Noto anche come
Peptide di connessione
Peptide C Insulina
Peptide C Proinsulina
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 22.09.2021.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per valutare la capacità di produzione di insulina da parte delle cellule beta del pancreas o per determinare le cause di ipoglicemia (basse concentrazioni di glucosio nel sangue) da causa sconosciuta.

Quando Fare il Test?

In pazienti con diagnosi di diabete, se si sospetta un'inadeguata produzione di insulina o per stabilire la necessità di somministrare insulina tramite iniezioni o con l'impiego di una pompa insulinica, nel caso in cui si sospetti un'errata classificazione classificazione del diabete. Anche nelle persone senza diabete per valutare una condizione di insulino resistenza, per determinare le cause ipoglicemia da causa sconosciuta.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena o un campione di urina delle 24 ore.

Il Test Richiede una Preparazione?

Di solito è richiesto un digiuno da 8 a 10 ore prima dell'analisi del sangue. In alcuni casi, il medico potrebbe voler esaminare la produzione di C-peptide dopo un test di stimolazione in cui viene somministrata una quantità standardizzata di un pasto o di una sostanza che stimola il pancreas.

L'Esame

L'esame misura la concentrazione del peptide C nel sangue o, talvolta, nell'urina. Il peptide C è costituito da una corta catena aminoacidica e viene rilasciato nel circolo sanguigno come sottoprodotto della sintesi dell'insulina da parte del pancreas.

All'interno delle cellule beta del pancreas avviene la scissione enzimatica della proinsulina, una molecola biologicamente inattiva, con conseguente formazione di una molecola di peptide C ed una molecola di insulina. L'insulina è essenziale per l’ingresso e l’immagazzinamento del glucosio nelle cellule e deve essere resa disponibile giornalmente. L’innalzamento dei livelli di glucosio nel sangue determina l'immissione in circolo di un uguale concentrazione di insulina e di peptide C. Poiché il peptide C e l'insulina sono caratterizzati dalla stessa velocità di produzione, la misura del peptide C può essere utilizzata come indice di secrezione dell'insulina.

In particolare, il peptide C può essere richiesto per valutare la produzione endogena di insulina e per discriminare la quantità di insulina endogena da quella esogena, ossia assunta dall’esterno tramite iniezioni, la quale non determina la formazione del peptide C. La misura del peptide C può essere utilizzata in aggiunta al dosaggio dell'insulina o al carico orale di glucosio.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    Anche se non è un test di laboratorio ordinato regolarmente, il test del C-peptide può essere molto utile in certe situazioni mediche. Inoltre, con l'aumento dell'incidenza del diabete di tipo 2 nei pazienti più giovani e i nuovi farmaci volti a preservare la produzione di insulina, il test diventerà probabilmente più importante.

    Alcuni esempi di impiego della misura del peptide C includono:

    • Determinare le cause di ipoglicemia. I sintomi di ipoglicemia possono insorgere in seguito all’eccessiva somministrazione di insulina esogena, al consumo di alcol, alla presenza di carenze ereditarie di enzimi epatici, di patologie epatiche o renali o di insulinoma. L'insulinoma è un tumore a carico delle cellule beta localizzate nelle isole pancreatiche e che possono determinare la produzione di quantità incontrollate di insulina e peptide C, con conseguenti episodi acuti di ipoglicemia
    • Monitorare l'efficacia del trattamento dell'insulinoma e rilevare l'insorgenza di eventuali recidive
    • Per il monitoraggio dei pazienti diabetici sottoposti a trattamento con insulina. La maggior parte dei test impiegati per misurare il livello di insulina non sono in grado di discriminare la quantità di insulina prodotta dall'organismo da quella somministrata tramite iniezioni, mentre i livelli di peptide C riflettono solo la quota di insulina endogena, ossia prodotta dalle cellule beta del pancreas. Inoltre, i pazienti diabetici sottoposti a terapia insulinica possono sviluppare anticorpi anti-insulina che interferiscono con la determinazione dell'insulina, ma non del peptide C. Il dosaggio del peptide C (e quindi dell'insulina) prodotto dalle cellule beta può aiutare a capire se è necessario la terapia con insulina o un cambiamento terapeutico.
    • Classificare correttamente il diabete in specifici casi. Generalmente, la classificazione in diabete di tipo 1 e di tipo 2 non richiede l'esecuzione di tale test. Tuttavia, l'aumentata prevalenza dell'obesità negli adolescenti e l'identificazione di altri tipi di diabete hanno aumentato il rischio di misclassificare i soggetti all’interno delle varie tipologie di diabete. La determinazione del peptide C dopo 3-5 anni dalla diagnosi può contribuire a stabilire la corretta classificazione
    • In pazienti che sono stati sottoposti a rimozione chirurgica del pancreas o a trapianto delle isole pancreatiche al fine di ripristinare la capacità di produzione dell'insulina. In questi casi, la determinazione del peptide C può essere utilizzata per monitorare l'efficacia del trattamento nel corso del tempo
  • Quando viene prescritto?

    Solitamente, la misura dei livelli di peptide C viene richiesta in seguito ad episodi acuti o cronici di ipoglicemia, o se si sospetta che la causa possa essere una somministrazione eccessiva di insulina. La determinazione del peptide C permette di discriminare la quantità di insulina prodotta dall'organismo da quella somministrata tramite iniezioni. I sintomi di ipoglicemia includono:

    • Sudorazione
    • Palpitazioni
    • Senso di fame
    • Stato confusionale
    • Visione offuscata
    • Svenimenti
    • In casi gravi, convulsioni e perdita dello stato di coscienza

    Tuttavia, questi sintomi possono essere presenti anche in corso di numerose altre patologie.

    La misura del peptide C può essere richiesta ad intervalli regolari in pazienti con ipoglicemia e diagnosi di insulinoma, per monitorare l’efficacia del trattamento e rilevare l'insorgenza di eventuali recidive. I livelli del peptide C contribuiscono a stabilire la necessità del paziente diabetico di ricevere iniezioni di insulina o di cambiare terapia. Solitamente, queste informazioni si rivelano utili per il monitoraggio dei pazienti con diabete di tipo 1, ma potrebbero essere utilizzate anche per stabilire la necessità di intraprendere la terapia insulinica nei pazienti con diabete di tipo 2. Inoltre, il test può essere prescritto, come già detto, nel caso in cui si sospetti un'errata classificazione dei pazienti affetti da diabete.

    In rari casi, la misura del peptide C può essere utilizzata per il monitoraggio dei pazienti sottoposti a rimozione chirurgica del pancreas o a trapianto delle isole pancreatiche.

  • Cosa significa il risultato del test?

    Generalmente, concentrazioni elevate di peptide C indicano una elevata produzione endogena di insulina e possono essere presenti in risposta a iperglicemia che segue l'assunzione di glucosio e/o in caso di insulino resistenza. Inoltre, valori elevati possono essere osservati in presenza di insulinoma, ipopotassiemia, sindrome di Cushing ed insufficienza renale.

    Concentrazioni ridotte di peptide C sono associate alla secrezione di quantità ridotte di insulina, conseguente ad una produzione insufficiente da parte delle cellule beta del pancreas, come avviene in caso di diabete tipo 1, o produzione soppressa in seguito al trattamento con insulina esogena.

    Valori non rilevabili di peptide C indicano che il paziente deve essere trattato con insulina.

    Nei pazienti con insulinoma, il riscontro di livelli diminuiti di peptide C indica che il trattamento attuato è stato efficace. Al contrario, livelli aumentati sono indicativi della presenza di recidive. Quando viene utilizzata per la gestione dei pazienti con diabete, la misura del peptide C deve essere interpretata contestualmente al tipo di diabete e al trattamento in corso. Il clinico può utilizzare tali informazioni per determinare la necessità di un cambiamento di terapia. 

  • C’è altro da sapere?

    Questo test non è disponibile ovunque e i vari laboratori possono utilizzare metodi diversi per misurare il peptide C. Pertanto, è consigliabile eseguire i controlli periodici del peptide C nello stesso laboratorio e con lo stesso metodo, affinché i risultati possano essere confrontati ed interpretati correttamente.

    Anche se l'insulina e il peptide C hanno la stessa velocità di produzione, una volta immessi in circolo vengono escreti dall'organismo tramite due differenti vie di eliminazione. L'insulina viene metabolizzata ed eliminata principalmente dal fegato, mentre il peptide C viene escreto a livello renale. Poiché l'emivita del peptide C è superiore a quella dell'insulina, i suoi livelli nel sangue risultano più elevati, rendendolo un indicatore affidabile della produzione di insulina.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Current review performed by Jennifer L. Powers, DABCC, Assistant Director, Core Lab for Clinical Studies, Washington University in St. Louis

(April 2015) American Association of Clinical Endocrinologists/American College of Endocrinology Diabetes Guidelines. https://www.aace.com/files/dm-guidelines-ccp.pdf. Accessed on 4/26/2017.

(January 2017) American Diabetes Association Standards of Professional Care. Available at professional.diabetes.org/sites/professional.diabetes.org/files/media/dc_40_s1_final.pdf. Accessed on 4/26/2017.

(2011) International Diabetes Foundation IDF/ISPAD Guidelines. http://www.idf.org/sites/default/files/Diabetes-in-Childhood-and-Adolescence-Guidelines.pdf. Accessed on 4/26/2017

(February 14, 2013) Jones, AG and Hattersley, AT. The clinical utility of C-peptide measurement in the care of patients with diabetes. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/dme.12159/epdf Accessed on 4/25/2017.

Burtis, CA, and Bruns, DE, eds. Tietz Fundamentals of Clinical Chemistry, 7th ed. Saunders, 2015. pp. 615-616. NACB Recommendations 2011 Laboratory Medicine Practice Guidelines https://www.aacc.org/science-and-practice/practice-guidelines/diabetes-mellitus. Accessed on 4/26/2017.

(March 28, 2013) Centers for Medicare & Medicaid Services (CMS). Infusion Pumps: C-Peptide Levels as a Criterion for Use . https://www.cms.gov/Outreach-and-Education/Medicare-Learning-Network-MLN/MLNMattersArticles/downloads/MM3705.pdf Accessed on 4/25/2017.

(April 2012) Wahren, J., Kallas, A., and Sima A. The clinical potential of C-peptide replacement in Type 1 Diabetes. http://diabetes.diabetesjournals.org/content/61/4/761 Accessed on 4/25/2017.

Fonti utilizzate nella revisione corrente

 

Topiwala, S. (Updated 2012 June 4). Insulin C-peptide. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003701.htm. Accessed December 2013.

Elhomsy, G. (Updated 2012 September 7). C-Peptide. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/2087824-overview#showall. Accessed December 2013.

(© 1995–2013). C-Peptide, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/8804 through. Accessed December 2013.

Parkin, C. (2013 February). LADA, the Other Diabetes, Can Be Hard to Spot. Diabetes Forecast [On-line information]. Available online at http://www.diabetesforecast.org/2013/feb/lada-the-other-diabetes-can-be-hard-to-spot.html. Accessed December 2013.

Weisenberger, J. (2013 March) Why Does a C-Peptide Test Matter? Diabetes Forecast [On-line information]. Available online at http://www.diabetesforecast.org/2013/mar/why-does-a-c-peptide-test-matter.html. Accessed December 2013.

Delgado, J. et. al. (Updated 2013 January). Hyperinsulinemic Hypoglycemia. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/HyperinsulinemicHypoglycemia.html?client_ID=LTD#tabs=0. Accessed December 2013.

Son, S. (2012 October). C-Peptide and Vascular Complications in Type 2 Diabetic Subjects. Diabetes Metab J. v36 (5): 345–349. [On-line information]. Available online at http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3486980/#B13. Accessed December 2013.

Pagana, K. D. & Pagana, T. J. (© 2011). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 10th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 317-318.

Tietz Textbook of Clinical Chemistry and Molecular Diagnostics. Burtis CA, Ashwood ER, Bruns DE, eds. 4th edition, St. Louis: Elsevier Saunders; 2006, Pp 850-851.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Torres, A. (2002 August 19, Updated). What is c-peptide? What do c-peptide levels mean? Misc.health.diabetes, diabetes FAQ [On-line information from newsgroup]. Available online at http://www.faqs.org/faqs/diabetes/faq/part1/section-10.html 

Fish, S., Updated (2002 February 18, Updated). Insulin C-peptide. MEDLINEplus Health Information [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003701.htm.

Tunis, S., et. al. (2001 May 14). Insulin Pump: C-Peptide levels as a Criterion for Use. Center for Medicare & Medicaid Services, Medicare Coverage Policy, NCDs [On-line Decision Memorandum]. Available online at http://cms.hhs.gov/coverage/8b3-ss2.asp.

Liposcience. C-Peptide. Liposcience, Clinicians Testing Menu [On-line information]. Available online at http://www.liposcience.com/clin_tm_cp.htm.

CSU (1999 June 15, Updated). Insulin Synthesis and Secretion. Colorado State University, Pathophysiology of the Endocrine System [On-line Biomedical Hypertextbook]. Available online at http://arbl.cvmbs.colostate.edu/hbooks/pathphys/endocrine/pancreas/insulin.html 

WSU (2001 Winter). Researchers gather for symposium on promising treatment for Type 1 diabetes. Wayne State University, Scribe [On-line Newsletter]. Available online at http://www.med.wayne.edu/Scribe/scribe00-01/scribew01/diabetes.htm.

Warner, J. (2002 April 10). Extra Pounds Raise Breast Cancer Risk. WebMD [On-line Article]. Available online at http://my.webmd.com/condition_center_content/brc/article/1689.52069.

Bell, D. (2001 December 1). Editorials, Combination Therapy for Type 2 Diabetes. AAFP, American Family Physician [On-line Journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20011201/editorials.html.

ARUP. C-Peptide, Serum. ARUP's Guide to Clinical Laboratory Testing (CLT) [On-line Test Menu]. Available online at http://www.aruplab.com/guides/clt/tests/clt_a110.htm#1058945.

DPC. Clinical Applications of Insulin and C-Peptide Determinations. Diagnostic Products Corporation [On-line testing information]. Available online at http://www.dpcweb.com/medical/diabetes/diabetes_applications_insulin.html.

Tietz Textbook of Clinical Chemistry and Molecular Diagnostics. 4th ed. St. Louis, Missouri Elsevier Saunders; 2006.

David B. Sacks, David E. Bruns, David E. Goldstein, Noel K. Maclaren, Jay M. McDonald, and Marian Parrott. GUIDELINES AND RECOMMENDATIONS FOR LABORATORY ANALYSIS IN THE DIAGNOSIS AND MANAGEMENT OF DIABETES MELLITUS (Online information, accessed November 2006). Available online through http://www.aacc.org.

Wu, A. (2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, Fourth Edition. Saunders Elsevier, St. Louis, Missouri. Pages 186-188.

Pagana, K. D. & Pagana, T. J. (© 2007). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 8th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 314-315.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (© 2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry: AACC Press, Washington, DC. Pp 290-291.

Wu, A. (© 2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, 4th Edition: Saunders Elsevier, St. Louis, MO. Pp 186-189.

Holt, E. (Updated 2008 June 17). Insulin C-peptide. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003701.htm. Accessed December 2009.

Dowshen, S. (Reviewed 2009 January) Blood Test: C-Peptide [On-line information]. Available online at http://kidshealth.org/parent/system/medical/test_cpeptide.html. Accessed December 2009.

(© 1995-2009). Unit Code 8804: C-Peptide, Serum. Mayo Clinic, Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/print.php?unit_code=8804. Accessed December 2009.

Hussain, A. N. and Vincent, M. (Updated 2009 July 2). Diabetes Mellitus, Type 1. eMedicine [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/117739-overview. Accessed December 2009.

Ligaray, K. and Isley, W. (Updated 2009 October 28). Diabetes Mellitus, Type 2. eMedicine [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/117853-overview. Accessed December 2009.

S9 (2008 November). Diabetes Overview. National Diabetes Information Clearinghouse [On-line information]. Available online at http://www.diabetes.niddk.nih.gov/dm/pubs/overview/index.htm. Accessed December 2009.

(Updated 2009 November). Diabetes Mellitus. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/DiabetesMellitus.html?client_ID=LTD#. Accessed December 2009.

Little, R. et. al. (2008 April 17). Standardization of C-Peptide Measurements. Clinical Chemistry. 2008;54:1023-1026. [On-line information]. Available online at http://www.clinchem.org/cgi/content/full/54/6/1023. Accessed December 2009.

(Updated 2009 August). Insulinoma. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/Insulinoma.html# . Accessed December 2009.

Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods. 21st ed. McPherson R, Pincus M, eds. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier: 2007, Pp 186-187.

Approved

Revisori: Dott. Roberto Miccoli / Prof. Andrea Mosca - Università Degli Studi Di Milano, L.I.T.A. Segrate, MI