Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
07.09.2017.

Cos'è l'avvelenamento da piombo?

L'avvelenamento da piombo è una condizione prevenibile che deriva dall'esposizione ambientale al piombo. Questa esposizione, indicata da elevati livelli di piombemia, può esser causa di un danno permanente alla salute, specialmente tra i bambini. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention ( CDC), circa 310,000 bambini negli Stati Uniti in età compresa tra 1 e 5 anni hanno livelli di piombemia più alti del livello di sicurezza di 10 microgrammi per decilitro.

Il piombo è un metallo tenero, resistente alla corrosione che è presente in piccole quantità nell'ambiente. Prima del 1978, era il componente più abbondante nelle vernici domestiche e nella benzina, usato nelle tubature per l'acqua, usato per saldare cibi in scatola, e messo nei pesticidi usati nei frutteti. Mentre questi usi sono stati vietati negli Stati Uniti e il piombo è controllato con molta più attenzione, è ancora utilizzato in più di 100 industrie e in una varietà di hobby.

Piccole particelle di piombo entrano nell'organismo principalmente attraverso l'inalazione o ingestione di polvere arricchita di piombo. Dai polmoni o dal tratto intestinale, il piombo si propaga al circolo sanguigno e a qualunque organo del corpo. L'organismo poi gradualmente sposta il piombo dal sangue e dagli organi in ossa e denti, dove può rimanere per decenni.Circa il 94% del piombo negli adulti e il 73 % nei bambini è alla fine immagazzinato nelle ossa. Per eliminare il piombo, l'organismo lo tira fuori dalle ossa e lo elimina nelle urine e feci. Il piombo qualche volta può anche ritornare in circolo o negli organi quando un osso si frattura o durante la gravidanza. Può esser passato dalla madre al feto e al neonato durante l'allattamento. Donne i cui feti sono esposti al piombo possono abortire o avere un parto prematuro.

L'avvelenamento da piombo può coinvolgere quasi tutte le parti del corpo, ma i suoi effetti sono più marcati nel sistema nervoso centrale e reni. Nei bambini, in particolar modo, compromette lo sviluppo cognitivo, che può portare a incapacità di apprendimento e problemi comportamentali.

L'esposizione acuta al piombo può causare encefalopatia, (alterazione funzionale del cervello), forte dolore addominale, vomito, diarrea, coma, colpo aplopettico ed in alcuni casi morte. L'esposizione cronica può causare debolezza, dolore addominale prolungato, anemia, nausea, perdita di peso, stanchezza, cefalea, e perdita della funzione cognitiva, specialmente nei bambini. L'esposizione cronica, a bassi livelli di piombo può essere asintomatica fino a quando la funzionalità renale inizia ad alterarsi.La CDC, l' American Academy of Pediatrics (AAP) e altre società ed organizzazioni hanno raccomandato che la piombemia nei bambini deve esser meno di 10 microgrammi per decilitro. Al di sotto di questa concentrazione, è improbabile che si avvertano gli effetti tossici del piombo.

Il grado di tossicità da piombo che ognuno può sopportare dipende dall'età, dalla quantità di esposizione, dal periodo di tempo di esposizione a quantità eccessive, dallo stato di salute e dallo stato nutrizionale.Pazienti che sono ferro carenti e malnutriti, per esempio, assorbono piombo più facilmente.

I bambini possono essere esposti al piombo presenti in case che sono state costruite prima del 1978. Prima del 1978, praticamente tutte le pitture contenevano piombo in gran quantità. Il deterioramento delle pitture per interni può portare perdita di frammenti di pittura, che contribuisce alla polvere di casa arricchita di piombo che i bambini possono ingerire o inalare. I suoli fuori casa possono anche contenere particelle di piombo ed esser fonte di esposizione. Secondo la CDC, circa 24 milioni di unità abitative negli Stati Uniti hanno pitture al piombo e polvere domestica contaminata da piombo. Di queste, circa 4 milioni di case hanno uno o più figli piccoli che vi abitano.

La maggior esposizione al piombo per gli adulti è legata al tipo di occupazione o hobby. Se portano a casa piombo con loro e con i loro abiti, possono anche contaminare il loro veicolo e la loro casa ed esporre al piombo i loro bambini e le consorti. Alcuni hobby possono anche esporre gente a livelli potenzialmente alti di piombo.

Elenco di lavori dove è possibile un'esposizione al piombo:

  • Fusione del piombo
  • Lavoro edile
  • Saldatura di acciaio
  • Ricostruzione di ponti
  • Istruzione e pulizia in un campo di esercitazione al tiro
  • Ristrutturazione e rifiniture
  • Lavoro in fonderia
  • Riciclaggio di ferraglia
  • Lavoro di auto riparazione
  • Congiuntura di cavi

Hobbies dove è possibile un'esposizione al piombo:

  • Sparare o pescare con piombini
  • Ristrutturazione di una casa costruita prima del 1978
  • Tiro al bersaglio in un campo di esercitazione al tiro
  • Lavoro di auto riparazione
  • Lavorazione di vetro colorato
  • Lavorazione della ceramica
  • Dipingere con colori artistici
  • Conservazione per lungo tempo di succhi di frutta in vetro piombato

Alcuni rimedi popolari, cibi macrobiotici, integratori, cosmetici, bigiotteria, giocattoli, e cibi in scatola importati da altri paesi possono contenere piombo. I medici dovrebbero prendere in considerazione uno screening su persone, specialmente bambini, che sono immigrati, rifugiati, o che sono stati adottati da altri paesi che sono ad alto rischio per eccessiva esposizione al piombo.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Esami

    Un semplice test su sangue per il piombo può esser fatto per rilevarne il livello nell'organismo. Questo è in genere eseguito su un campione di sangue prelevato da una vena del braccio, ma alcune volte è eseguito su un campione ottenuto dalla puntura delle dita. Se il campione prelevato dal dito è alterato, allora di solito è seguito da una campione prelevato dal braccio per confermare la positività del test. I livelli di piombemia danno un'idea della quantità di piombo nel sangue al momento del prelievo. Ci sono test migliori per la rilevazione e la valutazione di un'esposizione acuta recente o cronica. I campioni di sangue sono utilizzati per valutare l'esposizione e per il monitoraggio e l'efficacia della terapia.

    Il test della zincoprotoporfirina ( ZPP) è un vecchio test obsoleto per lo screening per molti medici. Il test ZPP risulta positivo perchè il piombo interferisce con la capacità dei globuli rossi di fare emoglobina. Serve come una media dell'esposizione al piombo nel tempo e non è influenzato dalla localizzazione del piombo nell'organismo. Il test ZPP potrebbe non riflettere una recente esposizione al piombo; diminuisce molto più lentamente rispetto i livelli di piombo quando il soggetto è allontanato dalla fonte di esposizione del piombo, e di solito non si altera fino a che la concentrazione di piombo è più di 25 microgrammi per decilitro. Ciò significa che non è abbastanza sensibile da servire come test di screening per i bambini ( dove l'obiettivo è un livello di piombo al di sotto di 10 microgrammi per decilitro). Il risultato del test ZPP risulterà elevato anche in caso di infiammazione, cosicchè il test non è considerato un marker inequivocabile dell'esposizione al piombo.

    Nel 1997, il Centers for Disease Control and Prevention ( CDC) ha emesso linee guida riviste per lo screening di piombemia nei bambini. Le linee guida CDC definiscono gli intervalli di riferimento del test e i provvedimenti per bambini con elevati livelli di piombemia.

    Nel 2002, la CDC ha emesso linee guida aggiuntive ( http:\\ www.cdc.gov\nceh\lead\Case Management\casemanage_main.htm) che hanno offerto raccomandazioni per la gestione e il monitoraggio di quei bambini i cui livelli nel sangue sono stati trovati elevati.

    Quando elevati livelli di piombo sono presenti nei bambini (più di 20 microgrammi per decilitro),allora il medico può richiedere un test dell'emoglobina o un ematocrito per determinare se il paziente è anemico, e può richiedere i test del ferro per valutare se il paziente è ferro carente o no.

  • Trattamento

    Il modo migliore di trattare il piombo è evitare in primo luogo l'esposizione al piombo. Il numero di persone negli Stati Uniti che hanno elevati livelli di piombemia è diminuito drasticamente negli ultimi anni quando il piombo è stato eliminato dalle pitture da interni, benzina, tubature dell'acqua, e altri prodotti domestici, e a causa del rigoroso monitoraggio di piombo nell'industria.

    Lo screening dei bambini e lo screening occupazionale degli adulti è usato per identificare e guidare la terapia dell'avvelenamento da piombo. Il trattamento più comune è identificare la fonte di piombo ed eliminare o minimizzare le esposizioni successive. Questo può includere misure come passare lo straccio bagnato nelle zone in cui si vive frequentemente e far scorrere l'acqua dal rubinetto prima di bere se sono state utilizzate tubature di piombo. L'eliminazione del piombo dalla casa può essere necessaria in alcuni casi. Questo è un processo di rimozione della pittura al piombo in un certo modo o di altre fonti dalla costruzione o da un'area e generalmente è eseguita da personale addestrato. Non cercare di eliminare tu stesso la pittura al piombo – probabilmente metti in pericolo te stesso e la tua famiglia.

    Per i bambini con livelli nel sangue superiori a 25 microgrammi per decilitro si può prendere in considerazione la terapia chelante in funzione dei sintomi. La terapia chelante è un trattamento che elimina dall'organismo elevate quantità di piombo. La chelazione si basa sull'assunzione da parte del paziente di un farmaco chiamato succimero. Il piombo si legherà in modo preferenziale al succimero e poi può essere eliminato nelle urine. Il trattamento di solito può essere fatto come trattamento ambulatoriale ( ambulatorio del medico).

    In bambini con livelli più alti di 45 ma meno di 70 microgrammi per decilitro, la terapia chelante con succimero è indicata in ambito ospedaliero a meno che il paziente sia encefalopatico. Livelli di piombo più alti di 70 microgrammi per decilitro sono considerati urgenze mediche. I pazienti saranno ospedalizzati e riceveranno una terapia chelante aggressiva.In questo caso, la terapia chelante prevede la somministrazione di EDTA. Il piombo si legherà in modo preferenziale all'EDTA e poi è eliminato nelle urine. Il trattamento può essere pericoloso, però, perchè la combinazione piombo- sostanza chimica può esser tossico per i reni.

    Gli adulti tollerano livelli nel sangue più alti rispetto ai bambini. Se hanno livelli di piombo più alti di 45 microgrammi per decilitro a per il tipo di occupazione, l'OSHA richiede che siano allontanati dalla fonte di esposizione al piombo e trasferiti a svolgere un lavoro a bassa esposizione da piombo (chiamata rimozione medica) fino a che il loro livello di piombo scenda ad un livello più basso. Ad alte concentrazioni, la chelazione è stabilita caso per caso.In genere non è necessaria a meno che il paziente sia sintomatico. Se diversi lavoratori hanno livelli di piombo significativamente alti e /o livelli elevati persistono, allora può essere richiesto l'eliminazione sul posto di lavoro.

    Per maggiori informazioni sull'avvelenamento da piombo, visita il National Center for Environmental Health.

Fonti

NOTA: Questa sezione è basata sulla ricerca che utilizza le fonti qui citate insieme all’esperienza collettiva della Revisione Editoriale di Lab Tests Online. Questa sezione è periodicamente rivista dalla Revisione Editoriale e può essere aggiornata come risultato della revisione. Ogni nuova fonte citata sarà aggiunta alla lista e distinta dalle fonti originali.


Fonti utilizzate nella revisione corrente

S1
Phone interview with Ray Meister, Occupational Health Physician, State of California, Department of Health Services.

S2
Phone interview with Michael Ottlinger, Senior Toxicologist, Centers for Disease Control and Prevention, Cincinnati, OH.

S3
California Department of Health Services, Occupational Health Branch. “How to Prevent Lead Poisoning on Your Job." 2000. pp. 5-8, 10, 38-40.

S4
National Center for Environmental Health. “Screening Young Children for Lead Poisoning.” 1997. Available online: http://www.cdc.gov/nceh/lead/guide/97.htm

S5
New York State Department of Health. "Lead Exposure in Adults—A Guide for Health Care Providers." Available online: http://www.health.state.ny.us/nysdoh/lead/hlthcare.htm

Fonti utilizzate nelle revisioni precedenti
S6
(2005 October 1). Lead Exposure in Children: Prevention, Detection, and Management. American Academy of Pediatrics, PEDIATRICS Vol. 116 No. 4 October 2005, pp. 1036-1046.

S7
Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

S8
(2005 June 23, Reviewed) Lead Health Effects [3 paragraphs]. U.S. Department of Labor, Occupational Safety & Health Administration [On-line information]. Available FTP: http://www.osha.gov/SLTC/lead/recognition.html

S9
(2005 July, Updated). Lead Poisoning in Children [11 paragraphs]. Familydoctor.org [On-line information]. Available FTP: http://familydoctor.org/617.xml

S10
(2005 September, Revised). Management Guidelines for Blood Lead Levels in Children and Adults [10 paragraphs]. California Department of Health Services [On-line information]. Available FTP: http://www.dhs.ca.gov/ohb/OLPPP/mgmtgdln.pdf

S11
Hipkins, K. et. al. (2004 November/December). Family Lead Poisoning Associated with Occupational Exposure [17 paragraphs]. Clin Pediatr 2004;43:845-849. Available FTP: http://www.dhs.ca.gov/ohb/OLPPP/family_lead_poisoning.pdf

S12
(2005 May 25, Reviewed). CDC Childhood Lead Poisoning Prevention Program, CDC Recommendations for Lead Poisoning Prevention in Newly Arrived Refugee Children [ 17 paragraphs]. CDC National Center for Environmental Health [On-line information]. Available FTP: http://www.cdc.gov/nceh/lead/Refugee%20recs.htm

S13
(2005 September). ToxFAQs™ for Lead [17 Paragraphs]. Agency for Toxic Substances and Disease Registry (ATSDR) [On-line information]. Available FTP: http://www.atsdr.cdc.gov/tfacts13.html

S14
(2005 September). Public Health Statement, from Toxicological Profile for Lead, Draft for Public Comment [55 paragraphs of 632 pages]. Agency for Toxic Substances and Disease Registry (ATSDR) [[On-line information]. Available FTP: http://www.atsdr.cdc.gov/toxprofiles/tp13.html

S15
(2006 January 13, Reviewed). General Lead Information, Questions and Answers [19 paragraphs]. CDC, National Center for Environmental Health [On-line information]. Available FTP: http://www.cdc.gov/nceh/lead/faq/about.htm

S16
(2002 March). Managing Elevated Blood Lead Levels Among Young Children: Recommendations from the Advisory Committee on Childhood Lead Poisoning Prevention [27 paragraphs]. CDC [On-line information]. Available FTP: http://www.cdc.gov/nceh/lead/CaseManagement/caseManage_main.htm

S17
(2003 September 12). Surveillance for Elevated Blood Lead Levels Among Children --- United States, 1997—2001 [45 paragraphs]. CDC MMWR [On-line information]. Available FTP: http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/ss5210a1.htm

S18
(2004 July 9). Adult Blood Lead Epidemiology and Surveillance --- United States, 2002 [8 paragraphs]. CDC MMWR [On-line information]. Available FTP: http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm5326a2.htm

S19
Harold E. Hoffman, MD, FRCPC, FACOEM. Occupational & Environmental Medicine. Edmonton, Alberta, Canada

S20
Thomas P. Moyer, Ph.D. Professor of Laboratory Medicine, Mayo College of Medicine. Vice Chair for Diagnostic Development, Department of Laboratory Medicine & Pathology. Co-Director for Medical Affairs, Mayo Collaborative Services, Inc. Mayo Clinic, Rochester, MN