Noto anche come
Test genetico del warfarin
Nome ufficiale
Genotipo CYP2C9; Genotipo VKORC1
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 13.11.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per rilevare la presenza delle varianti genetiche CYP2C9 e/o VKORC1 che potrebbero influenzare la scelta del dosaggio di warfarin. Tuttavia, tale test non è eseguito in tutti i pazienti in terapia con warfarin, poiché non esiste una linea di consenso sulla sua utilità.

Quando Fare il Test?

Può essere richiesto prima dell’inizio della terapia con warfarin o in pazienti già in terapia ma con difficoltà nella prescrizione del corretto dosaggio o con sintomi persistenti (episodi emorragici o trombotici).

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue venoso, un campione di saliva raccolto in un contenitore sterile o un campione di cellule raccolte all'interno della bocca (tampone buccale).

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L’Esame

Il warfarin (Coumadin®) è un farmaco anticoagulante prescritto frequentemente per la prevenzione di trombosi o tromboembolismo in soggetti a rischio; questi ultimi includono persone a rischio di trombosi, affette da alcuni tipi di trombofilia, da fibrillazione atriale, portatrici di valvole cardiache artificiali o che si sono sottoposte ad interventi chirurgici ortopedici.

Il test di sensibilità al warfarin è un test genetico in grado d’identificare, sulla base dell’assetto genetico, persone maggiormente sensibili (e che quindi richiedono un dosaggio inferiore) o, più raramente, resistenti al trattamento (che quindi necessitano di un dosaggio maggiore del farmaco). Questo esame rileva la presenza di alcune varianti genetiche presenti in due geni: CYP2C9 e VKORC1. Il clinico può avvalersi dei risultati di questo esame per la scelta del dosaggio e/o per ottenere più rapidamente il dosaggio terapeutico.

La prescrizione del corretto dosaggio ed il monitoraggio dell’efficacia e della sicurezza del farmaco sono aspetti piuttosto complicati. Infatti, esistono molteplici fattori in grado di interferire sull’efficacia e la sicurezza del warfarin, la cui finestra terapeutica, ossia l’intervallo di concentrazione del farmaco all’interno del quale esso risulta efficace e sicuro, è molto ristretta. La somministrazione di un dosaggio troppo basso, infatti, non elimina il rischio di incorrere in episodi trombotici, mentre la somministrazione di un dosaggio troppo elevato aumenta il rischio di eventi emorragici. L'intervallo tra dosaggio ridotto ed eccessivo è ristretto e varia significativamente da persona a persona.

L’efficacia e la sicurezza del farmaco dipendono anche da fattori individuali. Di solito, il dosaggio è definito sulla base dell’età, del peso e del sesso e viene monitorato e aggiustato sulla base dei risultati del test PT/INR. Questo test viene prescritto periodicamente per garantire che sia stata raggiunta la dose terapeutica del farmaco. Sebbene quest’approccio sia largamente utilizzato, la prescrizione del corretto dosaggio richiede alcune settimane.

I test genetici possono essere di supporto alla prescrizione del corretto dosaggio, riducendo il tempo necessario al raggiungimento dell’equilibrio tra azione anti- e pro-coagulante. Nella maggior parte dei casi, vengono individuate persone maggiormente sensibili al farmaco e che quindi necessitano di un dosaggio inferiore. Raramente, possono essere individuate persone meno sensibili al farmaco e che quindi ne richiedono quantità maggiori. La ragione di questa diversa sensibilità risiede nell’assetto genetico individuale che, perlopiù, riguarda due geni:

  • Il gene VKORC1 codifica per la proteina VKOR coinvolta nella produzione delle forme funzionali dei fattori della coagulazione II, VII, IX e X. Il warfarin limita l’azione della proteina VKOR. Tuttavia, esistono varianti del gene VKORC1 in grado di produrre proteine più o meno sensibili (resistenti) all’azione del farmaco
  • Il gene CYP2C9 codifica per la proteina CYP2C9, coinvolta nel metabolismo del warfarin. Esistono alcune varianti genetiche che diminuiscono la velocità con la quale il warfarin viene eliminato; in questi casi, il dosaggio del farmaco deve essere diminuito

Nelle cellule esistono due copie di ciascun gene, una di origine materna e una di origine paterna. Per questo motivo, in ciascun individuo, è possibile rilevare la presenza di due copie (alleli) dei geni CYP2C9 e VKORC1. Gli alleli possono essere: entrambi “wild-type”, ossia privi di varianti, essere caratterizzati entrambi dalla stessa variazione genetica (omozigoti), essere uno “wild-type” e l’altro con una variazione genetica (eterozigoti) oppure essere caratterizzati ciascuno da una variante genetica differente (eterozigoti composti). Le possibili combinazioni degli alleli dei geni CYP2C9 e VKORC1 determinano l’assetto genetico individuale e quindi definiscono le modalità d’azione e di eliminazione del farmaco.

Il test di sensibilità al warfarin definisce l’assetto genetico dei geni CYP2C9 e VKORC1, fornendo indicazioni sulle modalità appropriate di somministrazione del farmaco.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    Il test di sensibilità al warfarin può essere utilizzato per individuare il grado di sensibilità al farmaco del paziente e contribuire a stabilire la dose appropriata. L’esame, di tipo genetico, individua delle varianti genetiche presenti nei geni VKORC1 e CYP2C9.

    Vari studi hanno dimostrato che questi geni contribuiscono alla diversa sensibilità del soggetto al warfarin, determinando l'assetto genetico individuale e fornendo indicazioni sulle modalità appropriate di somministrazione del farmaco. Tuttavia, il test di sensibilità al warfarin non è disponibile ovunque poiché non esiste una linea di consenso sulla sua utilità clinica. 

  • Quando viene prescritto?

    Il test di sensibilità al warfarin può essere richiesto prima dell’inizio della terapia o in persone già in terapia ma con difficoltà nel raggiungimento di uno stato di equilibrio tra l’effetto anticoagulante e pro-coagulante del farmaco.

  • Cosa significa il risultato del test?

    Il test di sensibilità al warfarin identifica le varianti genetiche dei geni CYP2C9 e VKORC1 presenti nella persona sottoposta all’esame. Più frequentemente, viene ricercata la presenza di alleli della variante CYP2C9 *2 e *3. I risultati devono essere interpretati con attenzione e rappresentano un supporto nella scelta del corretto dosaggio del farmaco. Alcuni laboratori identificano anche le varianti di altri geni, coinvolti nella sensibilità al warfarin e nell'ottimizzazione della dose (ad esempio, CYP4F2).

    Le persone portatrici di più varianti genetiche dei geni CYP2C9 e VKORC1 hanno maggior probabilità di avere necessità di quantità maggiori o inferiori di farmaco rispetto a coloro che possiedono i geni “wild type”. Oltre al numero e al tipo di varianti genetiche presenti, nella definizione del corretto dosaggio devono essere tenuti in considerazione anche altri elementi, come lo stato di salute, l’età, il sesso, la dieta o l’assunzione di altri farmaci.

    Questo esame rileva le varianti genetiche di CYP2C9 e VKORC1 più frequenti. La presenza di varianti genetiche rare, parimenti associate ad una maggiore o minore sensibilità al warfarin, potrebbe comportare un risultato negativo.

  • C’è altro da sapere?

    Nonostante i risultati incoraggianti delle ricerche, non esiste ancora consenso nella comunità scientifica circa la reale efficacia di questo esame. Deve essere ancora valutato bene il reale impatto dell’esame sullo stato di salute del paziente, rappresentato ad esempio dalla diminuzione del numero di episodi trombociti od emorragici nei soggetti che assumono il farmaco.

    La Food and Drug Administration (FDA), l’ente amministrativo statunitense per la regolamentazione dei farmaci, ha cambiato il foglio illustrativo del warfarin introducendo le informazioni relative all’utilità dei test genetici sui geni CYP2C9 e VKORC1 e fornendo una direttiva circa le dosi di warfarin appropriate in base ai risultati dei test.

    Qualsiasi sia il dosaggio di warfarin stabilito, è comunque necessario monitorare l’efficacia e la sicurezza della terapia tramite l’esame PT/INR.

    Molti farmaci interagiscono con il warfarin e sono quindi in grado di alterarne il metabolismo. È importante riferire al medico qualsiasi informazione circa l'assunzione di altri farmaci.

    Il warfarin viene prescritto a:

    • Persone a rischio trombosi, per fattori di rischio o eventi pregressi
    • Persone affette da alcuni tipi di trombofilia, da fibrillazione atriale o portatrici di valvole cardiache artificiali
    • Persone che si sono sottoposte ad interventi chirurgici
Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

(2018 September, Reviewed). Warfarin sensitivity. Genetics Home Reference. Available online at https://ghr.nlm.nih.gov/condition/warfarin-sensitivity. Accessed August 2020.

Farzamikia, N. et. al. (2018). Pharmacogenetics-based Warfarin Dosing in Patients With Cardiac Valve Replacement: The Effects of CYP2C9 and VKORC1 Gene Polymorphisms. Medscape Lab Med. 2018;49(1):25-34. Available online at https://www.medscape.com/viewarticle/890709. Accessed August 2020.

(© 1995–2020). Warfarin Response Genotype, Varies. Mayo Clinic Laboratories. Available online at https://www.mayocliniclabs.com/test-catalog/Overview/97401. Accessed August 2020.

(© 2020). Warfarin Sensitivity (CYP2C8, CYP2C9, CYP4F2, VKORC1) Genotyping. ARUP Consult Test Fact Sheet. Available online at https://arupconsult.com/ati/warfarin-sensitivity-genotyping. Accessed August 2020.

(2018 September, Reviewed). CYP2C9 gene. Genetics Home Reference. Available online at https://ghr.nlm.nih.gov/gene/CYP2C9. Accessed August 2020.

Johnson, J. et. al. (2017 September). Clinical Pharmacogenetics Implementation Consortium (CPIC) Guideline for Pharmacogenetics-Guided Warfarin Dosing: 2017 Update. Clinical Pharmacology & Therapeutics v 102 (3). Available online at https://cpicpgx.org/content/guideline/publication/warfarin/2017/28198005.pdf. Accessed August 2020.

Al-Eitan, L. et. al. (2018 November 27). Impact of CYP2C9 and VKORC1 Polymorphisms on Warfarin Sensitivity and Responsiveness in Jordanian Cardiovascular Patients during the Initiation Therapy. Genes (Basel). 2018 Dec; 9(12): 578. Available online at https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6316567/. Accessed August 2020.

Ma, Z. et. al. (2019 September 6). Clinical Model for Predicting Warfarin Sensitivity. Sci Rep. 2019 Sep 6;9(1):12856. Available online at https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31492893. Accessed August 2020.

Chong, K. (2015 November 10, Updated). Warfarin Dosing and VKORC1/CYP2C9. Medscape Genomic Medicine. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/1733331-overview. Accessed August 2020.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

 

Linnea M. Baudhuin, Ph.D., DABMG, Assistant Professor of Laboratory Medicine, Department of Laboratory Medicine and Pathology, Mayo Clinic, Rochester, MN.

Shah, S. and Voora, D. (Updated 2010 April 8). Warfarin Dosing and VKORC1/CYP2C9. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/1733331-overview. Accessed May 2011.

Epstein, R. et. al. (2010 March 30). Warfarin Genotyping Reduces Hospitalization Rates Results From the MM-WES (Medco-Mayo Warfarin Effectiveness Study). J Am Coll Cardiol, 2010; 55:2804-2812 [On-line information]. Available online at http://content.onlinejacc.org/cgi/content/full/j.jacc.2010.03.009v1. Accessed May 2011.

Moyer, T. (2009 December). Warfarin Sensitivity Genotyping: A Review of the Literature and Summary of Patient Experience. Mayo Clinic Proceedings v 84 (12) 1079-1094 [On-line information]. Available online at http://www.mayoclinicproceedings.com/content/84/12/1079.full. Accessed May 2011.

Mehra, M. (2010 March 16). MM-WES: Genetic testing for warfarin sensitivity linked with reduction in hospitalizations By American College of Cardiology 59th Annual Scientific Sessions. Cardiologytoday [On-line information]. Available online at http://www.cardiologytoday.com/view.aspx?rID=62016. Accessed May 2011.

Bell, J. (2008 October). Experts Debate Pharmacogenetic Testing for Warfarin Sensitivity. Tests Could Enable Better Dosing, But Some Question the Data. AACC 2008 Annual Meeting Highlights, Clinical Laboratory News v 34 (10) [On-line information]. Available online at https://www.aacc.org/publications/cln/2008/october/Pages/am08_highlights1.aspx. Accessed May 2011.

(© 1995–2011). Mayo Medical Laboratories Unit Code 60529: Warfarin Sensitivity Genotype by Sequence Analysis, Blood [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/60529. Accessed May 2011.

Check, W. (2009 January). PGx tests for warfarin dosing—how soon? CAP Today [On-line information]. Available online through http://www.cap.org. Accessed May 2011.

Karp, J. (2010 March 1). SNP Testing for Warfarin Sensitivity. College of American Pathologists NewsPath [On-line information]. Available online through http://www.cap.org. Accessed May 2011.

Krautscheid, Patti et. al. (Updated 2010 June). Warfarin Sensitivity. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/WarfarinSensitivity.html?client_ID=LTD. Accessed May 2011.

Verhoef; T. et. al. (2010 September 17). Clinical and Economic Consequences of Pharmacogenetic-guided Dosing of Warfarin. Medscape Today from Expert Rev Pharmacoeconomics Outcomes Res. 2010;10(4):375-378. [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/727897. Accessed May 2011.

Nainggolan, L. (2009 February 19). Prediction of Initial Dose of Warfarin Aided by Genetic Testing. Medscape News Today from Heartwire [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/588489. Accessed May 2011.

(© 1994-2011). Warfarin (Rx) - Coumadin, Jantoven. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://reference.medscape.com/drug/coumadin-jantoven-warfarin-342182. Accessed May 2011.

(Updated 2011 May 13) Frequently Asked Questions About Pharmacogenomics. National Human Genome Research Institute [On-line information]. Available online at http://www.genome.gov/27530645. Accessed May 2011.

Carlson, E. (2009 February 25). Web Exclusives: Genetics, Math Gives Blood. National Institute of General Medical Sciences [On-line information]. Available online at http://publications.nigms.nih.gov/computinglife/mathblood.htm. Accessed May 2011.

Osinbawale O, et al. An algorithm for managing warfarin resistance. Cleveland Clinic Journal of Medicine December 2009 vol. 76 12 724-730. Available online at http://www.ccjm.org/content/76/12/724.full. Accessed October 2011.

Bussey H, et al. Genetic Testing for Warfarin (Coumadin) Dosing? - Not Yet Ready for Prime Time. July, 2007 from Clot Care Online Resource.  Available online at http://www.clotcare.com/warfaringenetictesting.aspx. Accessed October 2011.

Sconce E, et al. The impact of CYP2C9 and VKORC1 genetic polymorphism and patient characteristics upon warfarin dose requirements: proposal for a new dosing regimen. Blood. October 1, 2005 vol. 106 no. 7 2329-2333. Available online at http://bloodjournal.hematologylibrary.org/content/106/7/2329.full. Accessed October 2011.

Chong, K. (2013 November 11, Updated). Warfarin Dosing and VKORC1/CYP2C9. Medscape Drugs and Diseases Available online at http://emedicine.medscape.com/article/1733331-overview. Accessed 03/21/15.

(2013 November 19). Genetic data does not improve anticoagulation control with warfarin. National Heart Lung and Blood Institute Press Release Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/news/press-releases/2013/genetic-data-does-not-improve-anticoagulation-control-with-warfarin. Accessed 03/21/15.

(2013 November 19). Genetic testing could improve warfarin dosing. American Heart Association Late-Breaking Clinical Trial Report LBCT 5/Abstract: 19658 (Hall E). American Heart Association. Available online at http://newsroom.heart.org/news/genetic-testing-could-improve-warfarin-dosing. Accessed 03/21/15.

Heikal, N. et. al. (2014 June, Updated). Warfarin Sensitivity. ARUP Consult. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/WarfarinSensitivity.html?client_ID=LTD. Accessed 03/21/15.

(2014 May).Warfarin Sensitivity (CYP2C9 and VKORC1) 3 Mutations. ARUP Laboratories. Available online at http://ltd.aruplab.com/Tests/Pdf/197. Accessed 03/21/15.

Hamberg, A. and Wadelius, M. (2014). Pharmacogenetics-Based Warfarin Dosing in Children. Medscape News and Perspective from Pharmacogenomics. 2014;15(3):361-374. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/821224. Accessed 03/21/15.

Approvato

Revisore: Dr. Benedetto Morelli - Consulente Emostasi presso Laboratorio SYNLAB - Castenedolo (BS); Coordinatore Gruppo di Studio Emostasi SIBioC