Noto anche come
HPV
Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
27.09.2017.

Cos'è l'HPV?

L’HPV (Papilloma Virus Umano) è un virus che provoca una malattia a trasmissione sessuale (STD), tra le più comuni STD negli Stati Uniti. Questo virus può infettare la zona genitale, causando verruche genitali (condilomi) ed è stato associato con il tumore alla cervice. La diagnosi precoce può limitare il rischio di tumore.

Esistono più di 20 malattie a trasmissione sessuale conosciute. Alcune causano sintomi che dovrebbero essere riferiti al medico immediatamente. Altre possono essere “silenti”, una persona può avere la malattia senza evidenziare i sintomi dell’infezione. Perciò, è importante sottoporsi ad analisi per le STD se si è sessualmente attivi. Oltre all’HPV, altre comuni STD sono descritte di seguito:

  • Gonorrea. Questa infezione batterica inizialmente può causare leggere perdite dalla vagina, dal pene o dall’ano. Inoltre, se l’infezione non è trattata, può portare alla sterilità e ad altre complicazioni. La gonorrea può essere trattata con antibiotici.
  • Clamidia. Chlamydia trachomatis è spesso chiamata “l’epidemia silente” poichè le infezioni sono comuni, ma le persone non si rendono conto di essere infettate. Questa infezione batterica può essere facilmente curata con antibiotici, ma può avere gravi conseguenze per la salute se non curata.
  • Sifilide. La sifilide è un’infezione batterica che può facilmente non essere riconosciuta. Il primo sintomo è una vescicola dolente o non dolente che scompare spontaneamente. La sifilide può essere trattata con gli antibiotici. Tuttavia, se non curata, la malattia può diffondere attraverso il corpo nel corso di molti anni e causare gravi danni agli altri organi.
  • Tricomonas. Trichomonas vaginalis è un parassita microscopico che può o meno causare sintomi. È disponibile una cura.
  • Herpes genitale. Il virus causa ricorrenti, periodiche comparse di vescicole nelle regioni genitali e rimane nel corpo per tutta la vita. Tuttavia, sono disponibili terapie anti-virali che possono accorciare la durata dei sintomi.
  • Epatite B e Epatite C. Sono infezioni virali che possono essere trasmesse attraverso i rapporti sessuali. L’epatiti B e C colpiscono il fegato e lo possono gravemente danneggiare. È disponibile il trattamento con interferone, questa terapia farmacologica può avere gravi effetti collaterali.
  • Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV). HIV è associato con l’AIDS. Questo virus attacca e distrugge alcuni tipi di globuli bianchi del sangue (linfociti T-helper) che fanno parte del sistema immunitario. Poichè il numero di queste cellule si riduce, diminuisce anche la capacità del corpo di combattere le infezioni. Questo alla fine porta alla morte. Benchè non ci siano cure, l’identificazione precoce permette il trattamento con terapie antivirali che possono aiutare ad allungare l’aspettativa di vita.