Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
07.09.2017.

Cos'è l'asma?

L'asma è una malattia infiammatoria cronica caratterizzata da un'ostruzione reversibile o parzialmente reversibile dei bronchi polmonari. I bronchi sono condotti muscolari lungo i quali l'aria viene trasportata alle più piccole vie bronchiali, denominati bronchioli, fino ai polmoni.

In presenza di asma, le pareti bronchiali sono infiammate ed edematose. Questo comporta un restringimento delle vie bronchiali che rende difficoltoso il respiro, con conseguente comparsa di sibilo, dispnea o tosse. Durante un episodio asmatico acuto, questi sintomi aumentano per la costrizione dei muscoli bronchiali e la produzione di un eccesso di muco. Il diametro dei bronchi può diminuire fino al punto da permettere il passaggio di piccolissime quantità di aria. Questo comporta tosse, sibilo, dolore toracico e difficoltà respiratorie. Sebbene le cause non siano chiare, gli attacchi asmatici possono comparire in qualunque momento, nonostante siano particolarmente frequenti di notte e al primo mattino. Gli attacchi asmatici gravi possono essere pericolosi per la vita e richiedono pertanto un intervento medico d'urgenza.

Si stima che nel mondo l’asma colpisca circa 300 milioni di persone, in particolar modo i bambini (78 milioni di bambini tra 0 e 14 anni) nei quali rappresenta la patologia cronica più frequente.

Prima della pubertà l'asma interessa in misura maggiore i maschi, ma le stime si ribaltano dopo la pubertà. Questa patologia è prevalente nelle aree urbane rispetto a quelle rurali, e nelle razze africana ed ispanica piuttosto che nella caucasica. L'asma attualmente non è prevenibile né curabile, ma è controllabile e la maggior parte delle persone che ne soffrono possono condurre una vita attiva e sostanzialmente normale.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Sintomi e Cause

    L'asma viene classificato, sulla base alla gravità e alla frequenza dei sintomi, in quattro categorie: lieve intermittente, lieve persistente, moderato persistente, grave persistente. I soggetti con asma lieve intermittente possono avere solo episodi occasionali e nessun altro sintomo fra un episodio e l'altro. I soggetti con asma grave persistente possono necessitare di trattamenti farmacologici multipli giornalieri per il controllo della patologia.

    La causa esatta dell'asma è sconosciuta, ma sembra essere il risultato di una complessa interazione di differenti fattori. La causa scatenante l'inizio degli attacchi asmatici potrebbe essere il rilascio di molecole infiammatorie da parte delle cellule della parete dei bronchi in risposta a vari stimoli. Questi possono essere leggermente diversi da persona a persona, anche se molte persone sono sensibili a:

    • Allergeni: come polline, pelo degli animali, polvere/spore, cibo
    • Sostanze come detersivi, prodotti per la cura dei capelli, colla epossidica, fumo, sostanze chimiche (asma professionale)
    • Esercizio fisico
    • Esposizione all’aria fredda
    • Alcuni farmaci come i beta bloccanti e l’aspirina

     

    Altre malattie polmonari e condizioni cliniche come l’enfisema o le infezioni, possono avere sintomi simili a quelli dell'asma, coesistere con esso e/o esacerbarne gli effetti. In alcune persone patologie quali il reflusso gastroesofageo possono provocare o peggiorare gli episodi asmatici.

  • Esami

    L'obiettivo da raggiungere con l'esecuzione dei test iniziali è quello di diagnosticare l'asma e di valutare la sua gravità.I test possono essere eseguiti per distinguere l'asma da altre condizioni patologiche che causano sintomi simili e per identificare la presenza di condizioni, come le allergie, che possono potenzialmente scatenare o esacerbare un attacco di asma.Gli obiettivi dell'esecuzione di ulteriori test dopo la diagnosi sono invece di monitorare la funzione polmonare e di controllare l'asma, di valutare e risolvere gli attacchi asmatici, di identificare e gestire le complicanze e gli effetti collaterali che possono insorgere.

    Per maggiori dettagli si rimanda alle linee guida internazionali GINA (Global Initiative for Asthma).

    Test di funzionalità polmonare e diagnostica per immagini

    Questi sono i test principali per diagnosticare, gestire e monitorare l'asma.

     

    Diagnosi di asma

    Si raccomanda:

    • Anamnesi ed esame obiettivo dettagliati, con particolare riferimento al torace ed al tratto respiratorio
    • Spirometria.Questo test misura la quantità e la velocità dell’aria espirata all’interno di un tubo, dal paziente. Può essere eseguita in pazienti a partire dall'età di 5 anni epuò evidenziare la natura transitoria dell'ostruzione delle vie aeree dopo inalazione di broncodilatatori.
    • Test di provocazione. Uso di sostanze o agenti che provocano la costrizione bronchiale, come l'esercizio, l'aria fredda, la metacolina o l'istamina
    • Studi di funzione polmonare e/o radiografia toracica.
    • Altri test per la diagnosi differenziale con patologie responsabili di sintomi analoghi, come la fibrosi cistica, la tubercolosi od il reflusso gastroesofageo.

     

    Valutazione e monitoraggio dell'asma
    • Spirometria – per valutare la funzione polmonare
    • Determinazione del Picco Di Flusso Espiratorio (PEF)– misura l'abilità ad espellere l'aria dai polmoni o la velocità con la quale può essere espirata. Questo test utilizza un piccolo dispositivo chiamato misuratore del PEF e può essere utilizzato dal paziente per monitorare la propria funzionalità polmonare anche in ambiente domestico.
    • Ossimetria –metodo non invasivo per monitorare costantemente la saturazione di ossigeno. Può essere utilizzata in un Pronto soccorso o in ospedale per valutare l’ossigenazione.
    • Radiografia del torace
    • Test dell'ossido nitrico espirato (FENO) – misura la quantità di NO nell’espirato. L'ossido nitrico è una sostanza normalmente presente in piccolissime quantità nel respiro, ma i suoi livelli aumentano in presenza di infiammazione delle vie aeree come nei pazienti asmatici. I livelli possono aumentare e diminuire in rapporto all'efficacia dei trattamenti anti-infiammatori.

     

    Test di laboratorio

    Le analisi di laboratorio sono spesso utilizzate per escludere alcune patologie responsabili di sintomatologia simile a quelli dell'asma, per individuare pazienti con allergie e per valutare le complicanze che possono emergere. Durante gli attacchi gravi di asma, i test possono essere richiesti per valutare e monitorare la funzione degli organi, i livelli di ossigeno e l'equilibrio acido-base dell'organismo. Questi test includono:

    • Prove allergologiche – test ematici specifici per allergeni sospettati di essere le cause scatenanti degli attacchi asmatici, come polveri, sostanze animali e pollini.
    • Emogasanalisi – eseguita su un campione di sangue arterioso per valutare il pH ematico, l'ossigeno e l'anidride carbonica. Può essere richiesta durante un attacco asmatico.
    • Emocromo – permette la valutazione delle cellule ematiche per la rilevazione di infezioni o stati infiammatori
    • Pannello metabolico – per valutare la funzione degli organi
    • Teofillina – monitoraggio del farmaco nei soggetti che ne fanno uso

     

    Per la formulazione della diagnosi il clinico deve considerare i risultati dei test di laboratorio in accordo con le informazioni derivanti dall’esame anamnestico, dalla presenza di fattori di rischio e dalla valutazione fisica del paziente. Sulla base di questo possono essere richiesti ulteriori test, tra i quali:

    • Test per la fibrosi cistica, come il test del sudore e della tripsina/chimotripsina fecale – per escludere tale patologia
    • Esame colturale dell'escreato – per diagnostica infezioni batteriche polmonari
    • Esame colturale e microscopico AFB (Acid fast bacillus) – per diagnosticare i micobatteri tubercolari e non tubercolari
    • Biopsia polmonare – per valutare il danno del tessuto polmonare o la presenza di cancro
    • Esame citologico dell'escreato – richiesto occasionalmente per valutare le cellule presenti nei polmoni. In alcuni pazienti con l'asma possono essere aumentati gli eosinofili ed i neutrofili, due tipi di cellule ematiche correlate alla presenza di infiammazione.

     

    Per maggiori dettagli si rimanda alla pagina “Malattie Polmonari”.

  • Trattamento e Prevenzione

    Gli obiettivi del trattamento dell'asma sono:

    • Prevenire o minimizzare il numero degli attacchi asmatici
    • Risolvere velocemente gli attacchi asmatici e ridurre il ricorso al pronto soccorso e le ospedalizzazioni
    • Raggiungere e mantenere un buon controllo dell'asma
    • Minimizzare e rallentare la progressione del danno polmonare
    • Identificare, trattare e risolvere ove possibile quelle condizioni che peggiorano l'asma, le complicazioni associate e gli effetti collaterali dei farmaci
    • Educare il paziente affinché sia parte integrante del trattamento
    • Incoraggiare a seguire un normale stile di vita

     

    La prevenzione degli attacchi di asma consiste nell’evitare le sostanze che possono scatenare gli attacchi, aver un buon controllo dell'asma, riconoscere e valutare i primi sintomi dell'attacco al fine di bloccarlo.

    Il trattamento dell'asma è specifico per ogni individuo e dipende dalla gravità dell'asma del paziente. Anche i soggetti con asma moderato intermittente possono occasionalmente avere attacchi acuti gravi. Sono disponibili alcuni farmaci utili per ridurre l’infiammazione delle vie aeree mentre altri utili per il rilassamento della muscolatura delle vie aeree tali da rendere la respirazione più facile. Possono essere utilizzati farmaci ad azione rapida e a lunga durata:

    • I farmaci a lunga durata sono generalmente assunti ogni giorno per prevenire gli attacchi.
    • I farmaci ad azione rapida vengono utilizzati in caso di necessità per fornire sollievo durante un attacco di asma.

     

    I pazienti dovrebbero collaborare con il proprio medico per imparare a monitorare la loro condizione o quella dei loro bambini e per determinare quale sia il miglior trattamento. I pazienti dovrebbero sviluppare un piano di trattamento per il controllo giornaliero dell'asma, in grado di guidare le loro azioni in caso di attacco asmatico e che li aiuti a capire quando rivolgersi ad un medico. Il medico allora sarà in grado di prendere in considerazione l'intero quadro clinico e di determinare il miglior trattamento da somministrare.

Fonti

NOTA: Questa sezione è basata sulla ricerca che utilizza le fonti qui citate  insieme all’esperienza collettiva della Revisione Editoriale di Lab Tests Online. Questa sezione  è periodicamente rivista dalla Revisione Editoriale e può essere aggiornata come risultato della revisione. Ogni nuova fonte citata sarà aggiunta alla lista e distinta dalle fonti originali.


Fonti utilizzate nella revisione corrente

2014 August 4 Updated). What Is Asthma? National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/asthma. Accessed 12/5/15.

(2014 November 18 Updated). Learn How to Control Asthma. CDC [On-line information]. Available online at http://www.cdc.gov/asthma/faqs.htm. Accessed 12/5/15.

(2012 September Revised). Asthma Care Quick Reference. National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/files/docs/guidelines/asthma_qrg.pdf. Accessed 12/5/15.

Kaneshiro, N. (2015 April 21 Updated). Asthma. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000141.htm. Accessed 12/5/15.

Morris, M. (2015 October 30 Updated). Asthma. Medscape Drugs & Diseases [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/296301-overview. Accessed 12/5/15.

Sharma, G. and Gupta, P. (2015 September 02 Updated ). Pediatric Asthma. Medscape Drugs & Diseases [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/1000997-overview. Accessed 12/5/15.

Fonti utilizzate nelle revisioni precedenti

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (© 2007). Mosby’s Diagnostic and Laboratory Test Reference 8th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 790-795.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry, AACC Press, Washington, DC. Pp 462.

Wu, A. (2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, Fourth Edition. Saunders Elsevier, St. Louis, Missouri. 1490-1491.

(2007 August 28). Expert Panel Report 3: Guidelines for the Diagnosis and Management of Asthma. National Heart, Lung, and Blood Institute, National Asthma Education and Prevention Program [On-line guidelines]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/guidelines/asthma/asthgdln.htm. Accessed on 11/17/07.

Busse, W. et. al. (2007 October 29). Guidelines for the Diagnosis and Management of Asthma -- Part 2 - Managing Asthma Long Term. Medscape Today [On-line CME]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/564654. Accessed on 11/15/07.

Busse, W. et. al. (2007 October 29). Guidelines for the Diagnosis and Management of Asthma -- Part 1: Introduction -- Diagnosing Asthma. Medscape Today [On-line CME]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/564695. Accessed on 11/15/07.

News Staff (2007 October 11). New Asthma Guidelines Emphasize Need for Regular Monitoring, Disease Control. AAFP News Now [On-line information]. Available online through http://www.aafp.org. Accessed on 11/15/07.

Frey, U. (2007 July 17). Predicting Asthma Control and Exacerbations: Chronic Asthma as a Complex Dynamic Model. Medscape from CurrOpin Allergy ClinImmunol. 2007;7(3):223-230 [On-line journal article]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/559407. Accessed on 11/15/07.

Fleming, L. et. al. (2007 April 3). Difficult to Control Asthma in Children. Medscape from CurrOpin Allergy ClinImmunol. 2007;7(2):190-195 [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/554049. Accessed on 11/15/07.

Boulet, L. et. al. (2007 February 27). New Insights Into Occupational Asthma. Medscape from CurrOpin Allergy ClinImmunol. 2007;7(1):96-101 [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/552280. Accessed on 11/15/07.

Mckenzie, S. and Dundas, I. (2006 April 19). Spirometry in the diagnosis of asthma in children CME. Medscape from CurrOpinPulm Med 12(1):28-33, 2006 [On-line CME]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/529087. Accessed on 11/15/07.

(2006 May, Updated). What is Asthma. National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/dci/Diseases/Asthma/Asthma_WhatIs.html. Accessed on 11/15/07.

Schatz, M. (2007 June). Asthma vs. COPD: Similarities and Differences. American Academy of Allergy Asthma and Immunology, Seniors and Asthma [On-line information]. Available online at http://www.aaaai.org/patients/seniorsandasthma/copd.stm. Accessed on 11/15/07.

(2006 June 1). Asthma. MayoClinic.com [On-line information]. Available online at http://www.mayoclinic.com/health/asthma/DS00021/UPDATEAPP=0. Accessed on 11/15/07.

(2003 February, full review/revision). Asthma. Merck Manual of Medical Information – 2nd Home Edition [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/mmhe/sec04/ch044/ch044a.html?qt=Asthma&alt=sh. Accessed on 11/15/07.

(2005 November, full review/revision). Asthma. Merck Manual for Health Professionals [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/mmpe/sec05/ch048/ch048a.html?qt=asthma&alt=sh. Accessed on 11/15/07.

Zeidler, M. et. al. (2004 January 13). Exhaled Nitric Oxide in the Assessment of Asthma. Medscape from CurrOpinPulm Med 10(1):31-36, 2004. [On-line information]. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/466828_1. Accessed on 11/17/07.

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition]. Pp 164-165.

American Academy of Allergy Asthma and Immunology (April 6, 2004). Exhaled Nitric Oxide in the Diagnosis of Asthma (online article, accessed January 2008). Available online through http://www.aaaai.org.

US Food and Drug Administration. FDA Talk Paper (May 1, 2003) FDA Clears New Breath Test for Monitoring Asthma (online information, accessed February 2008). Available online through http://www.fda.gov.

Kaneshiro, N. (Updated 2010 July 14). Asthma. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000141.htm. Accessed July 2011.

(Revised 2011 February). Asthma. National Heart Lung and Blood Institute [On-line information]. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/health/dci/Diseases/Asthma/Asthma_WhatIs.html. Accessed July 2011.

(2010 February). Asthma in Adults Fact Sheet. American Lung Association [On-line information]. Available online at http://www.lungusa.org/lung-disease/asthma/resources/facts-and-figures/asthma-in-adults.html. Accessed July 2011.

(2010 February). Asthma and Children Fact Sheet. American Lung Association [On-line information]. Available online at http://www.lungusa.org/lung-disease/asthma/resources/facts-and-figures/asthma-children-fact-sheet.html. Accessed July 2011.

Mayo Clinic Staff (2010 May 27). Asthma. MayoClinic.com [On-line information]. Available online at http://www.mayoclinic.com/print/asthma/DS00021/METHOD=print&DSECTION=all. Accessed July 2011.

Morris, M. (Updated 2011 June 13). Asthma. Medscape Reference [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/296301-overview. Accessed July 2011.

National Asthma Education and Prevention Program (NAEPP). Expert Panel Report 3 (EPR3): Guidelines for the Diagnosis and Management of Asthma. Available online at http://www.nhlbi.nih.gov/guidelines/asthma/asthgdln.htm. Accessed Dec 2011.