Noto anche come
B2M; B2M; β2-Microglobulina; Timotassina
Nome ufficiale
Beta2 Microglobulina, su siero o urina
Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
15.01.2018.

NB: Se si stavano cercando informazioni relative alla Beta2 Microglobulina, prescritta nella determinazione e nel monitoraggio di alcune cellule tumorali, visitare la sezione Beta2 Microglobulina- marcatore tumorale

In Sintesi
Perché Fare il Test?

Come supporto nella determinazione di danno renale e per seguire il decorso di patologie renali; talvolta per monitorare le persone che sono state esposte al cadmio.

Quando Fare il Test?

Quando il paziente mostra segni e sintomi di disfunzione renale; periodicamente quando la persona lavora a contatto col cadmio.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio. Talvolta un campione di urine random o un campione di urine raccolte nelle 24 ore.

Il Test Richiede una Preparazione?

No.

Il Campione da Analizzare

Cosa viene testato?

La beta-2 microglobulina (B2M) è una proteina che si trova sulla superficie delle cellule nucleate (che contengono il nucleo) e svolge le sue funzioni nell’ambito del sistema immunitario dell’individuo. Questa proteina è solitamente rilasciata dalle cellule nel circolo ematico e si trova in molti fluidi corporei, molto concentrata nel sangue, scarsamente presente nel liquido spinale e in tracce nelle urine.
Nei reni, B2M passa attraverso le unità filtranti il sangue chiamate glomeruli ed è poi riassorbita dai tubuli renali prossimali, strutture che richiamano acqua, proteine, vitamine, minerali e altre sostanze vitali. Normalmente solo una piccola parte di B2M è presente nelle urine, ma quando i tubuli renali sono danneggiati o affetti da patologie, le concentrazioni di B2M aumentano a causa della diminuita capacità di riassorbire le proteine. Quando i glomeruli nel rene sono danneggiati, sono incapaci di filtrare B2M e la sua concentrazione nel sangue aumenta.

Come viene raccolto il campione per il test?

Tramite un prelievo di sangue venoso dal braccio. Talvolta un campione di urine random o un campione di urine raccolte nelle 24 ore.

NOTA - Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:
Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico,Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.
Un altro articolo, Seguire il campione: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Esiste una preparazione al test che possa assicurare la buona qualità del campione?

No.

Accordion Title
L’Esame
  • Come si usa?

    Il test della beta-2 microglobulina (B2M) può essere utilizzato quando si è scoperto o si sospetta un danno renale, ed occorre distinguere tra danno glomerulare o tubulare. Le concentrazioni di B2M aumentano anche in seguito a patologie che implicano un iperattivo ricambio delle cellule e quando il sistema immunitario è attivato, anche se non è specifica per nessuna patologia in particolare. Nell’insufficienza renale, essa fornisce maggiori informazioni sulla prognosi del soggetto e sullo stato di salute dei suoi reni. La B2M è misurata in seguito a queste situazioni:

    • Nelle patologie renali, il test può essere prescritto sia su sangue che su urina insieme ad altri test di funzionalità renale come azotemiacreatinina, e microalbuminuria per valutare il danno o la patologia renale e per distinguere le patologie dei glomeruli da quelle dei tubuli renali.
    • Nel monitoraggio di pazienti con patologie renali allo stadio finale (ESRD)
    • Eccessi di B2M che si accumulano negli spazi articolari (sinoviti) nei pazienti dializzati da lungo tempo; questo fenomeno è chiamato amiloidosi correlata alla dialisi (DRA). Il test della B2M può essere utilizzato come supporto nel valutare il paziente per DRA.
    • Il test della B2M può essere talvolta prescritto nel monitoraggio di persone che hanno avuto un trapianto di rene, per determinare i segni precoci di rigetto.
    • Può inoltre essere prescritto nel monitoraggio di persone esposte ad alte concentrazioni di cadmio e/o ad altri metalli pesanti come il mercurio, come accade nelle esposizioni occupazionali.
  • Quando viene prescritto?

    Il test della B2M sia su sangue che su urine può essere prescritto quando una persona mostra i segni e i sintomi associati a disfunzione renale e il medico vuole distinguere tra patologie glomerulari e patologie dei tubuli renali. Alcuni segni e sintomi possono includere:

    • Gonfiore (edema), in particolare attorno agli occhi o sul viso, ai polsi o alle caviglie.
    • Urine schiumose, con tracce di sangue, rosa o marroni
    • Proteine nelle urine
    • Affaticamento, debolezza
    • Nausea
       

    Un test sulle urine può inoltre essere prescritto periodicamente per monitorare una persona che è stata trapiantata di reni o per monitorare coloro che sono stati esposti ad alte concentrazioni di cadmio o mercurio per determinare precocemente una disfunzione renale. 
    Le persone che sono state in dialisi per 5 anni o più potrebbero aver sviluppato l’amiloidosi correlate alla dialisi (DRA), una patologia risultante da un eccessivo accumulo di B2M nei fluidi corporei ed eventualmente in vari tessuti. Essa è principalmente diagnosticata con una biopsia di tessuto coinvolto o una biopsia ossea. Le concentrazioni di B2M sono determinate come parte di un protocollo clinico insieme alla diagnostica per immagini.

  • Cosa significa il risultato del test?

    Le concentrazioni di B2M possono variare nel sangue da concentrazioni basse a concentrazioni che sono il quadruplo del limite più basso, e sono considerate normali. La B2M può essere non determinabile nelle urine.
    Aumentate concentrazioni di B2M nel sangue e nelle urine indicano che ci possa essere un problema, ma non sono diagnostiche per specifiche patologie o condizioni.
    In alcune persone con segni di patologia renale, aumentate concentrazioni di B2M nel sangue e basse nelle urine indicano che la patologia è associata a disfunzione dei glomeruli. Se la B2M è bassa nel sangue ma alta nelle urine, allora è probabile che la persona abbia una danno o una patologia ai tubuli renali.
    In una persona in dialisi da lungo tempo, un aumento di B2M è associato ad amiloidosi correlata alla dialisi.
    Un aumento nelle urine di B2M in una persona che si è sottoposta a trapianto renale può indicare precocemente un rigetto del rene.
    Aumenti in coloro che sono stati esposti ad alte concentrazioni di cadmio o mercurio possono inoltre indicare precocemente disfunzione renale.

  • C’è altro da sapere?

    Le patologie associate ad un incremento del tasso di produzione o distruzione cellulare, gravi infezioni, infezioni virali come CMV (citomegalovirus), ed alcune patologie che attivano il sistema immunitario, come le condizioni infiammatorie e le malattie autoimmuni, possono causare un aumento dei livelli di B2M, ma il test non è eseguito nel monitoraggio di queste patologie. I farmaci come litio, ciclosporine, cisplatino, carboplatino, gentamicina, intereferone-α e antibiotici aminoglicosidici possono aumentare le concentrazione nel sangue e nell'urina di B2M.
    Un aumento nel sangue e nelle urine di B2M è stato osservato in certi tipi di tumore, incluso il mieloma multiplo, la leucemia, e il linfoma. Quando c’è un coinvolgimento del sistema nervoso centrale, l’aumento di B2M può essere trovato nel liquido cerebrospinale (vedere la sezione Beta-2 microglobulina- marcatore tumorale). La B2M può inoltre essere presente in patologie infettive e cerebrovascolari. Nei casi di HIV, c’è una relazione inversa tra concentrazione di B2M e numero di  linfociti T CD4+, per questo B2M può essere un marcatore della progressione della malattia.
    Le nuove metodologie di medicina nucleare ed i mezzi di contrasto radiografici possono influenzare il risultato del test.
    Nelle persone con patologie renali che sono in dialisi, la B2M può formare lunghe catene proteiche che si depositano a livello delle articolazioni e dei tessuti, causando rigidità e dolore. Questa patologia è chiamata amiloidosi da B2M associata alla dialisi.

Accordion Title
Domande Frequenti