Noto anche come
Itterizia
Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
25.09.2017.

Cos’è l’ittero?

L'ittero, noto anche come itterizia, è un ingiallimento della pelle, della sclera degli occhi e dei fluidi corporei dovuto ad un aumento della quantità di bilirubina nel sangue. La bilirubina è un pigmento giallastro, sottoprodotto della distruzione giornaliera degli eritrociti del sangue (RBC). I globuli rossi sopravvivono in genere per circa 120 giorni prima di andare incontro a distruzione con la conseguente liberazione di bilirubina. Il sangue trasporta bilirubina nel fegato, dove viene metabolizzata e escreta tramite la bile. La bile è un fluido denso, di colore giallo-verde-marrone, secreto nel duodeno con lo scopo di eliminare i prodotti di scarto (come la bilirubina ed il colesterolo in eccesso) e sostenere la digestione dei lipidi. L’interruzione di questo processo metabolico e/o la sovrapproduzione di bilirubina possono determinare la comparsa di ittero.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Cause

    L’ittero non è una patologia ma una condizione clinica o un segno della presenza di problemi riguardanti il fegato, il pancreas o la cistifellea. La presenza di processi infettivi, l’uso di alcuni farmaci, il cancro, la presenza di disordini ematologici o di calcoli, alcune malattie congenite e ereditarie e molte altre condizioni cliniche possono essere responsabili della comparsa di ittero. In generale, le cause dell’ittero possono essere classificate in tre categorie:

    • Inabilità del fegato a metabolizzare ed eliminare correttamente la bilirubina
    • Diminuzione della sopravvivenza eritrocitaria con conseguente aumento dei livelli di bilirubina
    • Diminuzione della capacità di eliminazione della bilirubina dall’organismo

     

    Di seguito sono riportati alcuni esempi di condizioni cliniche/patologie frequentemente associate alla comparsa di ittero:

    • Epatite acuta: infiammazione epatica dovuta a molteplici cause, tra le quali le infezioni virali responsabili di epatite A, B, C, D ed E, l’abuso di alcol, l’uso di alcuni farmaci (come il paracetamolo) e l’esposizione a sostanze tossiche
    • Ostruzione delle vie biliari; tra le cause vi sono:
      • Danneggiamento e cicatrizzazione
      • Atresia biliare, una patologia congenita associata con l’anomalo sviluppo delle vie biliari con conseguente accumulo della bile e aumento della bilirubina nel sangue
      • Calcoli
      • Carcinoma pancreatico, talvolta responsabile del blocco delle vie biliari
    • Condizioni cliniche associate all’aumentata emolisi (distruzione dei globuli rossi) con il conseguente aumento della produzione di bilirubina, ad esempio in presenza di anemia emolitica dovuta a emoglobinopatie, malaria, malattie autoimmuni o malattia emolitica del neonato
    • Sindrome di Gilbert: una condizione clinica moderata associata alla diminuzione del metabolismo della bilirubina dovuta alla diminuzione dell’attività enzimatica; le persone affette possono avere un ittero transitorio associato al periodo della malattia o di stress e all’aumento della bilirubina indiretta
    • Cirrosi: nelle fasi tardive può causare ittero
    • Ittero fisiologico del neonato: il fegato del neonato non ha ancora sviluppato del tutto la sua capacità di metabolizzare la bilirubina pertanto spesso i neonati vanno incontro a brevi periodi caratterizzati da ittero subito dopo la nascita. I neonati itterici devono essere attentamente monitorati e in genere le loro condizioni migliorano entro 48-72 ore dalla nascita. Tuttavia, nel caso in cui l’ittero persiste è necessario trattare il neonato ed eseguire scrupolose valutazioni alla ricerca di condizioni cliniche più gravi come la malattia emolitica del neonato.

    Esempi di condizioni cliniche rare associate ad ittero
    • Sindrome di Crigler-Najjar: patologia ereditaria responsabile dell’accumulo di grandi quantità di bilirubina indiretta; dovuta all’alterazione del gene responsabile della produzione di un enzima deputato alla coniugazione della bilirubina e quindi alla formazione di bilirubina diretta
    • Sindrome di Dubin-Johnson: patologia ereditaria responsabile della ritenzione della bilirubina diretta e di altri composti nelle cellule epatiche con la conseguente colorazione nera del fegato; le persone affette possono avere ittero intermittente
    • Sindrome di Rotor: iperbilirubinemia diretta responsabile di ittero intermittente; simile alla patologia precedentemente descritta ma senza ritenzione di altri componenti oltre la bilirubina e senza la colorazione caratteristica del fegato
    • Assunzione di atazanavir (farmaco usato talvolta nella terapia dei pazienti HIV positivi); può causare il blocco del metabolismo della bilirubina in maniera analoga a quanto avviene nella sindrome di Gilbert e può causare una lieve itterizia che può peggiorare nel tempo e/o in condizioni di stress
    • Pseudoitterizia: la pelle di alcune persone può assumere una colorazione giallastra in seguito all’assunzione di grandi quantità di carote o melone, per la presenza di beta-carotene, si tratta di una condizione benigna e transitoria non correlata alla bilirubina od alla bile
  • Esami

    Lo scopo degli esami clinici e di laboratorio consiste nel determinare la causa dell’ittero e di valutare la gravità della patologia/condizione clinica responsabile. Come prima cosa in genere il clinico effettua una valutazione clinico-anamnestica del paziente, spesso focalizzata alla valutazione della funzionalità epatica. Sulla base del sospetto clinico possono quindi essere richiesti esami generici e, insieme a questi, altri più specifici volti a valutare la presenza di eventuali infezioni o di emolisi.

    Test di laboratorio

    Alcuni test volti alla valutazione della funzionalità epatica includono:

    • Pannello epatico
      • ALT
      • ALP
      • AST
      • Bilirubina, totale (coniugata e non coniugata), diretta (coniugata) e indiretta (non coniugata)
      • Albumina
      • GGT
    • Tempo di protrombina: il fegato produce le proteine coinvolte nel processo coagulativo; il PT misura la funzionalità emostatica e, se alterato, indica la presenza di possibile danno epatico
    • Urobilinogeno (spesso parte delle analisi delle urine)

     

    Altri test servono a valutare la presenza di infezioni epatiche, come:

     

    Gli esami utilizzati per la valutazione della sopravvivenza eritrocitaria includono:

     

    Esami non di laboratorio

    Gli esami di diagnostica per immagini e la biopsia epatica possono essere un ausilio alla valutazione dello stato e della struttura del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari.

    Questi test possono includere:

    • Ecografie addominali
    • TAC
    • Risonanza magnetica nucleare, spesso colangiopancreatografia a risonanza magnetica, per visualizzare il pancreas e i canali biliari
    • Endoscopia retrograda colangiopancreatografica
    • Biopsia epatica
  • Trattamento

    Il trattamento dell’ittero dipende dalla causa scatenante. Nei neonati, i livelli di bilirubina possono essere diminuiti tramite fototerapia e, nei casi più gravi, terapia trasfusionale e somministrazione di specifici farmaci. Nelle sindromi di Gilbert, Rotor e Dubin-Johnson in genere non è richiesto alcun trattamento. La sindrome di Crigler-Najjar può beneficiare della somministrazione di alcuni enzimi o può richiedere terapia trasfusionale o trapianto di fegato. Se l’ittero è causato dall’ostruzione delle vie biliari, la rimozione dell’ostruzione spesso risolve la condizione clinica. Nel caso di ittero causato da cirrosi e quindi da danno epatico duraturo, l’unico intervento risolutivo consiste nel trapianto di fegato.

Fonti

NOTA: Questa sezione è basata sulla ricerca che utilizza le fonti qui citate insieme all’esperienza collettiva della Revisione Editoriale di Lab Tests Online. Questa sezione è periodicamente rivista dalla Revisione Editoriale e può essere aggiornata come risultato della revisione. Ogni nuova fonte citata sarà aggiunta alla lista e distinta dalle fonti originali.


Haldeman-Englert, C. (Updated 2014 September 11). Crigler-Najjar Syndrome. MedlinePlus. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/001127.htm. Accessed 8/3/2016.

(Updated 2015 February 23). Centers for Disease Control and Prevention. Facts about Jaundice and Kernicterus. Available online at http://www.cdc.gov/ncbddd/jaundice/facts.html. Accessed 8/3/2016.

Bonheur, J. (Updated 2015 March 11). Biliary Obstruction. Medscape. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/187001-overview. Accessed 8/3/2016.

(Updated 2015 April 20). Jaundice. MedlinePlus. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000210.htm. Accessed 8/3/2016.

(2016 March). Liver Disease. ARUP Consult. Available online at https://arupconsult.com/content/liver-disease-evaluation/?tab=tab_item-2. Accessed 8/3/2016.

Hansen, T. (Updated 2016 March 4). Neonatal Jaundice. Medscape. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/974786-overview. Accessed 8/3/2016.

Lal, S. K. (Updated 2015 August 14). Jaundice causes. MedlinePlus. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/007491.htm. Accessed 8/3/2016.

Herrine, S.K. Jaundice. (Updated 2016 May). Merck Manual Professional Version. Available online at http://www.merckmanuals.com/home/liver-and-gallbladder-disorders/manifestations-of-liver-disease/jaundice-in-adults. Accessed 8/3/2016.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Roche, S. and Kobos, R. (2004 January 15). Jaundice in the Adult Patient. American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20040115/299.html.

(2003 February 1, Revised). Jaundice. The Merck Manual of Medical Information – Second Home Edition [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/mmhe/sec10/ch135/ch135b.html.

Houchen, C. (2005 August 2, Updated). Jaundice-associated conditions. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000210.htm.

Campbell, B. (2004 October 22, Updated). Biliary atresia. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001145.htm.

Stone, C. (2004 November 10, Updated). Dubin-Johnson syndrome. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000242.htm.

Stewart, D. (2004 July 26, Updated). Crigler-Najjar syndrome. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001127.htm.

Houchen, C. (2005 August 2, Updated). Gilbert's syndrome. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000301.htm.

Jackson, C. (2005 August 15, Last issued). Rotor's Syndrome. PatientPlus [On-line information]. Available online at http://www.patient.co.uk/showdoc/40001284.

Lehrer, J. (2007 May 3, Updated). Jaundice-associated conditions. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000210.htm. Accessed on 11/27/08.

Hansen, T. (2007 October 18). Jaundice, Neonatal. Emedicine [On-line information]. Available online at http://www.emedicine.com/ped/TOPIC1061.htm. Accessed on 11/27/08.

Greene, A. (2007 September 6, Updated). Newborn Jaundice. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/001559.htm. Accessed on 11/27/08.

O’Reilly, D. (2007 October 19). Bili Lights. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/002394.htm. Accessed on 11/27/08.

Van Voorhees, B. (2006 August 18, Updated). Jaundice – yellow skin. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003243.htm. Accessed on 11/27/08.

Cohen, S. (2006 August 7). Jaundice in the Full-Term Newborn. Medscape from PediatrNurs. 2006;32(3): 202-208 [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/541770. Accessed on 11/27/08.

Cohen, S. (2006 August, Revision). Jaundice. Merck Manual Home Edition [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/mmhe/sec10/ch135/ch135b.html. Accessed on 11/27/08.

Kasper DL, Braunwald E, Fauci AS, Hauser SL, Longo DL, Jameson JL eds (2005). Harrison's Principles of Internal Medicine, 16th Edition, McGraw Hill. Pp 238-243.

Clarke, W. and Dufour, D. R., editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC, Pp 269-270.

(2011, April 17) MedlinePlus Medical Encyclopedia. Jaundice (Online Information).  Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000210.htm.  Accessed Feb 12, 2012.

(Updated: Jan 5, 2012) Bonheur, J. Biliary Obstruction. Medscape Reference article. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/187001-overview. Accessed Feb 12, 2012.

(Updated: Jun 21, 2012) Hansen T. Neonatal Jaundice. Medscape Reference article. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/974786-overview through http://emedicine.medscape.com. Accessed Feb 12, 2012.

(March 30, 2011) Centers for Disease Control and Prevention. Facts about Jaundice and Kernicterus. Available online at http://www.cdc.gov/ncbddd/jaundice/facts.html. Accessed Feb 12, 2012.