Noto anche come
Test di relazione biologica
Test di parentela genetica
Accertamento di paternità
Test del DNA
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 05.04.2022.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Principalmente, per identificare il genitore biologico di un individuo, ad esempio in casi di presunta paternità o di adozione. 

Quando Fare il Test?

Il test di paternità può essere effettuato durante la gravidanza o dopo la nascita del bambino, per confermare l'identità del genitore genetico.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Può essere richiesto un campione di sangue o un tampone buccale, che raccoglie le cellule all'interno della bocca. Nel caso in cui il test sia eseguito in gravidanza, può essere richiesto il prelievo dei villi coriali (villocentesi) o delle cellule amniotiche (amniocentesi).

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L’Esame

Il test di paternità consiste nell'estrazione e comparazione del materiale genetico di un individuo e del presunto genitore genetico, al fine di identificarlo come tale con almeno il 99% di probabilità.

L'informazione genetica risiede nel DNA, acido desossiribonucleico costituito da una catena di nucleotidi organizzati nello spazio a formare una doppia elica. Il DNA è il costituente dei cromosomi. Ciascuna cellula umana contiene 23 coppie di cromosomi omologhi (per un totale di 46 cromosomi); i cromosomi di ciascuna coppia sono ereditati da ciascuno dei due genitori. Pertanto, ogni individuo è costituito da metà patrimonio genetico (23 cromosomi) di derivazione paterna e da metà patrimonio genetico (23 cromosomi) di derivazione materna.

Il test di paternità consiste nel confrontare le caratteristiche genetiche del figlio oggetto di indagine di paternità con quelle del presunto genitore genetico. Il padre presunto, per essere considerato padre biologico, dovrà possedere metà del profilo genetico presente nel figlio/a.

Il risultato del test viene fornito in termini probabilistici, ossia come la probabilità che un certo soggetto sia il genitore biologico di un altro. Se non si riscontrano caratteristiche genetiche comuni, è possibile escludere la presenza di una relazione genetica. In alcuni casi, il DNA del figlio oggetto di indagine può essere confrontato con il DNA di entrambi i genitori genetici, al fine di aumentare l'accuratezza dei risultati del test.

In passato, un altro metodo utilizzato per accertare la paternità consisteva nel confrontare il gruppo sanguigno del figlio con quello del padre presunto. Tuttavia, soltanto in specifici casi tale test può confermare o escludere inequivocabilmente una presunta paternità, accertabile esclusivamente tramite l'analisi del DNA.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    Ogni individuo eredita il proprio patrimonio genetico dai genitori, per il 50% dal padre e per il restante 50% dalla madre. In particolare, il test di paternità si basa sull'analisi di variazioni (polimorfismi) presenti in specifiche regioni del DNA, note come regioni microsatelliti o short tandem repeats (STR). Tali regioni contengono sequenze ripetute altamente polimorfiche e molto variabili nella popolazione, ovvero che contribuiscono a creare un "profilo" del DNA specifico per ogni individuo, ad eccezione dei gemelli monozigoti. Per ogni individuo, possono essere analizzate fino a 24 regioni microsatelliti per la determinazione del profilo genetico.

    La trasmissione delle regioni STR segue le leggi della trasmissione ereditaria, pertanto il profilo genetico del figlio sarà costituito per metà dal profilo genetico materno e per metà dal profilo di provenienza paterna. Se il presunto padre possiede metà del profilo genetico presente nel figlio viene accertata la compatibilità, a cui segue un'analisi statistica per calcolare la probabilità di paternità.

  • Quando viene prescritto?

    Il test di paternità viene richiesto per stabilire l'identità del genitore genetico di un individuo.

    Alcuni esempi di circostanze in cui può essere richiesto tale test includono: 

    • Per risolvere casi di paternità controversa, ad esempio per ragioni di affidamento di minore o per l’assegnazione del mantenimento
    • Accertare la paternità ai fini di ricongiungimento familiare con familiari residenti all’estero
    • Determinare la parentela biologica in casi di dispute sull’eredità
    • Raccogliere informazioni circa la storia clinica familiare di un individuo
  • Cosa significa il risultato del test?

    Il risultato del test viene fornito in termini probabilistici, ossia come la probabilità che un certo soggetto sia il genitore biologico di un altro. L'identificazione del genitore viene attestata con almeno il 99% di probabilità.

    Confrontando i profili genetici del figlio oggetto di indagine e del presunto genitore, nel caso in cui i due profili genetici differiscano per più di 2 regioni tra quelle considerate la paternità viene esclusa (0% di probabilità di essere il genitore biologico).

    La paternità viene attribuita quando i profili genetici risultano concordanti. In tal caso, viene effettuata un’analisi statistica per fornire una percentuale di probabilità che sarà tanto più vicina al 100% quanto maggiore sarà il numero di regioni polimorfiche di DNA analizzate. Solitamente, i test genetici comunemente utilizzati prendono in considerazione 16 regioni.

  • C’è altro da sapere?

    Solitamente, il test di paternità viene effettuato valutando il DNA della madre, del figlio e del presunto padre, al fine di fornire risultati maggiormente accurati. 

    Nel caso in cui la madre sia assente, è possibile aumentare l'accuratezza del test analizzando un numero superiore di regioni del DNA.

     

Modalità del Test
Prima del test

Non sono previste particolari preparazioni prima dell'esecuzione del prelievo di sangue. Nel caso in cui venga richiesto un tampone buccale, può essere consigliato di sciacquare la bocca con acqua prima di raccogliere il campione.

Nel caso in cui venga effettuato un test di paternità prenatale tramite amniocentesi, può essere richiesto di svuotare la vescica o di astenersi dall'urinare prima dell'esecuzione del test. 

Durante il test

Il tampone buccale prevede lo sfregamento di un tampone, simile ad un cotton fioc, sulle pareti interne delle guance, allo scopo di raccogliere le cellule di sfaldamento dell’epitelio boccale.

Durante il prelievo ematico, viene posizionato il laccio emostatico nella parte superiore del braccio, per favorire il reperimento della vena. Per prevenire eventuali infezioni, viene eseguita la disinfezione della zona del prelievo e successivamente inserito l'ago. 

Nel caso in cui il test di paternità venga effettuato prima della nascita del bambino, è possibile utilizzare il DNA fetale libero circolante (cfDNA) ottenuto tramite prelievo dei villi coriali (villocentesi) o delle cellule amniotiche (amniocentesi).

La villocentesi consiste nel prelievo transaddominale o transcervicale di un campione di tessuto della placenta e viene effettuato intorno alla 10a-13a settimana di gestazione. L'amniocentesi prevede invece il prelievo di cellule fetali dal liquido amniotico e viene effettuata intorno alla 15a-20a settimana.

Dopo il test

Al termine della raccolta del campione di sangue viene applicata una garza sterile sul sito della puntura ed esercitata una leggera pressione per prevenire eventuali emorragie e consentire una rapida guarigione.

Non sono previste particolari restrizioni circa le attività che possono essere svolte dopo la raccolta dei campioni. 

É consigliabile evitare di effettuare sport o attività fisica intensa per 24 ore dopo l'amniocentesi.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Buccal smear. Updated January 12, 2022. Accessed February 5, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003414.htm

Adams J. Paternity testing: Blood types and DNA. Nature Education. 2008; 1(1):146.

Association for the Advancement of Blood and Biotherapies. Relationship testing news. Published December 2021. Accessed January 20, 2022. https://www.aabb.org/docs/default-source/default-document-library/accreditation/relationship-testing-news-2112.pdf

Child Welfare Information Gateway. The rights of unmarried fathers. Updated August 2017. Accessed January 20, 2022. https://www.childwelfare.gov/pubpdfs/putative.pdf

FindLaw. Paternity blood tests and DNA. Updated December 16, 2021. Accessed January 20, 2022. https://www.findlaw.com/family/paternity/paternity-tests-blood-tests-and-dna.html

Georgia Department of Human Services. Paternity establishment. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://childsupport.georgia.gov/programs-services/paternity-establishment

Greely HT. The future of DTC genomics and the law. J Law Med Ethics. 2020;48(1):151-160. doi:10.1177/1073110520917003

Illinois Department of Healthcare and Family Services. Paternity information you should know. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://www2.illinois.gov/hfs/ChildSupport/FormsBrochures/Pages/hfs3282.aspx

Judicial Council of California. Parentage (paternity). Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://www.courts.ca.gov/selfhelp-parentage.htm

King County. Paternity unit. Updated February 9, 2016. Accessed January 20, 2020. https://kingcounty.gov/depts/prosecutor/child-support/paternity-unit.aspx

Maine Department of Health and Human Services. Genetic testing. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://www.maine.gov/dhhs/ofi/programs-services/child-support-services/establish-paternity/genetic-testing

MedlinePlus: National Library of Medicine. What kinds of direct-to-consumer genetic tests are available? Updated September 21, 2020. Accessed January 20, 2022. https://medlineplus.gov/genetics/understanding/dtcgenetictesting/dtctesttypes/

MedlinePlus: National Library of Medicine. What is DNA? Updated January 19, 2021. Accessed January 20, 2022. https://medlineplus.gov/genetics/understanding/basics/dna/

MedlinePlus: National Library of Medicine. What are the uses of genetic testing? Updated July 28, 2021. Accessed January 20, 2022.   https://medlineplus.gov/genetics/understanding/testing/uses/

MedlinePlus: National Library of Medicine. What is noninvasive prenatal testing (NIPT) and what disorders can it screen for? Updated July 28, 2021. Accessed January 20, 2022. https://medlineplus.gov/genetics/understanding/testing/nipt/

Memorial Sloan Kettering Cancer Center. How to collect a DNA sample using a cheek swab. Updated September 22, 2020. Accessed January 20, 2022. https://www.mskcc.org/cancer-care/patient-education/how-collect-dna-sample-using-cheek-swab

National Human Genome Research Institute. DNA fingerprinting. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://www.genome.gov/genetics-glossary/DNA-Fingerprinting

National Human Genome Research Institute. Deoxyribonucleic acid (DNA) fact sheet. Updated August 24, 2020. Accessed January 20, 2022. https://www.genome.gov/about-genomics/fact-sheets/Deoxyribonucleic-Acid-Fact-Sheet

Office of the Attorney General of Texas. Paternity, child support and you. Updated August 2015. Accessed January 20, 2022. https://www.texasattorneygeneral.gov/sites/default/files/files/divisions/crime-victims/Paternity%20Child%20Support%20and%20You.pdf

Phillips AM. Only a click away – DTC genetics for ancestry, health, love…and more: A view of the business and regulatory landscape. Appl Transl Genom. 2016;8:16-22. Published 2016 Feb 2. doi:10.1016/j.atg.2016.01.001

Ryan A, Baner J, Demko Z, et al. Informatics-based, highly accurate, noninvasive prenatal paternity testing. Genet Med. 2013;15(6):473-477. doi:10.1038/gim.2012.155

Shen X, Li R, Li H, et al. Noninvasive prenatal paternity testing with a combination of well-established SNP and STR markers using massively parallel sequencing. Genes (Basel). 2021;12(3):454. Published 2021 Mar 22. doi:10.3390/genes12030454

US Department of Health and Human Services. Child support handbook. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://www.acf.hhs.gov/sites/default/files/documents/ocse/chapter3_0.pdf

US Department of State. DNA relationship testing procedures. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/immigrate/family-immigration/dna-relationship-testing-procedures.html

US Department of State. Information on DNA testing. Date unknown. Accessed January 20, 2022. https://travel.state.gov/content/travel/en/legal/travel-legal-considerations/us-citizenship/US-Citizenship-DNA-Testing.html

Wallace SE, Bean LJH. Resources for genetics professionals:Direct-to-consumer genetic testing. In: GeneReviews. Published June 13, 2019. Accessed January 20, 2022. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK542335/

Washington State Department of Social and Health Services. What are the pros and cons of establishing paternity? Date unknown. Accessed January 20, 2022.  https://www.dshs.wa.gov/faq/what-are-pros-and-cons-establishing-paternity

Washington State Department of Social and Health Services. Establish parentage for your child’s sake: What every parent should know. Updated January 2019. Accessed January 20, 2022. https://www.dshs.wa.gov/sites/default/files/publications/documents/22-586.pdf