LTOTests

Clamidia

Noto anche come: Chlamydia trachomatis; Chlamydia NAAT o NAT; Pannello Chlamydia/GC STD
Nome ufficiale: Chlamydia trachomatis tramite NAAT (Nucleic Acid Amplification Test); Esame colturale di Chlamydia trachomatis; Chlamydia trachomatis DNA Probe
Ultima Revisione: 31.12.2020
Ultima Modifica: 19.08.2021

Revisore:

Prof. Antonio D'Avolio - Dipartimento di Scienze Mediche, Università di Torino; Laboratorio di Farmacologia e Farmacogenetica, Torino

Simona Pichini - Analytical Pharmacotoxicology Unit Head, National Centre on Addiction and Doping; Istituto Superiore di Sanità

In Sintesi

Perché?

Per lo screening e la diagnosi delle infezioni da Chlamydia trachomatis.

Quando?

Screening:

  • Viene raccomandato lo screening annuale alle donne sessualmente attive di età inferiore ai 25 anni o di età superiore se esposte a rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili (ad esempio tramite rapporti sessuali non protetti con partner occasionali); alle donne in stato di gravidanza
  • Viene raccomandato lo screening annuale agli uomini che abbiano rapporti omosessuali

Diagnosi

  • In presenza di sintomi riconducibili ad infezione da Chlamydia trachomatis, quali dolore durante la minzione, perdite vaginali o dolori addominali (per le donne) e presenza di secrezioni insolite dal pene, dolore durante la minzione e gonfiore o dolore testicolare (per gli uomini)

Nel caso di neonati affetti da congiuntivite

Il campione

Per le donne, un campione ottenuto tramite tampone vaginale o raccolta delle secrezioni vaginali in corso di esame pelvico. Talvolta, il campione vaginale può essere auto-raccolto dalla paziente. 

Per gli uomini, un campione ottenuto tramite tampone uretrale. L'uretra è il canale che attraversa internamente il pene e garantisce lo svuotamento della vescica.

Sia per gli uomini che per le donne, può essere richiesto un campione urinario. La ricerca dell’agente eziologico della Clamidia prevede la raccolta del primo mitto all'interno di un contenitore sterile, reperibile in farmacia.

Talvolta, il clinico può utilizzare un tampone anche per la raccolta di campioni da aree non genitali potenzialmente infette, quali retto, gola o occhi.

La preparazione

Possono essere fornite indicazioni riguardo l’eventuale sospensione dell’utilizzo di antibiotici o, per le donne, di lavaggi o creme vaginali nelle 24 ore precedenti l’esecuzione del test. La presenza del ciclo mestruale non influenza il test. Per quanto riguarda i campioni di urina, può essere richiesto di raccogliere il campione non prima di 1-2 ore dall’ultima minzione. É importante seguire le istruzioni fornite dal personale sanitario.

L'Esame

La clamidiosi (o Clamidia) è una delle infezioni sessualmente trasmissibili (IST) più diffuse, causata dal batterio Chlamydia trachomatis. Se non trattata, può determinare l'insorgenza di gravi complicanze. 

Il test d'elezione per la diagnosi di infezione consiste nella ricerca del materiale genetico virale (DNA) dell’agente eziologico della Clamidia tramite un test di amplificazione dell’acido nucleico (NAAT). È un test sensibile e specifico che può essere eseguito su campioni ottenuti tramite tampone vaginale o raccolta dell'urina, senza la necessità di sottoporsi ad un esame pelvico per la donna.

L’esecuzione del test di screening e la diagnosi dell’infezione da Clamidia è molto importante per la prevenzione della comparsa delle complicanze a lungo termine e della diffusione dell’infezione. L’infezione da Clamidia colpisce prevalentemente le persone sessualmente attive di età compresa tra i 15 e i 24 anni (il 67% di tutti i casi riportati in Europa). Secondo i dati forniti dall’ECDC (European Centre for Desease Prevention and Control), i casi di Clamidia in Europa nel 2017 corrispondono ad un’incidenza di 146 casi ogni 100.000 abitanti, in prevalenza donne asintomatiche. Negli anni, è stato riscontrato un aumento dei casi che potrebbe essere in parte riconducibile al miglioramento delle tecniche diagnostiche utilizzate e all’attuazione dei protocolli di screening su persone asintomatiche.

Generalmente, l’infezione da Clamidia viene trasmessa tramite il contatto sessuale (orale, vaginale o anale) con un partner infetto. I fattori di rischio includono i rapporti sessuali occasionali, la presenza di altre malattie sessualmente trasmissibili contratte contestualmente o in precedenza ed il mancato utilizzo del profilattico.

Molte persone con un’infezione da Clamidia risultano asintomatiche o presentano solo una sintomatologia lieve. I segni e sintomi della Clamidia possono essere confusi con quelli di altre malattie sessualmente trasmissibili, come la Gonorrea; pertanto, insieme al test della Clamidia possono essere richiesti vari altri test per queste malattie.

L’infezione da Clamidia può essere trattata facilmente tramite terapia antibiotica. Tuttavia, se non trattata in maniera adeguata, può comportare la comparsa di gravi complicanze a livello dell’apparato riproduttivo o altri problemi di salute.
Nelle donne l’infezione da Clamidia non trattata può portare a malattia infiammatoria pelvica, un’infezione che, originatasi nella cervice, si diffonde alle tube di Falloppio e alle ovaie. Questa condizione può causare:

Nelle donne in gravidanza con un’infezione da Clamidia possono verificarsi gravi emorragie prima del parto e la rottura prematura delle membrane, oltre al rischio di partorire bambini con basso peso alla nascita. Le madri infette possono trasmettere l'infezione al bambino durante il parto. Questi bambini sono esposti ad aumentato rischio di sviluppare complicanze come la polmonite o la congiuntivite, un'infiammazione che, se non trattata, può determinare gravi problemi alla vista.

Raramente, gli uomini non trattati possono diventare sterili.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

Questo test viene utilizzato per lo screening, la diagnosi e la valutazione dell’efficacia terapeutica delle infezioni da Chlamydia trachomatis

Spesso, il test per la Clamidia viene prescritto insieme a quello per la Gonorrea, poiché la sintomatologia associata a queste infezioni è molto simile. Inoltre, lo stesso individuo può essere infettato nello stesso momento da entrambi i batteri. Tuttavia, la diagnosi differenziale tra queste due patologie è importante, poiché necessitano di trattamenti antibiotici differenti. Viene raccomandata la ripetizione del test dopo tre mesi dalla fine del trattamento, per verificarne l’efficacia.

Oltre al NAAT, possono essere effettuati esami colturali che permettono la crescita dei batteri, il test DFA (Direct Fluorescent Antibody stain) e il test DNA probe; questi esami vengono però utilizzati raramente, poiché caratterizzati da bassa sensibilità.

Domande Frequenti

Quanto tempo è necessario per eseguire il test?

Il tempo necessario per l’indagine dipende dal laboratorio che esegue il test e dalla metodologia analitica utilizzata. Il metodo NAAT (Nucleic acid amplification Test) è in grado di fornire un risultato in uno o pochi giorni. Gli esami colturali invece richiedono più tempo, in genere 5-7 giorni

Immagini Correlate

Apparato riproduttivo maschile, incluso il pene. Fonte immagine: Don Bliss, NCI
Apparato riproduttivo femminile, inclusa la vagina. Fonte immagine: Don Bliss, NCI
Chlamydia al microscopio. Fonte immagine: Lance Liotta, National Cancer Institute

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Jacobson, J. et. al. (2018 April 19, Updated). Chlamydia infections in women. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/000660.htm. Accessed on 10/24/2020.

Vorvick, L. et. al. (2020 April 9, Updated). Chlamydial infections – male. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/000659.htm. Accessed on 10/24/2020.

(2020 July 30, Updated). Chlamydia Test. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/lab-tests/chlamydia-test/. Accessed on 10/24/2020.

(© 1995–2020). Chlamydia trachomatis by Nucleic Acid Amplification (HOLOGIC), Varies. Mayo Clinic Laboratories. Available online at https://www.mayocliniclabs.com/test-catalog/Overview/61551. Accessed on 10/24/2020.

Larkin, M. (2020 September 2). Chlamydia, Gonorrhea Rates Rising Among US Women Ages 25-30. Medscape Reuters Health Information. Available online at https://www.medscape.com/viewarticle/936698. Accessed on 10/24/2020.

Qureshi, S. (2018 September 25, Updated). Chlamydia (Chlamydial Genitourinary Infections). Medscape Infectious Diseases. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/214823-overview. Accessed on 10/24/2020.

Harding, A. (2020 May 20). POC Test for Chlamydia, Gonorrhea as Good as Lab-based Assays. Medscape Reuters Health Information. Available online at https://www.medscape.com/viewarticle/930768. Accessed on 10/24/2020.

Di Pietro, M. et. al. (2019 May 16). Chlamydia trachomatis and Chlamydia pneumoniae Interaction with the Host: Latest Advances and Future Prospective. Microorganisms. 2019 May 16;7(5):140. Available online at https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31100923/. Accessed on 10/24/2020.

Woodhall, S. (2018 December). Advancing the public health applications of Chlamydia trachomatis serology. Lancet Infect Dis. 2018 Dec;18 (12):e399-e407. Available online at https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29983342/. Accessed on 10/24/2020.

(2019 April 1, Updated). Chlamydia. US Dept of Health and Human Service. Office on Women's Health. Available online at https://www.womenshealth.gov/a-z-topics/chlamydia. Accessed on 10/24/2020.

(May 23, 2019) FDA clears first diagnostic tests for extragenital testing for chlamydia and gonorrhea. U.S. Food and Drug Administration press release. Available online at https://www.fda.gov/news-events/press-announcements/fda-clears-first-diagnostic-tests-extragenital-testing-chlamydia-and-gonorrhea. Accessed 11/11/20.

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online
© 2024 Labtestsonline. SIBIOC – MEDICINA DI LABORATORIO - Via Libero Temolo 4, 20126 Milano - C.F. 97012130585 - P.I. 06484860967 | Privacy Policy | Cookie Policy | WEB