia, la misura del PTH consente di verificare il corretto funzionamento delle paratiroidi. La misura del calcio nell’urina consente invece di rilevare eventuali problemi renali; i test della vitamina D, del fosforo e/o del magnesio sono di supporto nel determinare la presenza di altre carenze. Di frequente, l’equilibrio tra queste differenti sostanze (e i cambiamenti che lo riguardano) è importante come le loro concentrazioni assolute.

Il calcio può essere usato come test diagnostico in caso di sintomi che suggeriscono:

  • Calcoli renali
  • Malattie ossee
  • Malattie neurologiche

 

La misura del calcio totale viene prescritta di frequente per valutare la situazione complessiva del calcio nell'organismo. Nella maggior parte dei casi riflette bene la quantità di calcio libero presente nel sangue dal momento che l’equilibrio tra il calcio libero e legato è di solito stabile.

Tuttavia, in alcuni soggetti, l’equilibrio fra il calcio totale e quello libero è alterato ed il calcio totale non riflette la situazione del calcio nell'organismo. In questi casi, può essere necessaria la misura del calcio ione. Le persone alle quali dovrebbe essere misurato il calcio ione sono: pazienti in condizioni critiche, coloro che ricevono trasfusioni di sangue o liquidi per via endovenosa, i pazienti che devono subire grosse operazioni chirurgiche e coloro che presentano valori anomali nelle proteine sieriche, come una bassa concentrazione di albumina.

Grandi fluttuazioni nel calcio ione possono provocare un rallentamento o un’accelerazione del battito, spasmi muscolari (tetanici), stato confusionale o anche coma. Nei pazienti in condizioni gravi, è estremamente importante monitorare il calcio ione per essere pronti a trattare o prevenire complicanze anche gravi.

Domande Frequenti

E’ normale che il medico prescriva il calcio totale e non il calcio ione?

Sì, la misura del calcio totale è di solito sufficiente per lo screening. Il test del calcio totale è di più facile esecuzione rispetto al calcio ione, non richiedendo uno specifico trattamento del campione di sangue.

Il calcio ione richiede il trattamento specifico del campione e l’invio celere al laboratorio per la pronta esecuzione del test. Queste procedure sono difficili in ambiente extraospedaliero.

Nella maggior parte dei casi il calcio totale è un buon sostituto del calcio ione poiché la forma libera e quella legata sono di solito ognuna la metà del totale.

La misura diretta del calcio ione è particolarmente importante durante gli interventi chirurgici e nei pazienti critici, casi in cui i cambiamenti del calcio totale non riflettono pienamente il valore del calcio ione.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

2017 review performed by William Nowatzke, PhD, DABCC, President, MeDx Consultants, LLC.

Thakker RV. The parathyroid glands, hypercalcemia, and hypocalcemia. In: Goldman L, Schafer AI, eds. Goldman-Cecil Medicine. 25th ed. Philadelphia, PA: ElsevierSaunders; 2016.

Rifai N, Horvath AR, and Wittwer C. Tietz Textbook of Clinical Chemistry and Molecular Diagnostics. Sixth Edition, ISBN: 978-0-323-35921-4, Elsevier, Inc. 2018.

D'Orazio P, [Guideline] Clinical and Laboratory Standards Institute. C31-A2 Ionized Calcium Determinations: Precollection Variables, Specimen Choice, Collection, and Handling; Approved Guideline - Second Edition. Vol.12, No.10:2001 ISBN Number: 1-56238-436-8.

D'Orazio P and Graham GA, [Guideline] Clinical and Laboratory Standards Institute. C39AE A Designated Comparison Method for the Measurement of Ionized Calcium in Serum, 1st Edition,: 2000 ISBN Number: 1-56238-398-1.

Calvi LM and Bushinsky DA, When Is It Appropriate to Order an Ionized Calcium? J AmSocNephrol 19: 1257–1260, 2008.

Related Articles

sibioc white

Seguici su: