Dna
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 05.10.2020.

Le linee guida recentemente aggiornate dall'American Gastroenterological Association (AGA) raccomandano l'identificazione e lo screening dei soggetti con lesioni pancreatiche e tumori al pancreas esposti ad alto rischio di sviluppare un adenocarcinoma pancreatico per familiarità o predisposizione genetica.

In accordo con i dati AIRTUM (Associazione Italiana dei Registri Tumori), in Italia il carcinoma pancreatico rappresenta la quarta causa di morte nel sesso femminile (7%) e la sesta nel sesso maschile (5%). Inoltre, rappresenta la quarta causa di mortalità per cancro in Europa e, secondo le stime, diventerà la seconda entro il 2030. La diagnosi precoce del tumore pancreatico è estremamente difficile a causa dell'assenza o dell'aspecificità dei sintomi e dall'impossibilità di percepire la presenza del tumore durante gli esami fisici. Nel momento in cui si manifestano sintomi come l'ittero, il cancro si è spesso diffuso in tutto il pancreas ed ha già creato metastasi.

Negli ultimi anni, vari studi hanno evidenziato il ruolo della predisposizione genetica come fattore di rischio del tumore al pancreas. Secondo le linee guida aggiornate dell'AGA, circa il 3-5% dei casi di tumore pancreatico è causato da sindromi genetiche ereditarie, mentre il 5-10% dei casi è riconducibile al carcinoma pancreatico familiare (una forma tumorale caratterizzata dalla presenza di una forte familiarità e dalla mancata conformità ai criteri per le sindromi ereditarie). Il rischio di sviluppare il tumore del pancreas nella popolazione generale è di circa l'1,3%, mentre il rischio nei soggetti con due parenti di primo grado (genitori, fratelli e sorelle, figli) affetti da tumore pancreatico è dell'8 - 12%; il rischio aumenta al 40% nei soggetti con tre o più parenti di primo grado affetti.

Raccomandazioni

Le principali metodiche di screening raccomandate includono la risonanza magnetica (RM) e l'ecoendoscopia. Questi esami di diagnostica per immagini si sono rivelati altamente sensibili per l'identificazione delle lesioni pancreatiche. L'obiettivo dello screening è di rilevare la presenza di tumori pancreatici o di eventuali lesioni precancerose precocemente, ovvero prima della comparsa di segni e sintomi e della diffusione tumorale.

Le linee guida aggiornate sottolineano l'importanza della diagnosi precoce per migliorare la prognosi dei pazienti con predisposizione genetica. In Italia non è previsto né raccomandato lo screening del tumore pancreatico nella popolazione generale; tuttavia, dovrebbe essere offerta tale opportunità ai soggetti esposti ad alto rischio di sviluppare un adenocarcinoma pancreatico per familiarità o predisposizione genetica, quali individui con almeno due parenti di primo grado affetti.

Inoltre, dovrebbero sottoporsi allo screening i pazienti affetti dalla sindrome di Peutz-Jeghers (PJS), una malattia causata da una mutazione a carico del gene STK11 e caratterizzata dalla presenza di polipi a livello gastrointestinale e lesioni cutanee, la quale predispone al rischio di sviluppare tumori gastrointestinali e non gastrointestinali. Altri pazienti esposti a rischio aumentato e a cui dovrebbe essere rivolto lo screening includono: soggetti con pancreatite familiare cronica, causata dalla mutazione nel gene PRSS1; soggetti con almeno un parente di primo grado affetto da sindrome di Lynch, la causa più comune di tumore al colon ereditario; soggetti portatori di una variante patogenetica nei geni CDKN2A, BRCA1, BRCA2, PALB2 ATM

Le linee guida raccomandano ai pazienti con storia familiare di tumore pancreatico familiare di sottoporsi ad una consulenza genetica ed ai vari test genetici disponibili; tuttavia, non trattano l'utilizzo degli specifici test genetici per l'identificazione dei fattori di rischio. Il riscontro di varianti genetiche ereditarie associate all'aumentato rischio di sviluppare tumori al pancreas dovrebbe essere seguito da altri esami di screening per rilevare ulteriori tumori associati (per ulteriori informazioni in merito ai test genetici, consultare i link riportati nella sezione Pagine Correlate).

Lo studio pubblicato dall'American Journal of Gastroenterology riporta la firma del Gruppo di Studio AISP (Associazione Italiana per lo Studio del Pancreas) sulla Suscettibilità Genetica al Cancro del Pancreas, il quale ha gestito la sorveglianza prospettica di 187 individui considerati a rischio genetico di cancro del pancreas, dal 2015 al 2019. 

Lo screening per il tumore al pancreas dovrebbe iniziare a 50 anni, o 10 anni prima dell'età in cui è stato diagnosticato il più giovane caso di tumore pancreatico nel cluster familiare. I soggetti portatori di varianti patogenetiche nei geni CDKN2A e PRSS1 dovrebbero sottoporsi allo screening a partire dai 40 anni di età; quelli affetti dalla sindrome di Peutz-Jeghers entro i 35 anni.

Le tempistiche del follow-up dipendono dal risultato dello screening iniziale: in assenza di lesioni precancerose, si raccomanda di sottoporsi all'esame annualmente; in caso di riscontro di lesioni ad alto rischio, ogni 3 mesi (se non è previsto un intervento chirurgico). Se viene rilevata la presenza di una lesione pancreatica, è possibile eseguire un'agobiopsia come esame di follow-up.

Le linee guida sottolineano la necessità di ulteriori ricerche per individuare i pazienti ad alto rischio di sviluppare il tumore pancreatico, al fine di migliorare la sensibilità e la specificità dei test di screening e di sviluppare ulteriori esami di screening su sangue, come il test del DNA tumorale circolante (ctDNA), che ricerca il DNA rilasciato dalle cellule tumorali nel circolo ematico.

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Aslanian HR et al. AGA clinical practice update on pancreas cancer screening in high risk individuals: Expert review. Gastroenterology. Available online at https://doi.org/10.1053/j.gastro.2020.03.088. Published May 13, 2020. Accessed June 17, 2020.

Douglas G. Adler. Expert Guidance on Pancreatic Cancer Screening in High-Risk Individuals. NEJM Journal Watch. Available online at https://www.jwatch.org/na51753/2020/06/08/expert-guidance-pancreatic-cancer-screening-high-risk?ijkey=WQwjAFex_. Published June 8, 2020. Accessed June 17, 2020.

Harry R. Aslanian, Jeffrey H. Lee, and Marcia Irene Canto. AGA Clinical Practice Update on Pancreas Cancer Screening in High-Risk Individuals: Expert Review. Gastroenterology. 2020; 1-5.