covid e overdose
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 22.12.2020.

In accordo con la Relazione Europea sulla droga pubblicata dall'EMCDDA (Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze), il tasso di mortalità per overdose in Europa nel 2017 è stimato in 22,6 decessi per milione di abitanti di età compresa tra i 15 e i 64 anni. Nella maggior parte dei casi, i decessi droga-correlati sono imputabili all'abuso di oppiacei o stimolanti (sostanze eccitanti). Negli Stati Uniti, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha segnalato che la pandemia di COVID-19 sta aggravando il rischio di overdose. In Italia, questo trend risulta stabile, se non in diminuzione, tuttavia la pandemia ha causato una grave crisi per quanto riguarda i processi di cura e prevenzione delle dipendenze.

L’oppiaceo illegale più consumato in Europa è l’eroina; tra le sostanze ad abuso crescente figurano anche vari oppiacei sintetici legali, come il metadone, la buprenorfina e il fentanil. I derivati del fentanil, che costituiscono la maggior parte dei nuovi oppiacei segnalati all’EMCDDA​​​​​​,​ sono sostanze estremamente potenti e dannose per la salute pubblica ed individuale.

Si calcola che nel 2017, nell’Unione europea, siano avvenuti almeno 8.238 decessi per overdose in cui erano implicate una o più sostanze illecite. Inoltre, negli ultimi 5 anni è stato osservato un aumento generale dei decessi droga-correlati in tutte le fasce di età oltre i 30 anni.

La maggior parte dei decessi per overdose sono imputabili all'abuso di oppiacei e stimolanti. Gli oppiacei sono una classe di farmaci utilizzati principalmente come analgesici per il dolore ed includono morfina, eroina, ossicodone e fentanil. Gli stimolanti provocano una maggiore attività fisica e mentale, riducendo il senso di stanchezza, ed includono cocaina, amfetamina e metamfetamina.

Gli oppiacei (in particolare l’eroina o i suoi metaboliti) sono stati rinvenuti, spesso in combinazione con altre sostanze, nell’85% dei casi di overdose mortali segnalati in Europa. L'uso combinato di oppiacei e stimolanti aumenta il rischio di morte per overdose ed è associato a prognosi peggiori nel caso di assistenza medica, psicologica e riabilitativa. I derivati del fentanil risultano particolarmente pericolosi in quanto causano overdose accidentale e sono caratterizzati da una elevata capacità di indurre abuso e dipendenza.

Il 78% dei decessi per overdose riguardano il sesso maschile. In particolare, Regno Unito (34%) e Germania (13%) rappresentano insieme circa il 50% del numero totale di decessi per overdose segnalato nell’Unione Europea. L’età media alla morte è cresciuta negli anni, raggiungendo i 39,4 anni nel 2017; questo andamento riflette l’invecchiamento della popolazione europea dei consumatori di oppiacei, che sono i più esposti al rischio di decesso per overdose. Per quanto riguarda invece le sostanze stimolanti, le principali disponibili in Europa sono cocaina, amfetamina, metamfetamina e MDMA, implicate in un numero inferiore di decessi per overdose.

La metamfetamina è coinvolta in circa il 50% dei decessi per overdose di stimolanti assunti non in combinazione con oppiacei. I dati pubblicati da EMCDDA​​​​​​ nell’ultimo decennio indicano il graduale aumento della disponibilità di metamfetamina e la sua diffusione in Europa.

Rischio di overdose e COVID-19
In Italia, i Servizi pubblici per le dipendenze (Ser.D.) hanno registrato una diminuzione dei decessi per overdose nel 2020, compreso il periodo del lockdown.

Tuttavia, occorre tenere presente che la categoria dei soggetti che fanno uso di droga risulta maggiormente esposta al rischio di contrarre l’infezione da COVID-19. Infatti, gli oppiacei, gli oppioidi sintetici e la metamfetamina possono provocare danni all'apparato respiratorio e malattie polmonari croniche. Pertanto, i consumatori di queste sostanze risultano maggiormente vulnerabili all'infezione da COVID-19, associata ad una ridotta capacità polmonare. Inoltre, tra i pazienti che fanno uso di droghe per via parenterale e tra i consumatori di cocaina si registra un’alta incidenza di patologie cardiovascolari, considerate un fattore di rischio che predispone allo sviluppo di una malattia da COVID-19 più grave.

Le restrizioni alla libera circolazione imposte durante la pandemia da COVID-19 hanno prodotto perturbazioni a livello dei mercati illegali delle droghe, rendendo più difficile procurarsi sostanze illecite, con conseguente acquisto di nuove sostanze tramite web o applicativi informatici e, in alcuni casi, aumento della domanda dei servizi per le tossicodipendenze. Inoltre, il distanziamento sociale ha ridotto il consumo di droga all'interno di ambienti ricreazionali, portando all'emarginazione di coloro che ne fanno uso; questo fenomeno ha diminuito la possibilità di contattare i servizi di emergenza in caso di overdose o di ricevere un'iniezione di naloxone, un farmaco di origine sintetica che, se somministrato in tempo, consente di invertire l'effetto degli oppiacei. L’interruzione dei servizi dedicati alle tossicodipendenze, o la limitazione della loro offerta, ha compromesso la continuità dell’assistenza per i consumatori di droga che ne usufruivano. 

Prevenzione dell’overdose 

Secondo l'EMCDDA, per affrontare tali problematiche sarà fondamentale garantire la continuità dei servizi sanitari per i consumatori di droga, dando la priorità alla pianificazione dei servizi. Inoltre, per i servizi dedicati alle tossicodipendenze, sarà necessario introdurre innovazioni come la telemedicina, al fine di fornire un rapido accesso ai trattamenti e ad altre forme di supporto. É possibile contattare il numero verde dedicato a chi ha problemi di droga messo a disposizione dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) o i Servizi per del Dipendenze del Sistema Sanitario Nazionale, i quali si occupano di prevenzione primaria, cura, prevenzione delle patologie correlate e riabilitazione.

 

Fonti

Vital Signs: Characteristics of Drug Overdose Deaths Involving Opioids and Stimulants — 24 States and the District of Columbia, January–June 2019. U.S. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/69/wr/mm6935a1.htm?s_cid=mm6935a1_w . Published September 4, 2020. Accessed October 12, 2020.

Vital Signs. U.S. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/vitalsigns/ . Page last reviewed September 16, 2020. Accessed October 12, 2020.

Understanding the Epidemic. U.S. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/drugoverdose/epidemic/index.html . Page last reviewed March 19, 2020. Accessed October 12, 2020.

Overdose Prevention. U.S. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/drugoverdose/prevention/index.html. Page last reviewed October 7, 2019. Accessed October 12, 2020.

CDC Guideline for Prescribing Opioids for Chronic Pain. U.S. Centers for Disease Control and Prevention. Available online at https://www.cdc.gov/drugoverdose/prescribing/guideline.html . Page last reviewed August 18, 2019. Accessed October 12, 2020.

When a Substance Abuse Crisis and Pandemic Intersect. CLN Daily. Available online at https://www.aacc.org/cln/cln-stat/2020/august/20/when-a-substance-abuse-crisis-and-pandemic-intersect . Published August 20, 2020. Accessed October 12, 2020.

Stacey Weiner. COVID-19 and the opioid crisis: When a pandemic and an epidemic collide. Available online at https://www.aamc.org/news-insights/covid-19-and-opioid-crisis-when-pandemic-and-epidemic-collide. Published July 27, 2020. Accessed October 12, 2020.

William Wan and Heather Long. Cries for help: Drug overdoses are soaring during the coronavirus pandemic. The Washington Post. Available at https://www.washingtonpost.com/health/2020/07/01/coronavirus-drug-overdose/?utm_source=STAT+Newsletters&utm_campaign=c6ecdda899-MR_COPY_01&utm_medium=email . Published July 1, 2020. Accessed October 12, 2020.

American Medical Association. Issue brief: Reports of increases in opioid- and other drug-related overdose and other concerns during COVID pandemic. Updated October 6, 2020. Available online at https://www.ama-assn.org/system/files/2020-10/issue-brief-increases-in-opioid-related-overdose.pdf. Accessed October 2020.