Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
18.04.2018.

Cos’è l’avvelenamento da piombo?

L'avvelenamento da piombo è una condizione clinica prevenibile che deriva dall'esposizione ambientale al piombo. Questa esposizione, caratterizzata da elevati livelli di piombemia (piombo nel sangue), può causare un danno permanente alla salute, specialmente nei bambini. A livelli elevati, l’avvelenamento da piombo può essere letale.

Secondo l’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME), nel 2015 l’avvelenamento da piombo ha comportato 494550 morti e la perdita di 9,3 milioni di DALY (anni cumulativi di vita persi a causa di morbosità, mortalità o disabilità; sono un indicatore dell’impatto globale di uno o più fattori di rischio) a causa degli effetti a lungo termine dell’avvelenamento da piombo sulla salute.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, non è stato identificato un livello di piombo nel sangue considerato totalmente sicuro. Nonostante, infatti, concentrazioni inferiori a 5 µg/dL siano considerate “più sicure”, possono comunque essere associate ad una diminuzione del livello intellettivo dei bambini, a difficoltà comportamentali e a problemi di apprendimento. La maggior parte degli avvelenamenti da piombo avvengono in persone originarie di paesi a basso o medio reddito.

Il piombo è un metallo tenero, resistente alla corrosione che è presente in piccole quantità nell'ambiente. Prima degli anni ‘80, era il componente più abbondante nelle vernici domestiche e nella benzina, veniva usato per le tubature dell'acqua, per saldare contenitori di cibi in scatola, e nei pesticidi usati nei frutteti. Nonostante il suo utilizzo sia stato vietato in molti ambiti e i suoi livelli vengano controllati con molta più attenzione, è ancora utilizzato in molte industrie e attività ricreative.

Le piccole particelle di piombo entrano nell'organismo principalmente attraverso l'inalazione o l’ingestione di polvere arricchita di piombo. Dai polmoni o dal tratto intestinale, il piombo si propaga al circolo sanguigno e a qualunque organo del corpo. L'organismo accumula poi gradualmente il piombo nelle ossa e nei denti, dove può rimanere per decenni.Circa il 94% del piombo negli adulti e il 73 % nei bambini è immagazzinato nelle ossa. Per eliminare il piombo, l'organismo lo estrae progressivamente dalle ossa e lo elimina con le urine e le feci. Il piombo qualche volta può anche ritornare in circolo o negli organi, ad esempio dopo la frattura di un osso o durante la gravidanza. Può esser passato dalla madre al feto durante la gravidanza e al neonato durante l'allattamento. Donne i cui feti sono esposti al piombo possono abortire o andare incontro ad un parto prematuro.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Fattori di Rischio

    Il grado di tossicità da piombo che ogni persona può sopportare dipende dall'età, dalla quantità di piombo al quale è stata esposta, dalla durata dell’esposizione, dallo stato di salute e dallo stato nutrizionale.Pazienti ferro carenti e malnutriti, per esempio, assorbono il piombo più facilmente.

    L’esposizione in gravidanza aumenta il rischio del feto di avere problemi nella crescita e difficoltà di apprendimento.

    I neonati ed i bambini esposti al piombo, presentano un rischio maggiore di avere:

    • Ritardo nello sviluppo
    • Difficoltà di apprendimento
    • Irritabilità e problemi comportamentali
    • Perdita di appetito
    • Perdita di peso
    • Indolenza e senso di stanchezza
    • Dolore addominale
    • Vomito
    • Costipazione
    • Perdita dell’udito
       

    I bambini di età inferiore ai 6 anni hanno maggiore possibilità di essere esposti al piombo, poiché si mettono spesso le mani in bocca. Il piombo può entrare nel loro organismo tramite l’ingestione di polvere di piombo o schegge di vernice, inalando polvere, masticando oggetti che contengono piombo o che sono stati contaminati dal piombo, e mangiando e bevendo cibo o acqua contaminati.

    Le case costruite prima degli anni ’80, quando la contaminazione da piombo ha cominciato ad essere presa seriamente in considerazione in vari ambiti, possono presentare componenti in piombo, come le vernici. Queste possono pertanto essere possibili fonti di esposizione.

    La maggior esposizione al piombo per gli adulti è tuttavia legata alla professione o agli hobby. I familiari e conviventi di persone esposte al piombo per motivi occupazionali o ricreativi, possono a loro volta essere esposti mediante la contaminazione dei vestiti e degli oggetti.

    Di seguito è riportato un elenco di lavori potenzialmente a rischio di esposizione al piombo:

    • Fusione del piombo
    • Lavoro edile
    • Saldatura di acciaio
    • Ricostruzione di ponti
    • Istruzione e pulizia in un campo di esercitazione al tiro
    • Ristrutturazione e rifiniture
    • Lavoro in fonderia
    • Riciclaggio di ferraglia
    • Lavoro di riparazione auto
    • Congiuntura di cavi
       

    Gli hobby fonte di possibile esposizione invece sono:

    • Caccia o pesca con piombini
    • Ristrutturazione
    • Tiro al bersaglio in un campo di esercitazione al tiro
    • Lavoro di riparazione auto
    • Lavorazione di vetro colorato
    • Lavorazione della ceramica
    • Pittura con colori artistici
    • Distillazione di liquore in contenitori piombati
       

    Alcuni rimedi popolari, cibi macrobiotici, integratori, cosmetici, bigiotteria, giocattoli e cibi in scatola importati da altri paesi possono contenere piombo. I medici dovrebbero prendere in considerazione lo screening da effettuare su persone, specialmente bambini, immigrate, rifugiate o adottate da altri paesi che sono ad alto rischio per eccessiva esposizione al piombo.

  • Segni e Sintomi

    L'avvelenamento da piombo può coinvolgere qualsiasi parte dell’organismo. Una singola dose eccessiva di piombo può portare a sintomi acuti molto gravi, come il come e anche la morte. Tuttavia, il progressivo accumulo dovuto ad esposizioni ripetute, è un evento molto più frequente. In questo caso, i sintomi possono non essere così evidenti, sebbene i problemi di salute possano aumentare proporzionalmente all’aumento di piombo nel sangue (piombemia).

    Nei bambini il piombo è molto pericoloso, poiché compromette lo sviluppo cognitivo, che può portare a incapacità di apprendimento e problemi comportamentali. Tanto più precocemente i bambini vengono esposti al piombo, tanto maggiori saranno i danni.

    Negli adulti, i segni e sintomi dell’avvelenamento da piombo includono:

    • Aumento della pressione sanguigna
    • Dolore addominale
    • Costipazione
    • Dolore muscolare e/o articolare
    • Diminuzione delle capacità cognitive
    • Dolore, intorpidimento o formicolio delle estremità
    • Cefalea
    • Perdita della memoria
    • Riduzione della conta spermatica o presenza di alterazioni
    • Aborti o parti prematuri
       

    Livelli molto alti possono causare vomito, difficoltà nella deambulazione, debolezza muscolare, convulsioni o coma.

  • Esami

    Un semplice test per la misura della concentrazione ematica di piombo (piombemia) consente di determinare i livelli di piombo nell’organismo. Questo esame di solito prevede il prelievo di un campione di sangue da una vena del braccio ma, specialmente nei bambini, può essere effettuato raccogliendo minime quantità di sangue capillare tramite la puntura di un dito. In genere, la rilevazione di un risultato anomalo ottenuto da un campione di sangue capillare, deve essere confermata da un test eseguito su prelievo venoso. La quantità di piombo misurata, rappresenta un’istantanea della piombemia presente nel paziente al momento del prelievo. Pertanto è il metodo migliore per rilevare un’esposizione recente o cronica al piombo. Questo tipo di test può essere usato anche nel monitoraggio della terapia.

    Nel caso in cui i livelli di piombemia in un bambino siano maggiori di 20 microgrammi/dL, il clinico può richiedere la misura dell’emoglobina e/o dell’ematocrito per rilevare un’eventuale stato anemico, oltre alla sideremia per valutare un eventuale stato ferro carenziale.

    Negli adulti, può essere richiesto il test della zincoprotoporfirina ( ZPP), insieme alla piombemia, per approfondimenti circa l’esposizione cronica al piombo. Le persone che per motivi ricreativi utilizzano sostanze contenenti piombo e le persone che vivono in vecchie case, sono a maggior rischio di andare incontro ad avvelenamento da piombo.

    In ambito industriale, secondo l’organizzazione Occupational Safety & Health Administration (OSHA), il test della ZPP è fortemente raccomandato insieme alla misura del piombo ematico, per il monitoraggio dell’esposizione cronica. Sono entrambi necessari poiché la ZPP non riflette una recente esposizione al piombo e, diversamente dagli altri test, consente di rilevare un eventuale avvelenamento da piombo anche in persone allontanate dalla fonte di esposizione. Il test della ZPP consente di rilevare un’esposizione al piombo negli ultimi 3-4 mesi. Tuttavia non si tratta di un test sufficientemente sensibile da consentirne l’utilizzo a scopo di screening nei bambini, poiché non aumenta fintanto che i valori di piombemia non raggiungono livelli tali da superare i livelli di accettabilità.

  • Trattamento

    Il migliore trattamento per l’avvelenamento da piombo è, in primo luogo, evitare l'esposizione al piombo. Il numero di persone con piombemia elevata è diminuito drasticamente da quando il piombo è stato eliminato dalle pitture da interni, dalla benzina, dalle tubature dell'acqua, e da altri prodotti domestici.

    Lo screening dei bambini e lo screening occupazionale degli adulti è usato per identificare e guidare la terapia dell'avvelenamento da piombo. L’intervento più comune consiste nell’identificare la fonte di piombo ed eliminare o minimizzare le esposizioni successive. A questo scopo può essere passato frequentemente lo straccio bagnato nelle zone in cui si vive o lavora e, in caso siano presenti tubatura di piombo, può essere importante far scorrere l'acqua dal rubinetto prima di bere. In alcuni casi può essere necessaria l'eliminazione del piombo dalla casa. Questo processo di rimozione della pittura al piombo o di altre fonti di piombo di origine edile, deve essere effettuato da personale addestrato. L’eliminazione eseguita senza le necessaria competenze può comportare un pericolo per la persona che effettua il lavoro e per i suoi familiari.

    Bambini

    Per i bambini con livelli di piombo nel sangue superiori a 5 microgrammi per decilitro (5 µg/dL) ma inferiori a 45 µg/dL, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) raccomanda di fornire ai genitori o tutori tutte le informazioni riguardanti l’avvelenamento da piombo e di esaminare attentamente le aree frequentate dai bambini alla ricerca di possibili fonti di esposizione. Una volta identificate, queste devono essere eliminate e i livelli di piombemia devono rientrare all’interno dei valori considerati accettabili (<5µg/dL).

    In bambini con livelli di piombo ematico più alti di 45 µg/dLma inferiori a 70µg/dL, viene invece raccomandata la terapia chelante. Si tratta di una terapia in grado di liberare l’organismo dal piombo introducendo agenti in grado di legare il piombo e quindi consentirne l’eliminazione tramite le urine.

    Livelli di piombo più alti di 70 µg/dLsono considerati un’emergenza medica. I bambini necessitano di ricovero e di una terapia chelante aggressiva. In questi casi, la terapia chelante richiede la somministrazione di un farmaco chiamato dimercaprolo (o BAL) e di CaNa2-EDTA.

    Adulti

    Gli adulti possono tollerare livelli di piombemia maggiori rispetto ai bambini. In caso di livelli di piombo ematico maggiori di 45 µg/dL, l'OSHA ne raccomanda l’allontanamento dalla fonte di esposizione al piombo e, nel caso di esposizione professionale, il trasferimento a mansioni con bassa esposizione da piombo (chiamata rimozione medica) fintanto che il livelli di piombo non diminuiscano. In caso di esposizione di più lavoratori o di persistenza dell’esposizione, è richiesta la bonifica dal piombo del luogo di lavoro.

    In presenza di segni e sintomi neurologici (encefalopatia) dovuti all’esposizione al piombo o in presenza di piombemia maggiore di 100 µg/dL, la CDC raccomanda la terapia chelante.

Fonti
Fonti utilizzate nella revision corrente

Centers for Disease Control and Prevention. Blood Lead Levels in Children Aged 1-5 Years – United States, 1990-2010. MMWR. April 5, 2013. Available online at http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6213a3.htm.Accessed on September 30, 2015.

Centers for Disease Control and Prevention.CDC Response to Advisory Committee on Childhood Lead Poisoning Prevention Recommendations. June 7, 2012. PDF available for download at http://www.cdc.gov/nceh/lead/ACCLPP/CDC_Response_Lead_Exposure_Recs.pdf.Accessed on September 30, 2015.

Centers for Disease Control and Prevention.(2014 19 June, Updated.) Blood Lead Levels In Children. Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/acclpp/blood_lead_levels.htm.Accessed on September 30, 2015.

Centers for Disease Control and Prevention.(2014 19 June, Updated.) Lead Home: Prevention Tips. Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/tips.htm.Accessed on September 30, 2015.

Centers for Disease Control and Prevention.(2014 19 June, Updated.) Lead Home: CDC's Childhood Lead Poisoning Prevention Program. Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/acclpp/blood_lead_levels.htm.Accessed on September 30, 2015.

Kathuria, P Rowden, A and O'Malley RK.(2015 22 September, Updated).Lead Toxicity.Available online at http://emedicine.medscape.com/article/1174752-overview.Accessed on October 2, 2015.

Mayo Clinic Staff.(2014 10 June, Updated.)Lead Poisoining.Available online at http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/lead-poisoning/basics/definition/con-20035487.Accessed September 30, 2015.

US National Library of Medicine.(2013 1 February, Updated.)Lead Poisoning.Available online at https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/002473.htm.Accessed September 30, 2015.

Agency for Toxic Substances & Disease Registry.(2014 21 October, Updated.)Medical Management Guidelines for Lead (Pb).PDF available to download at http://www.atsdr.cdc.gov/MHMI/mmg13.pdf.Accessed October 2, 2015.

Dietrich, KN Ware, JH, Salganik, M, et al. Effect of Chelation Therapy on Neuropsychological and Behavioral Development of Lead-exposed Children After School Entry. Pediatrics. 2004; 114(1):19-26 (ISSN: 1098-4275).

National Poison Control Center. Chelation: Therapy or "Therapy"? Available online at http://www.poison.org/articles/2011-mar/chelation-therapy.Accessed on October 2, 2015.

Regulations (Standards - 29 CFR), Medical Surveillance Guidelines - 1926.62 App C. U.S. Department of Labor, Occupational Safety & Health Administration (OSHA) [Current on-line Regulation Standard for Lead Exposure].Available online https://www.osha.gov/pls/oshaweb/owadisp.show_document?p_table=STANDARDS&p_id=10644.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

Phone interview with Ray Meister, Occupational Health Physician, State of California, Department of Health Services.

Phone interview with Michael Ottlinger, Senior Toxicologist, Centers for Disease Control and Prevention, Cincinnati, OH.

California Department of Health Services, Occupational Health Branch."How to Prevent Lead Poisoning on Your Job." 2000. Pp. 5-8, 10, 38-40.

National Center for Environmental Health."Screening Young Children for Lead Poisoning." 1997. Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/guide/97.htm.

New York State Department of Health."Lead Exposure in Adults—A Guide for Health Care Providers."Available online at http://www.health.state.ny.us/nysdoh/lead/hlthcare.htm.

(2005 October 1). Lead Exposure in Children: Prevention, Detection, and Management. American Academy of Pediatrics, PEDIATRICS Vol. 116 No. 4 October 2005, Pp. 1036-1046.

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

(2005 June 23, Reviewed) Lead Health Effects. U.S. Department of Labor, Occupational Safety & Health Administration [On-line information]. Available online at http://www.osha.gov/SLTC/lead/recognition.html.

(2005 July, Updated). Lead Poisoning in Children.Familydoctor.org [On-line information].Available online at http://familydoctor.org/617.xml.

(2005 September, Revised). Management Guidelines for Blood Lead Levels in Children and Adults. California Department of Health Services [On-line information]. PDF available for download at http://www.dhs.ca.gov/ohb/OLPPP/mgmtgdln.pdf.

Hipkins, K. et. al. (2004 November/December). Family Lead Poisoning Associated with Occupational Exposure. ClinPediatr 2004;43:845-849. PDF available for download at http://www.dhs.ca.gov/ohb/OLPPP/family_lead_poisoning.pdf.

(2005 May 25, Reviewed). CDC Childhood Lead Poisoning Prevention Program, CDC Recommendations for Lead Poisoning Prevention in Newly Arrived Refugee Children. CDC National Center for Environmental Health [On-line information].Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/Refugee%20recs.htm.

(2005 September).ToxFAQs™ for Lead.Agency for Toxic Substances and Disease Registry (ATSDR) [On-line information].Available online at http://www.atsdr.cdc.gov/tfacts13.html.

(2005 September).Public Health Statement, from Toxicological Profile for Lead, Draft for Public Comment.Agency for Toxic Substances and Disease Registry (ATSDR) [[On-line information].Available online at http://www.atsdr.cdc.gov/toxprofiles/tp13.html.

(2006 January 13, Reviewed). General Lead Information, Questions and Answers.CDC, National Center for Environmental Health [On-line information].Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/faq/about.htm.

(2002 March). Managing Elevated Blood Lead Levels Among Young Children: Recommendations from the Advisory Committee on Childhood Lead Poisoning Prevention. CDC [On-line information].Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/CaseManagement/caseManage_main.htm.

(2003 September 12). Surveillance for Elevated Blood Lead Levels Among Children --- United States, 1997—2001. CDC MMWR [On-line information]. Available online at http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/ss5210a1.htm.

(2004 July 9). Adult Blood Lead Epidemiology and Surveillance --- United States, 2002. CDC MMWR [On-line information]. Available online at http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm5326a2.htm.

Harold E. Hoffman, MD, FRCPC, FACOEM. Occupational & Environmental Medicine. Edmonton, Alberta, Canada.

Thomas P. Moyer, Ph.D. Professor of Laboratory Medicine, Mayo College of Medicine. Vice Chair for Diagnostic Development, Department of Laboratory Medicine & Pathology. Co-Director for Medical Affairs, Mayo Collaborative Services, Inc. Mayo Clinic, Rochester, MN.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (© 2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry: AACC Press, Washington, DC. Pp 474.

Wu, A. (© 2006).Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, 4th Edition: Saunders Elsevier, St. Louis, MO. Pp 658-659.

(Updated 2008 May 30). Lead. U.S. Dept of Labor OSHA [On-line information]. Available online at http://www.osha.gov/SLTC/lead/index.html.Accessed June 2009.

(Updated 2009 February 01). Lead. ATSDR [On-line information].Available online at http://www.atsdr.cdc.gov/substances/toxsubstance.asp?toxid=22.Accessed June 2009.

(Updated 2007 October 05) ToxFAQs™ for Lead.ATSDR [On-line information].Available online at http://www.atsdr.cdc.gov/tfacts13.html.Accessed June 2009.

S6 (2009 May 19). Lead in Paint, Dust, and Soil. U.S. Environmental Protection Agency [On-line information]. Available online at http://www.epa.gov/opptintr/lead/index.html.Accessed June 2009.

Alexander, D. (Updated 2007 May 25). Lead levels – blood [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003360.htm.Accessed June 2009.

(2007 November 2). Interpreting and Managing Blood Lead Levels <10 µg/dL in Children and Reducing Childhood Exposures to Lead. CDC MMWR 56(RR08);1-14;16 [On-line information]. Available online at http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/rr5608a1.htm.Accessed June 2009.

(Revised 2007 August 20). Case Studies in Environmental Medicine (CSEM), Lead Toxicity, What Tests Can Assist with Diagnosis of Lead Toxicity?ATSDR [On-line information].Available online at http://www.atsdr.cdc.gov/csem/lead/pbtests_diagnosis2.html.Accessed June 2009.

(Updated 2008 September) Lead Poisoning. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/ToxinsTraceMetals/LeadPoisoning.html.Accessed June 2009.

APHA. CDC Accepts Advisory Committee Recommendation to Replace "Level of Concern" for Lead Poisoning with New Reference Value. Washington, D.C. May 16, 2012. Available online at http://www.apha.org/about/news/pressreleases/2012/cdc+advisory+new+reference+value.htm.Accessed May 2012.

Centers for Disease Control and Prevention. CDC Response to Advisory Committee on Childhood Lead Poisoning Prevention Recommendations in "Low Level Lead Exposure Harms Children: A Renewed Call of Primary Prevention." PDF available for download at http://www.cdc.gov/nceh/lead/ACCLPP/CDC_Response_Lead_Exposure_Recs.pdf.Accessed May 2012.

(January 4, 2012) Report of the Advisory Committee on Childhood Lead Poisoning Prevention of the Centers for Disease Control and Prevention, Low Level Lead Exposure Harms Children: A Renewed Call for Primary Prevention. PDF available for download at http://www.cdc.gov/nceh/lead/ACCLPP/Final_Document_011212.pdf.Accessed February 2012. 

Centers for Disease Control and Prevention. Lead. Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/.Accessed February 2012.

CDC. Lead – Prevention Tips.Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/tips.htm.Accessed February 2012.

HealthyChildren.org. Lead Poisoning.  Available online through http://www.healthychildren.org.Accessed February 2012. 

CDC. Lead – Case Management Document Chapter 3.Available online at http://www.cdc.gov/nceh/lead/CaseManagement/caseManage_chap3.htm.Accessed February 2012.

American Academy of Pediatrics. Lead Exposure in Children: Prevention, Detection, and Management. Pediatrics Vol. 116 No. 4 October 1, 2005, Pp 1036 -1046.Available online at http://aappolicy.aappublications.org/cgi/content/full/pediatrics;116/4/1036#SEC7.Accessed February 2012.

OSHA. Lead. Available online at http://www.osha.gov/pls/oshaweb/owadisp.show_document?p_table=STANDARDS&p_id=10030.Accessed February 2012.

OSHA Blood Lead Regulations. Available online at http://www.ehow.com/about_5538910_osha-blood-lead-regulations.html.Accessed April 2012.

OSHA. Blood Lead Laboratories. Available onlne at http://www.osha.gov/SLTC/bloodlead/program.html.Accessed February 2012. 

KidsHealth.org. Blood Test: Lead. Available online at http://kidshealth.org/parent/system/medical/test_lead.html#.Accessed February 2012. 

Donald L. Simmons, Ph.D. Laboratory Manager.State Hygienic Laboratory - Ankeny Ankeny, IA.