Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
05.03.2018.

Cos'è la fibromialgia?

La fibromialgia (FM) o Sindrome Fibromialgica è una sindrome associata a dolore esteso e disabilitante, cronico. Le persone affette da fibromialgia riferiscono dolore muscolare e dolori al collo, spalle e schiena. Il sonno è generalmente disturbato (insonnia frequente) e al risveglio, o anche dopo essere stati seduti per molto tempo, è frequente la rigidità. Il dolore può avere intensità e localizzazione variabili e, come il senso di stanchezza generalizzato, possono peggiorare con lo stress o l’esercizio fisico intenso.

La valutazione epidemiologica della FM è difficile poiché questa viene spesso sottostimata per l’aspecificità dei sintomi. Gli studi a riguardo riportano una prevalenza di circa il 3% con valori superiori nel sesso femminile (circa l’80-90% delle persone affette da FM sono donne) sebbene questa possa colpire anche gli uomini ed i bambini. Le persone affette da patologie reumatiche come l’artrite reumatoide od il lupus, che interessano i muscoli, le ossa e le articolazioni, sono a maggior rischio di sviluppare FM. Nel caso di pazienti in ambito reumatologico, la FM rappresenta la seconda o terza patologia diagnosticata più frequentemente.

Alla FM sono associati dolore, senso di stanchezza e molti altri sintomi che possono scoraggiare sia il medico che il paziente. La patologia spesso determina malessere generalizzato nel paziente senza però manifestarsi con infiammazione o danno tissutale evidente. Sebbene il dolore e gli altri sintomi possano manifestarsi in maniera intermittente, non peggiorano né vanno in remissione. Nonostante spesso la FM sia associata a depressione, questa non rappresenta la causa della malattia; la prevalenza della depressione associata a questa patologia infatti è la stessa rispetto a tutte le altre patologie croniche.

La diagnosi di FM può essere posta tramite l’utilizzo dei criteri diagnostici proposti nel 2010 dall'American College of Rheumatology. Sono in corso nuovi studi riguardanti le modalità con le quali il sistema nervoso centrale elabora il dolore; questi potrebbero essere prossimamente di aiuto nello stabilire nuovi criteri diagnostici per la patologia.

Attualmente non esiste cura per la fibromialgia, ma sono disponibili delle terapie volte a limitare e gestire il dolore. Le persone affette da FM hanno bisogno di essere seguite da un team di professionisti tra i quali il medico di famiglia, il fisioterapista e possibilmente un reumatologo. Per maggior informazioni è possibile rivolgersi a centri reumatologici specializzati.

La genesi della FM è di tipo multifattoriale e si pensa che possa essere determinata anche da fattori genetici ed ambientali in grado, in alcuni casi, di sviluppare la malattia in persone predisposte. Esistono infatti famiglie nelle quali l’incidenza della malattia è maggiore rispetto alla popolazione generale. Talvolta lo sviluppo della patologia sembra essere associato a traumi fisici o gravi malattie mentre in altri casi non vengono individuati eventi scatenanti.

Alcuni ricercatori pensano che i sintomi possano essere dovuti a disordini del sonno, mentre altri rilevano la causa nella presenza di alcuni microrganismi. Altri ancora pensano che la FM sia dovuta ad alterazioni del metabolismo muscolare o ad iperattività cronica del sistema immunitario.

I filoni di ricerca attuali si stanno concentrando perlopiù sullo studio di alterazioni a carico delle connessioni neurali e sui processi di controllo del dolore associati ai sintomi di FM. Probabilmente la definizione delle cause della FM è ancora lontana; tuttavia il clinico è in grado di identificare i pazienti affetti da FM e guidarli verso la conduzione di una vita relativamente normale.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Segni e Sintomi

    Esistono molti segni e sintomi associati con la fibromialgia (FM), ma le prime manifestazioni della patologia spesso sono:

    • Dolore cronico diffuso
    • Dolore dopo la palpazione in aree particolari, dette “punti sensibili”
    • Senso di fatica cronica e disturbi del sonno
       

    Altri sintomi frequenti includono:

    • Rigidità del corpo, specialmente al mattino e dopo essere rimasti seduti a lungo
    • Depressione e ansia (possono coesistere)
    • Difficoltà a concentrarsi, perdita di memoria
    • Cefalee
    • Mestruazione dolorosa
    • Parestesia (torpore e formicolio a mani e piedi)
       

    Le persone affette possono anche manifestare:

    • Dolore toracico, battito cardiaco irregolare, respiro affannato
    • Costipazione
    • Diarrea
    • Difficoltà a deglutire
    • Vertigini, problemi di equilibrio
    • Secchezza degli occhi, difficoltà a focalizzare
    • Secchezza della bocca
    • Gonfiore, crampi, dolore addominali
    • Bruciore di stomaco
    • Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)
    • Prurito, secchezza, o pustole della pelle
    • Edema localizzato (esempio dita gonfie)
    • Ipotensione neuro mediata (pressione sanguigna che si abbassa stando in piedi)
    • Rapporto sessuale doloroso
    • Dolore pelvico
    • Sindrome delle gambe tremanti e movimento frequente degli arti durante il sonno
    • Rinite (congestione/scarica nasale e dolore ai seni nasali; ma non di carattere allergico)
    • Sensibilità a luce, rumore, tatto, temperatura, e odori
    • Sensibilità alle medicine (frequenti effetti collaterali)
    • Disfunzioni all'articolazione temporo-mandibolare, dolore alle articolazioni mascellari e ai muscoli circostanti
    • Minzione frequente, irritazione
       

    La fibromialgia può coesistere con molte altre malattie croniche come la sindrome della fatica cronica, l’artrite reumatoide, la sindrome di Sjogren, le malattie tiroidee, la sclerosi multipla, ed il lupus. I sintomi di queste malattie possono essere confusi con quelli della fibromialgia, rendendo la diagnosi difficoltosa.

  • Esami

    La diagnosi di fibromialgia (FM) si avvale in genere della valutazione dell’anamnesi clinica del paziente, dell’esclusione di altre patologie caratterizzate da sintomatologia analoga e dell’utilizzo dei criteri definiti dall’American College of Rheumatology (ACR) nel 2010.

    I criteri ACR valutano l’entità e la localizzazione del dolore, oltre a considerare i sintomi riportati dal paziente. La definizione di fibromialgia include:

    • Dolore cronico e sintomi nelle settimane precedenti
    • Estensione del dolore in più di 19 aree del corpo
    • Vari livelli di gravità dei seguenti sintomi:
      • Fatica
      • Debolezza al risveglio
      • Problemi cognitivi (memoria o comprensione)
    • Altri sintomi generali
    • Sintomi presenti a un livello di gravità simile per almeno 3 mesi
    • Assenza di altre patologie in grado di spiegare i sintomi
       

    Esami di laboratorio

    I test di laboratorio possono essere utili per aiutare a diagnosticare malattie con sintomi simili alla fibromialgia come l'artrite reumatoide, la Sindrome di Sjogren, le malattie tiroidee, e il lupus. I test che di solito possono essere richiesti sono:

    Il clinico nella definizione della diagnosi deve anche tenere conto di:

    • Risultati di altri test generici
    • Anamnesi clinica e familiare del paziente
    • Risultati delle valutazioni fisiche
       

    Sulla base di questi risultati possono essere richiesti ulteriori test.

    Nel frattempo, i ricercatori continuano a testare nuovi protocolli per la diagnosi più specifica di fibromialgia.

    Esami strumentali

    Per la valutazione della salute muscolare e nervosa può essere richiesta una Elettromiografia. Occasionalmente, può essere richiesto una risonanza magnetica per escludere la presenza di sclerosi multipla o altre patologie simili alla FM.

  • Trattamento

    Al momento, non esistono cure per la fibromialgia (FM). Poche persone raggiungono una completa remissione dei sintomi, ma la maggior parte impara a convivere con la malattia ed è capace di condurre una vita relativamente normale. La fibromialgia non rende disabili, e non diminuisce l’aspettativa di vita di coloro che ne sono affetti. Il trattamento è volto a modificare lo stile di vita del paziente e a limitare i sintomi. Esistono gruppi di supporto e consulenza in grado di aiutare i pazienti a superare frustrazioni fisiche e psicologiche, finanziarie e sociali dovuta alla patologia.

    Per coloro che lo tollerano, è raccomandato un programma di ginnasticadolce. Un regolare esercizio aerobico e di stretching può aiutare a mantenere il tono muscolare, a migliorare il sonno e a diminuire dolore e rigidità. Nelle fasi iniziali è necessario prestare molta attenzione e progredire lentamente, poiché uno sforzo eccessivo può causare un dolore lancinante. La riduzione dello stress e la limitazione all’assunzione di caffeina e alcool possono aiutare a ridurre i sintomi.
    Le terapie farmacologi che consentono di apportare un miglioramento dei sintomi almeno a breve termine, diminuendo il dolore e aumentando qualità del sonno. I ricercatori concordano comunque sul fatto che la migliore terapia per la FM consista nell’abitudine all’esercizio fisico, in maniera particolare quello aerobico.

Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

American College of Rheumatology. 2016. Fibromyalgia. Available online at: http://www.rheumatology.org/I-Am-A/Patient-Caregiver/Diseases-Conditions/Fibromyalgia. Accessed March 12, 2016.

Baek, S. et al. February 2016. Lengthened Cutaneous Silent Period in Fibromyalgia Suggesting Central Sensitization as a Pathogenesis. PLOS One. Available online at http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0149248. Accessed March 12, 2016.

Centers for Disease Control and Prevention. (April 2015) Fibromyalgia. Available online at http://www.cdc.gov/arthritis/basics/fibromyalgia.htm. Accessed March 12, 2016.

National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin Disease. July 2014. Fibromyalgia. Available online at http://www.niams.nih.gov/health_info/fibromyalgia/#b. Accessed March 6, 2016.

Üçeyler, N. et al. October 2015. Increased cortical activation upon painful stimulation in fibromyalgia syndrome. BMC Neurology. Available online at http://bmcneurol.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12883-015-0472-4. Accessed March 12, 2016.

U.S. Food and Drug Administration. (November 2015) The Public Health Evidence for FDA Oversight of Laboratory Developed Tests: 20 Case Studies. Available online at http://www.fda.gov/downloads/AboutFDA/ReportsManualsForms/Reports/UCM472777.pdf. Accessed March 12, 2016.

Wallace DJ, Silverman SL, Conklin J, et al. Systemic lupus erythematosus and primary fibromyalgia can be distinguished by testing for cell-bound complement activation products. Lupus Science & Medicine 2016;3. Available online at http://lupus.bmj.com/content/3/1/e000127.full?sid=02cc960a-4d0e-4a49-9b53-1121de3892ed. Accessed March 5, 2016.

Wolfe, F., et al. May 2010.Arthritis Care & Research. The American College of Rheumatology Preliminary Diagnositc Criteria for Fibromyalgia and Measurement of Symptom Severity. Available online at https://www.rheumatology.org/Portals/0/Files/2010_Preliminary_Diagnostic_Criteria.pdf. Accessed March 12, 2016.

Fonti utilizzate nella precedente revisione

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Davis, C. What's in a Name: Fibro vs. CFS. Arthritis Foundation [On-line information]. Available online at http://www.arthritis.org/resources/news/news_fibro_cfs.asp.

Sprott, H. (2003 March 03). What Can Rehabilitation Interventions Achieve in Patients With Primary Fibromyalgia? CurrOpinRheumatol 15(2):145-150, 2003 [On-line journal]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/449859.

(2003 October). Fibromyalgia. American College of Rheumatology, Fact Sheet [On-line information]. Available online at http://www.rheumatology.org/public/factsheets/fibromya.asp.

(2001 November, Updated). Fibromyalgia: What It Is and How to Manage It. Familydoctor.org [On-line information]. Available online at http://familydoctor.org/x1599.xml.

(2003 February). Fibromyalgia and Exercise. Familydoctor.org [On-line information]. Available online at http://familydoctor.org/061.xml.

Jeffrey P. Larson. Fibromyalgia. AccessMed Health Information Library [On-line information]. Available online at http://www.ehendrick.org/healthy/.

Russell, J. (2002). New Developments in the Management of Fibromyalgia Syndrome. ACR 2002 Annual Meeting [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/445110.

Lorden, L. It's a Guy Thing: Men with Fibromyalgia. National Fibromyalgia Association [On-line information]. Available online at http://fmaware.org/patient/coping/men.htm.

Nirula, A. (2002 January 24, Updated). Fibromyalgia. MedlinePlus Health Information Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000427.htm.

FM Monograph, What is Fibromyalgia? National Fibromyalgia Partnership, Inc. [On-line information]. Available online through http://www.fmpartnership.org/.

(2003 September). New information on fibromyalgia. The Harvard Medical School Family Health Guide [On-line information]. Available online at http://www.health.harvard.edu/fhg/updates/update0903a.shtml.

What is Fibromyalgia? American College of Rheumatology [On-line information]. Available online at http://www.rheumatology.org/publications/primarycare/number1/hrh0002-98.asp.

Simms, R. Treatment of Fibromyalgia Syndrome. American College of Rheumatology [On-line information]. Available online at http://www.rheumatology.org/publications/primarycare/number1/hrh0004-98.asp.

Abraham, V. et. al. What is the Fibromyalgia Sndrome and Why is it Important? American College of Rheumatology [On-line information]. Available online at http://www.rheumatology.org/publications/primarycare/number1/hrh0003-98.asp.

Sprott, H. (2003 March 03). What Can Rehabilitation Interventions Achieve in Patients With Primary Fibromyalgia? CurrOpinRheumatol 15(2):145-150 [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/449859.

Millea, P. and Holloway, R. (2000 October 1). American Family Physician [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20001001/1575.html.

Kimberly H. Groner MSN, RN, CANP. University of Michigan Chronic Pain and Fatigue Research Center, Ann Arbor, MI.

Denise L. Taylor-Moon, B.A. Program Associate, University of Michigan Chronic Pain and Fatigue Research Center, Ann Arbor, MI.

Rooks, D. (2007 February 16). Fibromyalgia Treatment Update. Medscape from CurrOpiRheumatol 2007;19(2):111-117 [On-line journal article]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/551891. Accessed on 9/9/07.

Clauw. D. (2006 September 21). Diagnosing and Treating Fibromyalgia in a Patient With Rheumatoid Arthritis. An Expert Interview With Daniel J. Clauw, MD. Medscape Rheumatology [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/544596. Accessed on 9/9/07.

Jeffrey, S. (2007 June 22). First Treatment Approved for Fibromyalgia. Medscape Medical News 2007 [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/558742. Accessed on 9/9/07.

Barclay, L. and Lie, D. (2007 July 26). Multidimensional Approach Recommended for Fibromyalgia Treatment. Medscape Medical News and CME [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/560409. Accessed on 9/9/07.

(2005 March). What Is Fibromyalgia? Fast Facts: An Easy-to-Read Series of Publications for the Public [NIAMS] [On-line information]. Available online at http://www.niams.nih.gov/hi/topics/fibromyalgia/fffibro.htm. Accessed on 9/9/07.

Mayo Clinic Staff (2007 August 29). Fibromyalgia symptoms or not? Understand the fibromyalgia diagnosis process. MayoClinic.com [On-line information]. Available online through http://www.mayoclinic.com. Accessed on 9/9/07.

David Trock, MD, FACP, FACR. Chief, Section of Rheumatology, Danbury Hospital, Danbury, CT. Assistant Clinical Professor of Medicine, Yale University School of Medicine.

Crofford, L. (Updated 2010 May). Fibromyalgia. American College of Rheumatology [On-line information]. Available online through http://www.rheumatology.org. Accessed May 2011.

Buckner Winfield, J. (Updated 2011 February 4). Fibromyalgia. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/329838-overview. Accessed May 2011.

Clauw, D. (Updated 2010 June 29). Fibromyalgia, Frequently Asked Questions. National Women's Health Information Center [On-line information]. Available online at http://womenshealth.gov/faq/fibromyalgia.cfm. Accessed May 2011.

Mayo Clinic Staff (2011 January 22). Fibromyalgia. MayoClinic.com [On-line information]. Available online at http://www.mayoclinic.com/print/fibromyalgia/DS00079/METHOD=print&DSECTION=all. Accessed May 2011.

(2009 April). Fibromyalgia. National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin Diseases [On-line information]. Available online at http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Fibromyalgia/. Accessed May 2011.

Biundo, J. (Revised 2008 April). Fibromyalgia. Merck Manual Home Edition [On-line information]. Available online at http://www.merckmanuals.com/home/sec05/ch074/ch074c.html?qt=fibromyalgia&alt=sh. Accessed May 2011.

Wolfe, F. et. al. (2010 May). The American College of Rheumatology Preliminary Diagnostic Criteria for Fibromyalgia and Measurement of Symptom Severity. Arthritis Care & Research Vol. 62, No. 5, May 2010, Pp 600–610. [On-line information]. Available online through http://www.rheumatology.org. Accessed May 2011.