Noto anche come
Analisi del liquido pleurico
Nome ufficiale
Analisi del liquido pleurico
Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
22.06.2018.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Come supporto nel diagnosticare la causa di infiammazione delle pleure (pleurite) e/o dell’accumulo di liquido nello spazio pleurico (versamento pleurico).

Quando Fare il Test?

Quando il medico sospetta che dolore toracico, tosse e/o difficoltà respiratorie siano associate a pleurite e/o a versamento pleurico.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di liquido pleurico, ottenuto con una procedura chiamata toracentesi.

​​​​​​​Il Test Richiede una Preparazione?

No, non è necessaria alcuna preparazione.

L'Esame

Il liquido pleurico si trova nella cavità pleurica e funziona da lubrificante per i movimenti dei polmoni durante l’inspirazione e l’espirazione. E’ un derivato dal plasma filtrato dai capillari sanguigni nei polmoni e si trova in piccole quantità tra i rivestimenti delle pleure, le due membrane poste tra la cavità toracica e i polmoni.
Alcune condizioni e patologie possono causare infiammazione delle pleure (pleuriti) e/o un eccessivo accumulo di liquido pleurico (versamento pleurico). La analisi sul liquido pleurico sono servono per capire la causa dell’aumento del liquido, a partire dalle caratteristiche di quest’ultimo.

Le due più importanti cause di accumulo del liquido nello spazio pleurico, sono:

  • Sbilanciamento tra la pressione del liquido all’interno dei vasi sanguigni – la quale guida il liquido fuori dai vasi – e la quantità di proteine del sangue – che trattengono il liquido all’interno dei vasi. Il liquido che si accumula in questo caso è chiamato trasudato. I trasudati sono spesso causati da cirrosi o insufficienza cardiaca congestizia.
  • Lesione o infiammazione delle pleure, in tal caso il liquido è detto essudato. Questo tipo di liquido può essere il prodotto di infezioni (polmonite, tubercolosi, sarcoidosi), neoplasie (cancro metastatico, linfoma, mesotelioma), o malattie autoimmuni

La distinzione fra i due tipi di liquido è importante per il sostegno alla diagnosi della specifica causa di accumulo del liquido. I medici e i laboratoristi impiegano un iniziale set di esami (conta cellulare, albumina, o lattico deidrogenasi- LDH e aspetto del liquido) per distinguere tra trasudato ed essudato. Una volta stabilito il tipo di liquido possono essere eseguiti esami aggiuntivi allo scopo di individuare la patologia o la condizione che causa pleurite e/o versamento pleurico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Come viene raccolto il campione per il test?

    Un campione di liquido pleurico può essere prelevato con una siringa, mediante una procedura chiamata toracentesi

  • Esiste una preparazione al test che possa assicurare la buona qualità del campione?

    No, non è necessaria alcuna preparazione.

  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    L’analisi del liquido pleurico è di supporto alla diagnosi della causa di infiammazione della pleura (pleurite) e/o di accumulo del liquido nella cavità pleurica (versamento pleurico) Ci sono due principali ragioni che generano l’accumulo di  liquido e un iniziale gruppo di esami (proteine, albumina, LDH, conta cellulare e aspetto del liquido) è impiegato per differenziare tra i due tipi di liquido che possono essere prodotti.

    • Uno sbilanciamento tra la pressione all’interno dei vasi sanguigni (la quale tende a guidare il fluido all’esterno dei vasi) e la quantità di proteine del sangue (le quali trattengono il fluido nei vasi) possono risultare in un accumulo di liquido (chiamato trasudato). I trasudati sono molto spesso causati da cirrosi o insufficienza cardiaca congestizia. Se il liquido è identificato come trasudato generalmente non sono necessari ulteriori esami.
    • Lesione o infiammazione delle pleure possono causare un anormale accumulo di liquido (chiamato essudato). Gli essudati sono associati a varie condizioni e patologie, come:
      • Malattie infettive causate da virusbatteri, o funghi. Le infezioni possono originare nella pleura o arrivare ad essa per diffusione da altra sede. Ad esempio, le pleuriti e i versamenti pleurici possono insorgere insieme o dopo una polmonite
      • Sanguinamenti- i disordini della coagulazione, l’embolia polmonare o i traumi possono far comparire sangue nel liquido pleurico
      • Malattie infiammatorie – come malattie polmonari, infiammazioni croniche del polmone dovute ad esempio all’esposizione a grande quantità di asbesto (asbestosi), sarcoidosi, o malattie autoimmuni come artrite reumatoide e lupus eritematoso sistemico
      • Neoplasie – come linfomaleucemia, tumore polmonare, cancro metastatico;
      • Altre patologie – idiopatiche, bypass cardiaco, trapianto di cuore o polmone, pancreatici, o ascesso intra- addominale
         

    Esami aggiuntivi sull’essudato che possono essere richiesti includono:

    • Glucosio, lattato, amilasi, trigliceridi e/o marcatori tumorali
    • Esame microscopico –  Nel liquido pleurico normalmente ci sono pochi leucociti (GB), nessun globulo rosso (GR) o microrganismo. I laboratori possono esaminare gocce di liquido pleurico e/o usare speciali centrifughe (citocentrifughe) per concentrare le cellule del liquido sul fondo della provetta. Il campione viene posizionato poi sul vetrino, trattato con speciali coloranti e valutato sulla base delle differenti cellule presenti.
    • Colorazione di Gram, per l’osservazione diretta di batteri o funghi al microscopio. Non dovrebbero essere presenti microrganismi nel liquido pleurico.
    • Coltura batterica e test di sensibilità, vengono richiesti per determinare la presenza di alcuni microrganismi, che crescono in coltura e come guida alla terapia antibiotica.
    • Esami meno comuni sono richiesti per evidenziare malattie infettive, come i test per i virus, per i micobatteri (striscio e coltura per i batteri AFB) e per i parassiti.
  • Quando viene prescritto?

    L’analisi del liquido pleurico può essere prescritta quando il medico sospetta che il paziente abbia una patologia che causa pleurite e/o versamento di liquido pleurico. Può essere quindi prescritta quando la persona ha una combinazione dei seguenti segni e sintomi:

    • Dolore toracico che peggiora col respiro profondo
    • Tosse
    • Difficoltà respiratorie, respiro corto
    • Febbre, brividi
    • Affaticamento
  • Cosa significa il risultato del test?

    I risultati dei test aiutano a distinguere tra i vari tipi di liquido pleurico e sono di supporto alla diagnosi della causa dell’accumulo di liquido. Un pannello di esami iniziale effettuato sul liquido pleurico permette di determinare se il fluido è un trasudato o un essudato:

    Trasudato

    I trasudati sono causati nella maggior parte dei casi da cirrosi o da insufficienza cardiaca congestizia. I risultati tipici del trasudato sono:

    • Caratteristiche fisiche: aspetto limpido
    • Concentrazioni di proteine, albumina o LDH: basse
    • Conta cellulare: sono presenti poche cellule
       
    Essudato

    Gli essudati possono essere causati da varie patologie e condizioni cliniche. I risultati dei test iniziali, possono essere:

    • Caratteristiche fisiche: il liquido può presentarsi torbido
    • Concentrazioni di proteine, albumina o LDH: alte
    • Conta cellulare: aumentata
       

    Possono essere fatti altri test, per trovare le cause associate:

    Caratteristiche fisiche - l’aspetto normale di un campione di liquido pleurico è generalmente paglierino e chiaro. Un aspetto anormale può suggerire condizioni o patologie in atto:

    • Aspetto lattescente può indicare coinvolgimento del sistema linfatico
    • Il liquido pleurico rossastro può indicare la presenza di sangue
    • La torbidità può indicare la presenza di microrganismi e/o globuli bianchi sinonimo di probabile infezione in corso
       

    Esami chimici - possono essere effettuati in aggiunta alla misura delle proteine o dell’albumina:

    • Il glucosio generalmente mantiene una concentrazione simile a quella del glucosio nel sangue. Può essere più basso in caso di infezioni e di artrite reumatoide
    • Il lattato può aumentare a seguito di infezione pleurica, batterica o tubercolotica
    • L’amilasi aumenta in caso di pancreatite, rottura esofagea o neoplasia
    • I trigliceridi possono essere aumentati se c’è coinvolgimento del sistema linfatico
    • I marcatori tumorali sono utili ad identificare il tipo di neoplasia
       

    Valutazione microscopica - Un liquido pleurico normale ha un ridotto numero di globuli bianchi (GB) ma non ha né globuli rossi (GR) né  microrganismi. I risultati della valutazione dei diversi tipi di cellule presenti possono essere:

    • Conta delle cellule totali - sono contati il numero di GB e di GR. L’incremento di GB si può osservare nel caso di infezioni e altre cause di pleurite. L’aumento di GR può suggerire traumi, tumori o infarto polmonare
    • Conta differenziale dei GB – consente di determinare la percentuale dei diversi tipi di GB. Un aumento di neutrofili si può osservare nel caso di infezioni batteriche. Un incremento di linfociti può essere osservato in tumori e tubercolosi
    • Citologia - un campione centrifugato è trattato con una speciale colorazione ed esaminato ad un microscopio per valutare la presenza di eventuali cellule anomale. Questo soprattutto quando si sospetta un mesotelioma o un tumore metastatico. Il tipo di cellule anomale, come le cellule tumorali o le cellule del sangue immature, può indicare quale forma tumorale sia coinvolta
       

    Esami di malattie infettive - questi esami possono essere effettuati per l’identificazione al microscopio di microrganismi se si sospetta un’infezione:

    • Colorazione di Gram - per l’osservazione diretta al microscopio di batteri o funghi. Non dovrebbero essere presenti organismi nel liquido pleurico.
    • Coltura batterica e test di suscettibilità - Se sono presenti batteri, il test di suscettibilità può essere effettuato per individuare la corretta terapia antimicrobica. Se non sono presenti microrganismi non si può comunque escludere un’infezione, essi possono essere presenti in numero ridotto oppure la loro crescita può essere inibita da una terapia antibiotica effettuata precedentemente.
       

    Meno frequentemente, se sono già stati effettuati gli esami per altre infezioni e sono risultati positivi, allora la causa dell’accumulo di liquido può essere un’infezione virale, da micobatteri (come i micobatteri che causano la tubercolosi) o da parassiti.

  • C’è altro da sapere?

    Possono essere richiesti glucosioproteine o albumina su sangue, per compararne le concentrazioni con quelle del liquido pleurico.

Accordion Title
Domande Frequenti
  • Che cos’è la toracentesi e come si esegue?

    La toracentesi è la raccolta di liquido pleurico dalla cavità pleurica, tramite una siringa. Il paziente sta seduto con le braccia sollevate e supportate. Viene applicato un anestetico locale e il medico inserisce l’ago nella cavità pleurica per prelevare il campione.

  • Ci sono altre ragioni per sottoporsi a toracentesi?

    Sì. Talvolta viene eseguita per drenare un eccesso di liquido pleurico, per rilevare la pressione nei polmoni. Può essere usato un catetere per drenare una grande quantità di liquido e gli accumuli ricorrenti dello stesso.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (© 2007). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 8th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 904-909.

Wu, A. (2006).  Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, Fourth Edition.  Saunders Elsevier, St. Louis, Missouri. Pp 868-869, 1535-1536.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition]. pp 1496.

Forbes, B. et. al. (© 2007). Bailey & Scott's Diagnostic Microbiology, Twelfth Edition: Mosby Elsevier Press, St. Louis, Missouri. Pp 904 – 913.

Schriber, A. (2007 November 12). Pleural fluid analysis. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003624.htm. Accessed on 6/21/08.

Kaufman, D. (2006 August 7, Updated). Thoracentesis. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003420.htm. Accessed on 6/21/08.

Kaufman, D. (2006 August 7, Updated). Pleural effusion. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000086.htm. Accessed on 6/21/08.

Kaufman, D. (2006 May 3, Updated). Pulmonary actinomycosis. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000074.htm. Accessed on 6/21/08.

Garlipp, C. et. al. (2008 January 18). Pleural Effusions: Stability of Samples for White Blood Cell and Differential Counts. Medscape from Laboratory Medicine [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/568386. Accessed on 6/21/08.

Lababede, O. (2007 August 10). Effusion, Pleural. eMedicine [On-line information]. Available online at http://www.emedicine.com/radio/TOPIC233.HTM. Accessed on 6/21/08.

(2007 August). What Are Pleurisy and Other Disorders of the Pleura?. NHLBI [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/dci/Diseases/pleurisy/pleurisy_whatare.html. Accessed on 6/28/08.

Knight JA, Kjeldsberg CR: Cerebrospinal, synovial, and serous body fluids. In Henry's Clinical Diagnosis and Laboratory Management by Laboratory Methods, 21sted. MCpHerson RA & Pincus MR, eds. Saunders:New York, pp 426-454, 2006.

Rubins, J. and Mosenifar, Z. (Updated 2012 May 21). Pleural Effusion. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/299959-overview. Accessed June 2012.

Blaivas, A. (2011 December 15). Pleural fluid analysis. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003624.htm. Accessed June 2012.

Light, R. (Revised 2012 May). Pleural Effusion. Merck Manual for Healthcare Professionals [On-line information]. Available online through http://www.merckmanuals.com. Accessed June 2012.

(2011 September 21). How Are Pleurisy and Other Pleural Disorders Diagnosed? National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/pleurisy/diagnosis.html. Accessed June 2012.

Crawford Mechem, C. (Updated 2011 July 8). Emergent Management of Pleural Effusion. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/807375-overview. Accessed June 2012.

Rodriguez-Panadero, F. and Romero-Romero, B. (2011 August 31). Management of Malignant Pleural Effusions. Medscape News from Curr Opin Pulm Med. 2011;17(4):269-273 http://www.medscape.com/viewarticle/745553. Accessed June 2012.

Dugdale, D. (2010 September 15). Thoracentesis. MedlinePlus Medical Encyclopedia. [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003420.htm. Accessed June 2012.