Noto anche come
Agglutinine
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 14.09.2018.
In Sintesi
​​​​​​​Perché Fare il Test?

Per stabilire la causa di anemia emolitica e come sostegno alla diagnosi della malattia delle agglutinine fredde.

Quando Fare il Test?

In presenza di sintomi correlati con l'anemia e/o dolore, pallore, colorazione bluastra delle dita di mani, piedi e delle estremità delle orecchie dopo l'esposizione alle basse temperature; come esame di approfondimento in seguito alla diagnosi di anemia emolitica.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio.

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna.

L'Esame

Le agglutinine fredde sono autoanticorpi prodotti dal sistema immunitario in grado di riconoscere erroneamente i globuli rossi. La presenza delle agglutinine causa, in seguito all'esposizione alle basse temperature, l'aggregazione dei globuli rossi. L'agglutinazione può comportare la distruzione dei globuli rossi operata dall'organismo. Questo test rileva e misura la quantità di agglutinine fredde nel sangue.

La distruzione significativa dei globuli rossi dovuta alla presenza di agglutinine fredde, può portare ad anemia emolitica con diminuzione del numero dei globuli rossi e dell'emoglobina. Questa rara forma autoimmune di anemia emolitica e nota con il nome di malattia da agglutinine fredde. La malattia da agglutinine fredde può essere primaria (idiopatica) o secondaria, se indotta da altre patologie o condizioni cliniche come le infezioni (Mycoplasma pneumoniae), le malattie linfoproliferative, le malattie autoimmuni sistemiche o alcune patologie tumorali.

La malattia da agglutinine fredde primaria in genere interessa persone di mezza età o anziane, ed ha una forte tendenza a cronicizzarsi. La malattia da agglutinine fredde secondaria invece può colpire persone di qualunque età e può essere acuta o cronica, temporanea o persistente.

Il test delle agglutinine fredde non viene richiesto routinariamente. Si tratta di un test che in passato è stato largamente utilizzato ma viene usato sempre meno da quando sono diventati disponibili test più specifici per la ricerca delle cause secondarie, come l'infezione da Mycoplasma pneumoniae.

Gli intervalli di riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests Online raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti. Gli intervalli di riferimento di ciascun test sono riportati sul referto di laboratorio, accanto al nome ed al risultato dello stesso. Per alcuni esempi clicca qui.

Per maggiori informazioni si rimanda agli articoli: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato e Comprendere il Referto di Laboratorio.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    Il test delle agglutinine fredde può essere utilizzato come sostegno alla diagnosi della malattia da agglutinine fredde e per ricercare la causa di anemia emolitica. Può essere richiesta come esame di approfondimento in seguito al riscontro di valori alterati al test dell'emocromo, come la diminuzione del numero dei globuli rossi e dell'emoglobina, in particolare nel caso in cui queste alterazioni appaiano essere correlate all'esposizione alle basse temperature.

    La malattia da agglutinine fredde è una rara patologia autoimmune, nella quale gli autoanticorpi prodotti dal sistema immunitario della persona affetta, legano e distruggono gli eritrociti portando ad anemia emolitica.  Questi autoanticorpi reagiscono alle basse temperature e possono pertanto causare i segni e sintomi tipici in seguito all'esposizione della persona affetta a queste temperature. Questa malattia viene classificata come primaria o secondaria, se innescata da un'infezione o altre patologie.

  • Quando viene prescritto?

    Questo test può essere richiesto nel caso in cui una persona reagisca all'esposizione alle basse temperature con segni e sintomi di anemia emolitica, che potrebbero quindi essere correlati alla malattia da agglutinine fredde. I sintomi possono includere:

    • Fatica
    • Debolezza
    • Mancanza di energie
    • Pallore
    • Vertigini
    • Cefalea
    • Talvolta colorazione bluastra e dolore alle dita delle mani e dei piedi, alle orecchie, alla punta del naso, in seguito all'esposizione alle basse temperature
  • Cosa significa il risultato del test?

    Il risultato del test delle agglutinine fredde viene in genere riportato come titolo, ad esempio 1:64 o 1:152. Maggiore è il numero, maggiore è la quantità di autoanticorpi presenti.

    Un titolo positivo significa che la persona sottoposta al test ha la malattia da agglutinine fredde. La malattia può essere primaria (idiopatica) o secondaria, se indotta da altre malattie o condizioni cliniche come:

    L'anemia emolitica ed i sintomi peggiori sono presenti in caso di alto titolo di autoanticorpi.

    La tendenza a sviluppare anemia emolitica varia da persona a persona e anche da episodio a episodio. Alcune patologie, come la mononucleosi infettiva, sono frequentemente associate con elevati livelli di agglutinine fredde pur in assenza di anemia emolitica.

  • C'è altro da sapere?

    Il test delle agglutinine fredde viene talvolta utilizzato per la diagnosi della malattia da agglutinine fredde secondaria alla presenza di malattie come la mononucleosi infettiva o l'infezione da Mycoplasma pneumoniae. Poiché il test non è specifico per la diagnosi di tali patologie, non viene usato per la loro diagnosi o monitoraggio.

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

Aljubran, S. and Lockey, R. (2017 April 21, Updated). Cold Agglutinin Disease. Medscape Hematology. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/135327-overview#showall. Accessed on 6/25/17.

  Blaylock, R. et. al. (2016 August Updated). Cold Agglutinin Disease. ARUP Consult. Available online at https://arupconsult.com/content/cold-agglutinin-disease. Accessed on 6/25/17.

  Lal, S. (2016 May 11 Updated). Febrile/cold agglutinins. MedlinePlus Medical Encyclopedia. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/003549.htm. Accessed on 6/25/17.  

(© 1995–2017). Cold Agglutinin Tier, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/6168. Accessed on 6/25/17.

Schick, P. (2016 May 26, Updated). Hemolytic Anemia. Medscape Hematology. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/201066-overview. Accessed on 6/25/17.  

Swiecicki, P. et. al. (2013). Cold agglutinin disease. Blood 2013 122:1114-1121. Available online at http://www.bloodjournal.org/content/122/7/1114?sso-checked=true. Accessed on 6/25/17.

Vorvick, L. (Updated 2012 May 31). Febrile/cold agglutinins. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003549.htm. Accessed August 2013.

Aljubran, S. and Lockey, R. (MD : (Updated 2013 January 25) Cold Agglutinin Disease Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/135327-overview. Accessed August 2013.

Delgado, J. and Hill, H. (Updated 2013 July). Cold Agglutinin Disease. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/ColdAgglutinin.html?client_ID=LTD. Accessed August 2013.

Schick, P. et. al. (Updated 2013 February 21) Hemolytic Anemia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/201066-overview. Accessed August 2013.

(© 1995-2013) Cold Agglutinin Titer, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/8992. Accessed August 2013.

Lichtin, A. (Revised 2009 February). Autoimmune Hemolytic Anemia. Merck Manual for Healthcare Professionals [On-line information]. Available online through http://www.merckmanuals.com. Accessed August 2013.

Stone, M. (2010 October 28). Heating up cold agglutinins. Blood v 116 (17) 3119-3120. [On-line information]. Available online at http://bloodjournal.hematologylibrary.org/content/116/17/3119.full. Accessed August 2013.

Waites, K. (Updated 2012 September 28). Mycoplasma Infections. Medscape Reference. [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/223609-overview. Accessed August 2013.

Pagana, K. D. & Pagana, T. J. (© 2011). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 10th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 279-280.