Noto anche come
Pregnenolone
Nome ufficiale
Pregnenolone
Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
19.04.2018.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Come supporto alla diagnosi ed al monitoraggio della terapia per rare forme di iperplasia surrenalica congenita; talvolta per l’esclusione di altre patologie.

Quando Fare il Test?

Nel caso in cui un neonato presenti genitali ambigui (non chiaramente classificabili come maschili o femminili) e/o ipertensione, ipokaliemia (basse concentrazioni di potassio) o segni di eccessiva perdita di sali; nel caso in cui si voglia escludere la presenza di una carenza di 21-idrossilasi, la causa più frequente di iperplasia surrenalica congenita; nel caso in cui un adolescente presenti ritardi nella pubertà e nello sviluppo dei caratteri sessuali secondari.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio.

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L'Esame

Il pregnenolone è una molecola precursore di tutti gli ormoni steroidei. Questo test misura la concentrazione ematica di pregnenolone al fine di rilevare la presenza di rare forme di iperplasia surrenalica congenita.

L’iperplasia surrenalica congenita fa parte di un gruppo di patologie ereditarie associate con la carenza degli enzimi deputati alla produzione di ormoni steroidei. Questa patologia può essere dovuta a:

  • Carenza di 21-idrossilasi, la causa più comune (90% dei casi)
  • Carenza di 11-beta-idrossilasi (in circa il 5-8% dei casi)
  • Carenza di 3-beta-idrossisteroido-eidrogenasi o di 17-alfa-idrossilasi, due rare forme della patologia

Per la normale produzione degli ormoni steroidei, il colesterolo viene convertito in pregnenolone al livello delle ghiandole surrenali; questo viene poi convertito in diversi ormoni ad opera di molti enzimi. Tra gli ormoni prodotti vi sono:

  • Cortisolo, il quale è responsabile della regolazione del metabolismo delle proteine, dei lipidi e dei carboidrati, del mantenimento della pressione e della regolazione del sistema immunitario
  • Aldosterone, deputato al mantenimento dei livelli normali di sodio e potassio e al controllo del volume ematico e della pressione
  • Ormoni steroidei , inclusi gli androgeni, gli ormoni maschili come il testosterone, e femminili come gli estrogeni e il progesterone; questi sono responsabili dello sviluppo e del mantenimento delle caratteristiche sessuali secondarie maschili e femminili

Nell’iperplasia surrenalica congenita, possono essere presenti carenze o disfunzioni in uno o più enzimi tali da determinare l’inadeguata produzione di uno o più prodotti finali. La presenza di bassi livelli di cortisolo in questa patologia determina la stimolazione degli ormoni ipofisari i quali stimolano la produzione ormonale e la crescita della corteccia surrenalica tramite la produzione dell’ormone adrenocorticotropo (ACTH). La stimolazione e la crescita operata non è tuttavia sufficiente da permettere la produzione di cortisolo. Questo determina l’accumulo di altre molecole, come il pregnenolone, per la cui produzione non è necessaria la presenza degli enzimi deficitari.

In corso di iperplasia surrenalica congenita è possibile pertanto assistere al deficit di cortisolo e/o aldosterone ed alla diminuzione o aumento degli androgeni. La carenza di androgeni può comportare nei neonati maschi la presenza di genitali ambigui non chiaramente maschili o femminili, e sia nelle femmine che nei maschi, l’alterato sviluppo nei caratteri sessuali secondari.
Per la determinazione dell’enzima deficitario, oltre al pregnenolone, uno dei tanti precursori intermedi, possono essere misurati anche altri ormoni steroidei.

Nel caso in cui venga esclusa la presenza di un deficit di 21- o 11-idrossilasi, allora la misura del pregnenolone, insieme a quella di altri precursori, può essere di sostegno alla diagnosi differenziale tra la carenza di 3-beta-idrosteroido-deidrogenasi e la 17-alfa-idrolasi.

Accordion Title
Come e Perché
  • Come viene raccolto il campione per il test?

    Tramite un prelievo di sangue venoso dal braccio.

  • Esiste una preparazione al test che possa assicurare la buona qualità del campione?

    No, non è necessaria alcuna preparazione.

     

  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    La misura del pregnenolone ematico viene di solito richiesta come parte degli approfondimenti diagnostici per la diagnosi, il monitoraggio e/o l’esclusione di due delle rare forme di iperplasia congenita surrenalica. Questo test viene di solito richiesto dopo aver escluso la forma più frequente di questa patologia.
    L’iperplasia surrenalica congenita comprende un gruppo di patologie ereditarie associate con la carenza di alcuni enzimiresponsabili della produzione di ormoni steroidei. Le due cause più comuni della patologie sono la carenza di:

    • 21-idrossilasi (90% dei casi)
    • 11-beta-idrossilasi (5-8% dei casi)
       

    Esistono poi due rare forme nelle quali si assiste alla carenza di:

    • 3-beta-idrosteroido deidrogenasi
    • 17-alfa-idrossilasi
       

    Tutti i neonati vengono sottoposti alla misura del 17-idrossi-progesterone durante gli approfondimenti effettuati nell’ambito dello screening prenatale. Nel caso in cui venga rilevato un risultato anomalo, allora viene effettuato anche il test ACTH e quindi un pannello di esami per la misura di precursori e ormoni utili a determinare la carenza enzimatica presente. Tra questi vi sono anche l’11-deossicortisone e l’11-deossicortisolo, utili alla rilevazione della carenza di 11-beta-idrossilasi.

    Nel caso in cui le due formi più comuni di iperplasia surrenalica congenita vengano escluse, in modo particolare nel caso in cui il neonato presenti genitali ambigui, allora devono essere effettuati anche ulteriori test per la definizione della patologia:

    • Pregnenolone
    • 11-deossicortisone
    • Corticosterone
    • 17-idrossipregnenolone
    • DHEAS
  • Quando viene prescritto?

    Il pregnenolone viene richiesto nel caso in cui un neonato presenti genitali ambigui (non chiaramente definibili come maschili o femminili) e/o mostri segni di insufficienza surrenalica, perdita di sodio e sali o ipertensione. In genere viene richiesto dopo l’esecuzione del test per il 17-idrossiprogesterone.
    Il test del pregnenolone viene richiesto perlopiù in caso di sospetta iperplasia surrenalica congenita non dovuta alla carenza di 21-idrossilasi o 11-beta-idrossilasi. I segni e sintomi includono:

    In caso di carenza di 3-beta-idrosteroido deidrogenasi:

    Sia i maschi che le femmine presentano segni e sintomi di insufficienza surrenalica o perdita di sali.

    Maschi

    • I neonati di sesso maschile possono avere organi sessuali non chiaramente maschili o femminili e/o possono avere un apertura dell'uretra sulla parte inferiore del pene anziché sulla sommità (ipospadia)
    • Gli adolescenti possono presentare un ritardo nello sviluppo dei caratteri sessuali maschili secondari, come la comparsa della peluria o l’abbassamento della voce
    • Può essere presente un’ingrossamento delle mammelle (ginecomastia)
       

    Femmine

    • I neonati di sesso femminile in genere appaiono normali ma possono presentare un ingrossamento del clitoride
    • Le ragazze adolescenti possono avere acne ed accelerazione della crescita
    • Le ragazze adolescenti possono sviluppare irsutismo e ovaie policistiche
       
    In caso di carenza di 17-alfa-idrossilasi:

    Sia nei maschi che nelle femmine può essere presente ipertensione.

    Maschi

    • I neonati di sesso maschile possono avere i genitali esterni completamente femminili ed essere scambiati per femmine, o possono avere genitali ambigui non chiaramente definibili
    • Gli adolescenti possono mostrare sintomi come ritardo dello sviluppo puberale e mancanza dello sviluppo dei caratteri sessuali secondari
       

    Femmine

    • I neonati di sesso femminile appaiono normali
    • Le adolescenti possono avere ritardo nello sviluppo puberale con mancanza della comparsa dei caratteri sessuali secondari femminili e del ciclo mestruale (amenorrea)
       

    Nelle persone nelle quali sia stata diagnosticata una delle forme di iperplasia surrenalica congenita descritte, il test del pregnenolone può essere prescritto periodicamente per il monitoraggio della patologie e della terapia.

  • Cosa significa il risultato del test?

    In generale, la presenza di una carenza enzimatica in uno qualsiasi dei processi implicati nella produzione di ormoni steroidei determina l’accumulo di pregnenolone. L’entità dell’accumulo dipende dal tipo di enzima carente e dall’entità del deficit. L’interpretazione del risultato del test del pregnenolone richiede la valutazione contemporanea anche dei risultati relativi alle concentrazioni di altri precursori e ormoni.

    In caso di carenza di 3-beta-idrossisteroido deidrogenasi, il pregnenolone, il 17-idrossipregnenolone e il DHEAS sono solitamente elevati, e può esserlo anche il 17-idrossi progesterone. Il cortisolo e l’aldosterone sono invece solitamente diminuiti.

    In caso di carenza di 17-alfa-idrossilasi invece, si assiste all’accumulo di pregnenolone, progesterone e 11-deossicortisone. Se misurati, vi sono altri ormoni o precursori di ormoni che possono risultare diminuiti:

  • C’è altro da sapere?

    Poiché le forme di iperplasia surrenalica congenita dovute alla carenza di 3-beta-idrossisteroido deidrogenasi e 17-idrossilasi sono rare, la richiesta del test del pregnenolone viene eseguita raramente rispetto a quella per la misura del 17-idrossiprogesterone, il quale è invece il primo test richiesto in caso di sospetto di deficit di 21-idrossilasi.

    Oltre all’iperplasia surrenalica congenita, esistono molteplici altre patologie responsabili del possibile ritardo nello sviluppo puberale o nell’alterazione dei caratteri sessuali maschili e/o femminili. Nel caso in cui esistano delle preoccupazioni riguardanti la crescita e lo sviluppo dei propri figli, è necessario rivolgersi al medico curante.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

Fonti utilizzate 

Frindik, J. P. (Updated 2012 May 10). 17-Hydroxylase Deficiency Syndrome. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/920532-overview through http://emedicine.medscape.com. Accessed June 2013.

(© 1995–2013). Pregnenolone, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/88645 through http://www.mayomedicallaboratories.com. Accessed June 2013.

Morley, J. (Revised 2013 February). Endocrine Disorders. Merck Manual for Healthcare Professionals [On-line information]. Available online through http://www.merckmanuals.com. Accessed June 2013.

Meikle, A. W. (2011 May). Adrenal Steroids Panel: High Specificity Lc-Ms/Ms Test For 11-Deoxycortisol, 17-Hydroxyprogesterone, 17-Hydroxypregnenolone, And Pregnenolone In Serum. ARUP Technical Information [On-line information]. Available online at http://www.aruplab.com/guides/ug/tests/iconpdf_25.pdf through http://www.aruplab.com. Accessed June 2013.

Meikle, A. W. (Updated 2013 January). Congenital Adrenal Hyperplasia – CAH. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/CAH.html?client_ID=LTD through http://www.arupconsult.com. Accessed June 2013.

Wilson, T. (Updated 2013 June 13). Congenital Adrenal Hyperplasia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/919218-overview through http://emedicine.medscape.com. Accessed May 2013.

Frindik, J. P. (Updated 2012 May 30). 3-Beta-Hydroxysteroid Dehydrogenase Deficiency. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/920621-overview throughhttp://emedicine.medscape.com. Accessed June 2013.

(Reviewed 2010 February). 3-beta-hydroxysteroid dehydrogenase deficiency. Genetics Home Reference [On-line information]. Available online at http://ghr.nlm.nih.gov/condition/3-beta-hydroxysteroid-dehydrogenase-deficiency throughhttp://ghr.nlm.nih.gov. Accessed June 2013.

Miller, W. (2012 January). The Syndrome of 17,20 Lyase Deficiency. J Clin Endocrinol Metab v 97(1):59–67. [On-line information]. Available online at http://jcem.endojournals.org/content/97/1/59.full.pdf through http://jcem.endojournals.org. Accessed June 2013.

A.D.A.M. Health Solutions (Updated 2012 May 8). Congenital Adrenal Hyperplasia. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000411.htm. Accessed June 2013.

Scott, H. et. al. (2009 December 1). Steroidogenesis in the Fetal Testis and Its Susceptibility to Disruption by Exogenous Compounds. Endocrine Reviews v 30 (7) 883-925 [On-line information]. Available online at http://edrv.endojournals.org/content/30/7/883.full through http://edrv.endojournals.org. Accessed June 2013.

Kushnir, M. et. al. (2006 August) Development and Performance Evaluation of a Tandem Mass Spectrometry Assay for 4 Adrenal Steroids. Clinical Chemistry v 52 (8) 1559-1567 [On-line information]. Available online at http://www.clinchem.org/content/52/8/1559.full.pdf+html?sid=9d621d7c-9a8b-42c2-85f5-a0df3a464b7a throughhttp://www.clinchem.org. Accessed June 2013.

Strushkevich, N. et. al. (2011 June 21). Structural basis for pregnenolone biosynthesis by the mitochondrial monooxygenase system. Proc Natl Acad Sci U S A. v 108 (25): 10139–10143. [On-line information]. Available online at http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3121847/ through http://www.ncbi.nlm.nih.gov. Accessed June 2013.

Haider, S. (2007 June 1). Leydig Cell Steroidogenesis: Unmasking the Functional Importance of Mitochondria. Endocrinology v 148 (6) 2581-2582 http://endo.endojournals.org/content/148/6/2581.full through http://endo.endojournals.org. Accessed June 2013.