Noto anche come
Ricerca di sostanze d’abuso nel capello
Analisi del capello
Test antidroga del capello
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 10.11.2021.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per rilevare l’abuso o l'uso improprio di droghe nella matrice pilifera; per rilevare l'assunzione di sostanze illegali e legali, quali alcol e tabacco, e l'uso improprio di farmaci prescrivibili e da banco.

Quando Fare il Test?

I test tossicologici su matrice pilifera possono essere richiesti in varie circostanze che richiedono la rilevazione dell'abuso o dell'uso improprio di droghe, ad esempio in ambito clinico, forense e lavorativo.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di capelli, prelevato solitamente a partire dal cuoio capelluto. 

Il campione viene prelevato da personale addestrato per pervenire eventuali manipolazioni, contaminazioni e la sostituzione del campione.

Il Test Richiede una Preparazione?

Prima dell'esecuzione del test è necessario informare il clinico circa la recente assunzione di farmaci o integratori. 

É necessario seguire tutte le informazioni fornite dal personale sanitario.

L'Esame

Il test tossicologico del capello rileva l’abuso o l'uso improprio di droghe nella matrice pilifera. Con il termine uso "improprio" si fa riferimento all'assunzione di farmaci in dosaggi diversi da quelli prescritti o all'utilizzo eccessivo di sostanze legali. 

L'esecuzione del test tossicologico sul follicolo pilifero offre numerosi vantaggi rispetto alle altre matrici biologiche, inclusi la possibilità di incrementare la finestra di rilevamento delle sostanze e di delineare l'andamento del consumo di droga nel tempo.

Questo tipo di test può essere utilizzato per verificare l'uso cronico o improprio di droghe, determinarne il consumo a lungo termine e verificare un eventuale periodo di astinenza. Il test tossicologico del capello può essere utilizzato in diverse circostanze:

  • Ambito lavorativo; il test per le droghe viene effettuato nell’ambito degli accertamenti previsti dalla medicina del lavoro, in special modo per alcune categorie di lavoratori con mansioni particolari (come sancito dal D.lgs 81/08 per la sicurezza sul lavoro). Solitamente, i test tossicologici in ambito lavorativo vengono eseguiti su un campione di urina, ma talvolta può essere utilizzata anche la ciocca di capelli
  • Analisi forensi e medico-legali; per stabilire se la causa di un decesso possa essere correlata con l’uso e l’abuso di droghe o in casi di protezione dei minori
  • Screening clinico; il campione di capelli viene utilizzato raramente per ottenere informazioni circa la salute del paziente; tuttavia, può rivelarsi utile in determinate circostanze, inclusa la valutazione post-mortem dell'uso o abuso cronico di droga 
  • Programmi di riabilitazione; per determinare l'abuso cronico o l'uso improprio di droghe ed individuare i periodi di astinenza.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    I test tossicologici del capello possono rilevare la presenza delle droghe o dei loro metaboliti nella matrice pilifera. I metaboliti rappresentano le sostanze prodotte in seguito alla degradazione ed eliminazione della sostanza tossica.

    In seguito all'assunzione di droga, la sostanza entra nel flusso sanguigno e giunge a diversi distretti dell'organismo, dove viene scomposta nei suoi metaboliti. La droga e i metaboliti penetrano in profondità nel capello attraverso il follicolo pilifero, le ghiandole sudoripare e le ghiandole sebacee del cuoio capelluto. Queste sostanze permangono nei capelli durante la loro crescita, che corrisponde a circa un centimetro al mese. Alcuni metaboliti si legano alla melanina, il pigmento che determina il colore del capello.

    Il periodo di tempo entro cui risulta rilevabile l'assunzione di droga viene definito “finestra di rilevamento”, che può variare in termini di giorni, settimane o mesi in base a vari fattori. Questi fattori includono la quantità ed il momento dell'assunzione della droga e la capacità individuale di metabolizzarla ed eliminarla. Alcune sostanze sono in grado di permeare all'interno dei nuovi capelli in formazione anche per alcuni mesi dopo l'ultima esposizione alla droga.

    Inoltre, la finestra di rilevamento varia in base alla quantità di capelli analizzati. Solitamente viene prelevata una ciocca di circa 3 centimetri, tagliata il più vicino possibile al cuoio capelluto, che fornisce informazioni circa l'eventuale assunzione di sostanze nei 90 giorni precedenti. Nel caso in cui si voglia rilevare il consumo in un arco di tempo maggiore, è possibile prelevare campioni di maggior lunghezza. Un campione prelevato da un'area alternativa al cuoio capelluto dove i peli crescono più lentamente può aumentare la finestra temporale fino a 12 mesi.

    Le droghe che possono essere rilevate dai test tossicologici del capello includono:

    TEST TOSSICOLOGICI DEL CAPELLO
    NOME DEL TEST SOSTANZA RILEVATA NEL CAPELLO
    Test dell'Etanolo Metaboliti dell'etanolo (EtG e FAEEs)
    Test delle Amfetamine Amfetamine o metaboliti
    Test dei Barbiturici Barbiturici o metaboliti 
    Test delle Benzodiazepine Benzodiazepine o metaboliti
    Test della Cocaina Cocaina o il metabolita (benzoilecgonina)
    Test della Marijuana Metabolita della marijuana (THC)
    Test della Nicotina e Cotinina Nicotina o il metabolita (cotinina)
    Test degli Oppioidi Oppioidi o il metabolita (6-monoacetilmorfina)
    Test della Fenciclidina (PCP) Fenciclidina

    I test per le droghe sul capello possono essere richiesti singolarmente per valutare l'abuso di una specifica sostanza oppure essere eseguiti insieme all'interno di un pannello di droghe.

  • Quando viene prescritto?

    I test tossicologici su matrice pilifera possono essere prescritti in ambito clinico, forense e lavorativo, oppure essere eseguiti per delineare l'andamento dell'abuso di sostanze illecite e l'uso improprio di farmaci da prescrizione.

    L'esecuzione dei test tossicologici del capello è correlata a numerose questioni etiche e legali. A causa delle potenziali implicazioni di un risultato positivo al test delle droghe e della natura sensibile di tali informazioni, i pazienti dovrebbero avere l'opportunità di fornire, soprattutto se lo scopo è medico-legale, il consenso all'esecuzione del test.

  • Cosa significa il risultato del test?

    I risultati dei test tossicologici del capello possono essere riportati come positivi o negativi. Un risultato positivo indica che è stata rilevata la sostanza o i suoi metaboliti all'interno del campione di capelli in esame. Un risultato negativo indica che non sono state rilevate droghe o metaboliti nel campione. Questo può significare che il paziente non ha assunto droghe o che l'assunzione è avvenuta al di fuori della finestra di rilevamento, oppure ancora che la quantità di droga consumata non era sufficiente per la rilevazione sulla matrice pilifera. 

    L'interpretazione dei risultati deve tenere conto dei metodi d'analisi utilizzati dal laboratorio per eseguire il test. I metodi utilizzati per l'analisi del campione di capelli sono simili a quelli impiegati in altri test per le droghe, inclusi i test tossicologici su urina, e vengono generalmente classificati in metodi di screening e di conferma:

    • Metodi di screening (o di primo livello); utilizzano comunemente tecniche immunochimiche, che forniscono soltanto risultati preliminari. I risultati includono quali sostanze o classi di sostanze sono state rilevate in concentrazioni superiori al valore soglia (cut-off) individuato dal laboratorio per discriminare i campioni positivi dai negativi. Al fine di ridurre l'inaccuratezza dei risultati dei test iniziali, i test di screening positivi devono essere seguiti da un secondo test che utilizza un metodo di conferma
    • Metodi di conferma; le metodiche utilizzate nei test di conferma, incluse gascromatografia e cromatografia liquida, sono caratterizzati da una maggiore sensibilità e specificità e forniscono informazioni aggiuntive, inclusi gli specifici metaboliti rilevati nel capello

    Un risultato negativo ai test di primo livello indica che non sono state rilevate evidenze dell'assunzione di droga nel campione di urina.

    Se il test tossicologico di screening risulta positivo è necessario eseguire un test di conferma tramite metodiche maggiormente specifiche.

    Le concentrazioni soglia (cut-off) per la rilevazione delle droghe a livello del capello possono variare tra i diversi laboratori; tuttavia, molti laboratori fanno riferimento alle raccomandazioni della Society of Hair Testing (SHT), riportate nella tabella sottostante:

    VALORI DI CUT-OFF NEL FOLLICOLO PILIFERO
    SOSTANZA MISURATA CUT-OFF PER SCREENING CUT-OFF PER CONFERMA

    Amfetamine e metaboliti

    0.2 ng/mg

    Amfetamina: 0.2 ng/mg

    Metamfetamina: 0.2 ng/mg

    MDA: 0.2 ng/mg

    MDMA: 0.2 ng/mg

    Cocaina e metaboliti

    0.5 ng/mg

    Cocaina: 0.5 ng/mg

    Metaboliti della cocaina: 0.05 ng/mg

    Metaboliti della marijuana

    0.1 ng/mg

    THC: 0.05 ng/mg

    THC-COOH: 0.0002 ng/mg

    Oppiacei e metaboliti

    0.2 ng/mg

    Morfina: 0.2 ng/mg

    Codeina: 0.2 ng/mg

    6-acetilmorfina (metabolita dell'eroina): 0.2 ng/mg

    Metadone: 0.2 ng/mg

    EDDP (metabolita del metadone): 0.05 ng/mg

    Buprenorfina: 0.01 ng/mg

    Norbuprenorfina: 0.01 ng/mg

  • C'è altro da sapere?

    Il risultato del test viene reso disponibile in tempi che dipendono dal laboratorio che esegue il test. Solitamente, i risultati vengono forniti entro pochi giorni. 

Modalità del test
Prima del test

Non sono previste particolari precauzioni prima del prelievo della ciocca di capelli; tuttavia, è opportuno informare il clinico circa la recente assunzione di farmaci (prescritti o da banco) o integratori, così come di eventuali trattamenti cosmetici dei capelli, incluso lo shampoo, che potrebbero influire sui risultati del test.

Durante il test

Il prelievo del campione consiste nel tagliare una ciocca di capelli dello spessore di una matita il più vicino possibile al cuoio capelluto, preferibilmente dall’area corrispondente alla parte posteriore della testa. L'operatore responsabile del prelievo deve indossare i guanti per evitare la contaminazione del campione.

Solitamente viene prelevata una ciocca di circa 3 centimetri ma, nel caso in cui si voglia rilevare il consumo di droga in un arco di tempo prolungato, è possibile prelevare campioni di maggior lunghezza.

Se la persona che si sottopone al test è calva, è possibile raccogliere i peli da altre aree del corpo, inclusi viso (peli della barba), ascelle e pube. L’esecuzione del test non risulta dolorosa; tuttavia, il paziente potrebbe manifestare ansia ed imbarazzo durante la raccolta del campione.

Dopo il test

Non sono previste particolari restrizioni circa le attività che possono essere svolte dopo il prelievo del campione.

Dopo essere stato consegnato al laboratorio d'analisi, il campione di capelli può essere lavato con appositi metodi volti a rimuovere eventuali contaminanti esterni, sporcizia e sebo dalla superficie del capello. Il lavaggio non interferisce con le droghe presenti all'interno del capello.

Accordion Title
Domande Frequenti
  • I risultati del test sono considerati affidabili?

    I risultati del test tossicologico del capello possono essere influenzati da vari fattori, inclusa l'esposizione ambientale, la composizione e il colore del capello e l'utilizzo di prodotti per capelli. Inoltre, mentre alcune droghe, come la nicotina e l'eroina, permeano con maggior facilità nel capello, altre risultano più difficilmente rilevabili nella matrice pilifera. I fattori che influenzano i risultati del test includono:

    • Esposizione ambientale; in caso di esposizione al fumo passivo della cocaina o del tabacco, parte del fumo o del vapore può permeare nei capelli e produrre un risultato positivo al test. Non sempre il lavaggio del campione di capelli prima dell'esecuzione del test è in grado di rimuovere i residui dell'esposizione ambientale
    • Colore dei capelli; alcune sostanze, come la cocaina, la metanfetamina e gli oppioidi, possono legarsi più facilmente alla melanina nei capelli scuri, con conseguente aumento delle concentrazioni rilevate
    • Trattamenti per capelli; eventuali trattamenti cosmetici dei capelli, inclusi shampoo, tinture, maschere e decolorazioni, possono influire sulle concentrazioni di droghe e metaboliti rilevati durante il test. I capelli trattati chimicamente possono non risultare idonei per il test; pertanto, è opportuno effettuare il prelievo di un campione non trattato da altre aree dell'organismo 

    Ulteriori fattori che possono interferire con l'accuratezza dei test tossicologici su capello includono:

    • Assenza di valori cut-off standard; nonostante varie organizzazioni abbiano proposto delle linee guida per la determinazione delle sostanze d'abuso nella matrice pilifera, le concentrazioni soglia (cut-off) standard nei campioni di capelli sono ancora in fase di definizione
    • Difficoltà nell'interpretazione dei risultati; l'interpretazione dei test tossicologici su capello può risultare più difficoltosa rispetto alle altre matrici biologiche a causa dei numerosi fattori che possono influire sui risultati del test. Ad esempio, i metaboliti della droga presenti nel sudore possono risalire il fusto del capello e rendere difficoltosa la determinazione del periodo in cui è avvenuta l'esposizione 
    • Difficoltà nel rilevare il consumo sporadico; la rilevazione di un consumo esiguo o sporadico di droga sulla matrice pilifera più rivelarsi difficoltosa. Solitamente, è necessaria l'assunzione di concentrazioni elevate di sostanze tossiche per produrre risultati positivi al test tossicologico del capello
Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Metabolite. Updated February 7, 2019. Accessed July 6, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/002258.htm

American Society of Addiction Medicine. Appropriate use of drug testing in clinical

addiction medicine. Published 2017. Accessed July 6, 2021. https://www.asam.org/docs/default-source/quality-science/the-asam-appropriate-use-of-drug-testing-in-clinical-addiction-medicine-full-document.pdf

ARUP Consult. Drug testing. Updated May 2021. Accessed July 6, 2021. https://arupconsult.com/content/pain-and-addiction-management

Boumba VA, Ziavrou KS, Vougiouklakis T. Hair as a biological indicator of drug use, drug abuse or chronic exposure to environmental toxicants. Int J Toxicol. 2006;25(3):143-163. doi:10.1080/10915810600683028

Cooper GA, Kronstrand R, Kintz P; Society of Hair Testing. Society of Hair Testing guidelines for drug testing in hair. Forensic Sci Int. 2012;218(1-3):20-24. doi:10.1016/j.forsciint.2011.10.024

Drug and Alcohol Testing Industry Association. Workplace drug testing. Date unknown. Accessed July 6, 2021. http://www.datia.org/datia-resources/27-cr%20edentialing/cpc-and-cpct/931-workplace-dru%20g-testing.html

Gorelick DA. Cocaine use disorder in adults: Epidemiology, pharmacology, clinical manifestations, medical consequences, and diagnosis. In: Saxon AJ, ed. UpToDate. Updated August 1, 2017. Accessed July 6, 2021. https://www.uptodate.com/contents/cocaine-use-disorder-in-adults-epidemiology-pharmacology-clinical-manifestations-medical-consequences-and-diagnosis

Gorelick DA. Cannabis use and disorder in adults: Pathogenesis, pharmacology, and routes of administration. In: Saxon AJ, ed. UpToDate. Updated December 28, 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.uptodate.com/contents/cannabis-use-and-disorder-in-adults-pathogenesis-pharmacology-and-routes-of-administration

Gryczynski J, Schwartz RP, Mitchell SG, O’Grady KE, Ondersma SJ. Hair drug testing results and self-reported drug use among primary care patients with moderate-risk illicit drug use. Drug Alcohol Depend. 2014;141:44-50. doi:10.1016/j.drugalcdep.2014.05.001

Hadland SE, Levy S. Objective Testing: Urine and Other Drug Tests. Child Adolesc Psychiatr Clin N Am. 2016;25(3):549-565. doi:10.1016/j.chc.2016.02.005

Hoffman RJ. Testing for drugs of abuse (DOA). In: Traub SJ, ed. UpToDate. Updated January 15, 2021. Accessed July 6, 2021. https://www.uptodate.com/contents/testing-for-drugs-of-abuse-doa

Huestis MA, Gustafson RA, Moolchan ET, et al. Cannabinoid concentrations in hair from documented cannabis users. Forensic Sci Int. 2007;169(2-3):129-136. doi:10.1016/j.forsciint.2006.08.005

Khan GF. Substance Use Disorders. Merck Manuals Professional Edition. Updated November 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.merckmanuals.com/professional/psychiatric-disorders/substance-related-disorders/substance-use-disorders

Levy S, Siqueira LM; Committee on Substance Abuse, et al. Testing for drugs of abuse in children and adolescents. Pediatrics. 2014;133(6):e1798-e1807. doi:10.1542/peds.2014-0865

McNeil SE, Cogburn M. Drug testing. In: StatPearls. Updated March 16, 2021. Accessed July 6, 2021. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK459334/

MedlinePlus: National Library of Medicine. Drug use and addiction. Updated December 28, 2016. Accessed July 6, 2021. https://medlineplus.gov/druguseandaddiction.html

MedlinePlus: National Library of Medicine. Prescription drug misuse. Updated December 28, 2016. Accessed July 6, 2021. https://medlineplus.gov/prescriptiondrugmisuse.html

MedlinePlus: National Library of Medicine. Drug testing. Updated May 20, 2021. Accessed July 6, 2021. https://medlineplus.gov/lab-tests/drug-testing/

National Institute on Drug Abuse. How do drugs get into a person’s hair? Published April 2, 2018. Accessed July 6, 2021. https://archives.drugabuse.gov/blog/post/how-do-drugs-get-persons-hair

National Institute on Drug Abuse. Understanding drug use and addiction. Published June 2018. Accessed July 6, 2021. https://www.drugabuse.gov/publications/drugfacts/understanding-drug-use-addiction

National Institute on Drug Abuse. Words matter: Preferred language for talking about addiction. Published May 18, 2021. Accessed July 6, 2021. https://www.drugabuse.gov/drug-topics/addiction-science/words-matter-preferred-language-talking-about-addiction

O’Malley GF, O’Malley R. Drug testing. Merck Manuals Professional Edition. Updated May 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.merckmanuals.com/professional/special-subjects/recreational-drugs-and-intoxicants/drug-testing

Society of Hair Testing. About SoHT. Updated June 8, 2021. Accessed July 6, 2021. https://www.soht.org/about-soht/goals-of-the-society

Substance Abuse and Mental Health Services Administration. State and local laws and regulations. Updated April 16, 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.samhsa.gov/workplace/legal/state-laws

Substance Abuse and Mental Health Services Administration. Considerations for safety- and security-sensitive Industries. Updated June 24, 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.samhsa.gov/workplace/legal/federal-laws/safety-security-sensitive

Substance Abuse and Mental Health Services Administration. Drug testing. Updated April 3, 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.samhsa.gov/workplace/resources/drug-testing

US Department of Health and Human Services. Hair sample testing:

What can hair sampling results tell me about environmental exposures? Published April 2003. Accessed July 6, 2021. https://www.atsdr.cdc.gov/HAC/hair_analysis/03-0330HairSampleTesting-Community.pdf

US Department of Health and Human Services. Mandatory Guidelines for Federal

Workplace Drug Testing Programs. Published September 10, 2020. Accessed July 6, 2021. https://www.govinfo.gov/content/pkg/FR-2020-09-10/pdf/2020-16432.pdf

US Food and Drug Administration. Drugs of abuse home use tests. Updated September 27, 2018. Accessed July 6, 2021. https://www.fda.gov/medical-devices/drugs-abuse-tests/drugs-abuse-home-use-test