Noto anche come
ALT
Transaminasi Glutammico-Piruvico sierica
sGPT
GPT
Alanina Transaminasi
Nome ufficiale
Alanina aminotransferasi (ALT)
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 30.03.2020.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per valutare il danno epatico e/o come supporto nella diagnosi di epatopatia.

Quando Fare il Test?

Se il medico ritiene che il paziente sia stato esposto al virus dell'epatite o che presenti sintomi correlati a problemi epatici, quali dolore addominale, nausea e vomito, ittero (ingiallimento della pelle e del bianco (sclere) degli occhi). Può essere prescritto anche durante un'indagine di routine.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio.

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L'Esame

L’Alanina amino transferasi (ALT) è un enzima che si trova principalmente nelle cellule del fegato e del rene; quantità molto minori si ritrovano anche nel cuore e nei muscoli. Negli individui sani i livelli di ALT nel sangue sono bassi; al contrario quando il fegato è danneggiato l'ALT viene rilasciata nel sangue e i suoi livelli aumentano. Questo solitamente accade prima che sintomi più evidenti di danno epatico, come l'ittero, possano apparire. Questo esame misura i livelli di ALT nel sangue ed è molto utile per la diagnosi precoce delle malattie epatiche.

La funzione dell'ALT è quella di convertire l'alanina, uno degli aminoacidi che compongono le proteine, in piruvato, un composto chimico importante nella produzione di energia a livello cellulare.

Il fegato è un organo vitale localizzato in alto e a destra della cavità addominale, al di sotto della gabbia toracica. Esso è coinvolto in molte importanti funzioni dell’organismo, quali: facilitare la degradazione dei cibi, produrre la bile che aiuta a digerire i grassi, sintetizzare molte importanti proteine (quali i fattori della coagulazione del sangue e l'albumina), metabolizzare sostanze potenzialmente tossiche in altre più innocue che possano essere secrete o utilizzate dall’organismo.

Una grande varietà di condizioni patologiche possono provocare danneggiamento delle cellule epatiche, con conseguente aumento di ALT. L’esame è molto utile nel determinare il danno dovuto ad epatiti (infiammazioni del fegato), all’uso di farmaci o all’esposizione ad altre sostanze tossiche per il fegato.


L’ALT è di solito richiesta insieme all’Aspartato amino transferasi (AST), un altro enzima epatico, come parte del pannello epatico. Sia la concentrazione dell’ALT che quella dell’AST di solito aumentano tutte le volte che il fegato viene danneggiato, anche se l’ALT è più specifica per il fegato e, in alcuni casi, può essere l’unica delle due che aumenta. Il rapporto AST/ALT può essere calcolato per distinguere tra le cause e la severità del danno epatico, oltre che per discriminare tra danno epatico e danno cardiaco o muscolare.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    La misura dell'ALT serve per valutare il danno epatico. L’ ALT viene di solito richiesta con l'aspartato aminotransferasi (AST) come parte di una serie di esami che compongono il pannello epatico o il pannello metabolico completo, utili nello screening e nella diagnosi delle epatopatie.

    L’AST e l’ALT sono considerati i due test più importanti per la determinazione del danno epatico, anche se l’ALT è più specifica per il fegato rispetto all’AST. A volte l’AST e l’ALT sono utilizzate insieme calcolando il rapporto AST/ALT, per distinguere tra le differenti cause di danno epatico e come indice prognostico, in quanto l’emivita dell’AST è inferiore a quella dell’ALT e quindi un rapporto che si abbassa è un indice prognostico positivo per aiutare a riconoscere un danno cardiaco da uno muscolare.

    Per aiutare a stabilire quale forma di patologia epatica sia presente, i valori di ALT sono spesso confrontati con i risultati ottenuti da altri test, quali la fosfatasi alcalina (ALP), la gamma-glutamil transpeptidasi transferasi (GGT), le proteine totali e la bilirubina.

    L’ALT è spesso usata per monitorare l'efficacia della terapia nei pazienti con malattia epatica e, per questo scopo, può essere utilizzata da sola o insieme ad altri test.

  • Quando viene prescritto?

    La determinazione dell'ALT viene richiesta per valutare i pazienti con segni e sintomi di sofferenza epatica. Alcuni di questi includono:

    • Debolezza e affaticamento
    • Perdita di appetito
    • Nausea, vomito
    • Gonfiore e/o dolore addominale
    • Ittero
    • Urine scure e feci chiare
    • Prurito
       

    L'ALT può essere richiesta, da sola o insieme ad altri test, per soggetti con aumentato rischio di epatopatie o con danno epatico lieve. Questo è dovuto al fatto che l'ALT può aumentare, anche in assenza di sintomi, ma in presenza anche di lievi danni al fegato. Alcuni esempi di pazienti a rischio includono:

    • Persone che hanno una storia clinica o una possibile esposizione ai virus dell’epatite
    • Persone che bevono molti alcolici
    • Persone che hanno una storia familiare di malattie epatiche
    • Persone che fanno uso di farmaci che possono danneggiare il fegato, come il paracetamolo 
    • Persone in sovrappeso e/o affette da diabete o altre sindromi metaboliche 
       

    L'ALT può essere richiesta regolarmente quando viene utilizzata per valutare l'efficacia del trattamento nei pazienti con malattie epatiche.

  • Cosa significa il risultato del test?

    Normalmente la concentrazione di ALT nel sangue è bassa.

    Valori molto alti di ALT (più di 10 volte la norma) sono solitamente causati da una epatite acuta, spesso causata da un'infezione virale. Nell'epatite acuta i valori di ALT rimangono alti per 1-2 mesi, ma possono impiegare dai 3 ai 6 mesi per rientrare nella norma. La concentrazione di ALT può essere marcatamente elevata (a volte anche 100 volte la norma) come risultato di esposizione a farmaci, droghe o altre sostanze tossiche per il fegato, o nelle condizioni che causano un decremento del flusso sanguigno al fegato (ischemia).
     
    Nell'epatite cronica i valori di ALT sono solo moderatamente elevati, per questo motivo il test verrà eseguito frequentemente per determinarne l'andamento. Altre cause di moderato aumento dell’ALT comprendono: l’ostruzione delle vie biliari, la cirrosi (che normalmente è la risultante di un’epatite cronica o di un’ostruzione delle vie biliari), il danno cardiaco, l’abuso di alcol e i tumori al fegato.

    In alcuni tipi di patologie epatiche, la concentrazione dell'ALT è più alta di quella dell'AST e il rapporto AST/ALT può essere basso (minore di 1). Ci sono alcune eccezioni: il rapporto AST/ALT è normalmente più alto di 1 nell’epatite alcolica, nella cirrosi, nel danno cardiaco e muscolare e per un giorno o due dopo l’instaurarsi dell'epatite acuta.

    L’ALT è spesso richiesta insieme all’AST o come parte del pannello di esami riguardanti il fegato. Per maggiori informazioni sull’ALT in relazione ad altri esami specifici per il fegato, consultare la sezione Pannello epatico.

  • C’è altro da sapere?

    Un'iniezione intramuscolare di un farmaco o un esercizio fisico molto intenso possono determinare un aumento della concentrazione di ALT.

    Numerosi farmaci possono danneggiare il fegato o il muscolo, determinando un aumento dell'ALT, ma solo in una ridotta percentuale di pazienti. Questo può essere vero sia per i farmaci prescritti che per alcuni prodotti "naturali". E’ molto importante riferire al medico tutti i farmaci o i prodotti che si stanno assumendo.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

2019 Review completed by H.L.Chong, MD, FRSPH, IPFPH, Clinical Scholar, Faculty of Public Health of the Royal Society of Physicians of United Kingdom.

ACG Clinical Guideline: Evaluation of Abnormal Liver Chemistries. The American Journal of Gastroenterology. Volume 112. January 2017.

(Updated June 13, 2019) Sood, G MD. Acute Liver Failure Workup. Medscape Reference. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/177354-workup#c2. Accessed August 2019.

McPherson RA, Matthew R, Pincus MR. Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods. 22nd ed. Philadelphia: Elsevier Saunders; 2011.

Fonti utilizzate nella revisione precedente

Pagana K, Pagana T. Mosby's Manual of Diagnostic and Laboratory Tests. St. Louis: Mosby; 1998.

Tietz Textbook of Clinical Chemistry and Molecular Diagnostics. Burtis CA, Ashwood ER and Bruns DE, eds. 4th ed. St. Louis, Missouri: Elsevier Saunders; 2006, Pp 604-606.

Kasper DL, Braunwald E, Fauci AS, Hauser SL, Longo DL, Jameson JL eds, (2005) Harrison's Principles of Internal Medicine, 16th Edition, McGraw Hill, Pp 1811-1815.

Pagana K, Pagana T. Mosby's Manual of Diagnostic and Laboratory Tests. 3rd Edition, St. Louis: Mosby Elsevier; 2006, Pp 40-42.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC, Pp 270-271.

Carey, W (January 1, 2009) Approach to the Patient with Liver Disease: A Guide to Commonly Used Liver Tests, Cleveland Clinic. Available online at http://www.clevelandclinicmeded.com/medicalpubs/diseasemanagement/hepatology/guide-to-common-liver-tests/. Accessed February 2010.

Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods. 21st ed. McPherson RA and Pincus MR, eds. Philadelphia: 2007, Pp 268-269.

(2000) Dufour, DR et al. National Academy of Clinical Biochemistry Standards of Laboratory Practice: Laboratory Guidelines for Screening, Diagnosis and Monitoring of Hepatic Injury http://www.aacc.org/SiteCollectionDocuments/NACB/LMPG/hepatic/hepatic_combined.pdf#page=3. Accessed February 2010.

(March 15, 2005) Giboney, P. Mildly Elevated Liver Transaminases in the Asymptomatic Patient. Am Fam Physician 2005; 71:1105–10. Available online at http://www.aafp.org/afp/2005/0315/p1105.html. Accessed February 2010.

(Feb 22, 2009) MedlinePlus Medical Encyclopedia: ALT. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003473.htm. Accessed February 2010.

Alanine Aminotransferase (ALT) (GPT), Serum. Mayo Clinic. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-info/hematology/catalog/Overview/8362. Accessed September 2013.

Orlewicz, M. S. (Update April 20, 2012.) Alanine Aminotransferase. Medscape. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/2087247. Accessed September 2013.

Nyblom, H. et. al. (July 2004.) High AST/ALT Ratio May Indicated Advanced Alcoholic Liver Disease Rather Than Heavy Drinking. National Center for Biotechnology Information PubMed. Available online at http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15208167. Accessed September 2013.

2016 review performed by Alan F. Weir, PhD, DABCC, Instructor, Fox Valley Technical College.

(September 9, 2014) Thompson, E. Gregory, MD. Alanine Aminotransferase (ALT). WebMD. Available online at http://www.webmd.com/digestive-disorders/alanine-aminotransferase-alt. Accessed on 4/05/16.

(September 5, 2014) Orlewicz, Marc S, MD. Alanine Aminotransferase. Medscape. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/2087247-overview. Accessed on 4/05/16.

(June 2014) Durani, Yamini, MD. Blood Test: Alanine Aminotransferase (ALT, or SGPT). KidsHealth from Nemours. Available online at http://kidshealth.org/en/parents/test-alt.html. Accessed on 4/05/16.

(April 30, 2015) Davis, Charles Patrick, MD, PhD. Liver Blood Tests. MedicineNet. Available online at http://www.medicinenet.com/liver_blood_tests/page4.htm. Accessed on 4/05/16.

(December 30, 2014) Ratini, Melinda, DO, MS. Liver Function Tests. WebMD. Available online at http://www.webmd.com/a-to-z-guides/liver-function-test-lft. Accessed on 4/07/16.

Alanine aminotransferase. Nursing Central, Davis's Lab and Diagnostic Tests. Available online at http://nursing.unboundmedicine.com/nursingcentral/view/Davis-Lab-and-Diagnostic-Tests/425050/all/Alanine_Aminotransferase. Accessed on 4/05/16.

Alanine Aminotransferase. MedFriendly. Available online at http://www.medfriendly.com/alanine-aminotransferase.html. Accessed on 4/05/16.

Giboney, Paul T., MD. Mildly Elevated Liver Transaminase Levels in the Asymptomatic Patient. Am Fam Physician. 2005 Mar 15;71(6):1105-1110. Available online at http://www.aafp.org/afp/2005/0315/p1105.html. Accessed on 4/05/16.

(December 21, 2015) Blocka, Carla. ALT (Alanine Aminotransferase) Test. Healthline. Available online at http://www.healthline.com/health/alt. Accessed on 4/05/16.

Test ID: ALT Alanine Aminotransferase (ALT) (GPT), Serum. Mayo Clinic, Mayo Medical Laboratories. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/8362. Accessed on 4/05/16.

(February 8, 2015) Martin, Laura J., MD, MPH. Alanine transaminase (ALT) Blood test. US National Library of Medicine, MedlinePlus. Available online at https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003473.htm. Accessed on 4/05/16.

McPherson, Richard A., MD. & Pincus, Matthew R., MD, PhD. (© 2007). Henry's Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods 21st Edition: Saunders, Philadelphia, PA. Pp. 22, 263, 268-269.

Burtis, Carl A., Ashwood, Edward R., & Bruns, David E. (© 2007). Tietz Fundamentals of Clinical Chemistry 6th Edition: Saunders, Philadelphia, PA. Pp 318-319, 322-324, 686-688.

Fischbach, Francis. (© 2000). A Manual of Laboratory and Diagnostic Tests 6th Edition: Lippincott, Philadelphia, PA. Pp 428-430.

LeFever, Joyce. (© 1999). Kee Laboratory and Diagnostic Tests with Nursing Implications 5th Edition: Appleton and Lange, Stanford, CT. Pp 15-17.

Approved

Revisore: Federica de Liso; Laboratorio Analisi - Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico - Milano (MI)