Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 18.05.2018.

Uno dei fattori principali per la buona riuscita di un test in termini di accuratezza e riproducibilità, è il paziente stesso. Dal paziente proviene il campione, sia esso di sangue, urine o altro, necessario per l’esecuzione del test; per questo motivo la sua buona preparazione è essenziale. A questo scopo è fortemente raccomandato a tutti coloro che devono sottoporsi a qualsiasi esame di laboratorio, di seguire le indicazioni sotto riportate, utili per la corretta esecuzione ed interpretazione delle analisi:

  • Seguire attentamente tutte le informazioni e raccomandazioni fornite dal personale sanitario
  • Avvisare il personale sanitario se, per qualsiasi ragione, vi sono stati dei problemi durante la raccolta del campione o non sono state seguite tutte le istruzioni fornite
  • Informare il clinico ed il personale sanitario riguardo qualsiasi farmaco, fitoterapico o altro (incluse vitamine e integratori) venga assunto. In caso di terapia cronica con farmaci acquistabili tramite prescrizione medica, come gli anticoagulanti o gli anticonvulsivi, potrebbe essere richiesto di riferire il momento esatto nel quale è stata assunta l’ultima dose del farmaco. Questa informazione può risultare cruciale per la corretta interpretazone del test.

Anche alcuni comportamenti/abitudini possono influenzare il risultato dei test, come il recente esercizio fisico intenso, la disidratazione, l’eccessiva assunzione di cibo o l’attività sessuale recente. Potrebbe pertanto essere richiesto di astenersi da alcune di queste attività o comportamenti prima dell’esecuzione del test.

È tuttavia da sottolineare che la maggior parte degli esami di laboratorio non richiede una particolare preparazione. Ma, se richiesta, è importante seguire tutte le istruzioni e richiedere chiarimenti nel caso in cui vi fossero dei dubbi a riguardo.

Spesso per aiutare il paziente che deve sottoporsi ad un esame, viene fornita una copia scritta delle istruzioni. Anche su LabTestsOnline sono presenti le informazioni relative alla preparazione a molti esami. Tuttavia è raccomandato seguire le istruzioni fornite dal laboratorio che deve eseguire il test.

Spesso è richiesto di eseguire il prelievo di sangue a digiuno da alcune ore o per tutta la notte. Alcuni test possono richiedere l’aumento o la diminuzione dell’assunzione di acqua nelle 10-12 ore precedenti l’esecuzione del test. Potrebbe essere richiesto di evitare, nei giorni precedenti, l’assunzione di alcuni alimenti particolari o farmaci, ma anche di astenersi dal fumo e di non assumere tisane o fitoterapici di vario genere. Nel caso di raccolta di campioni eseguita a casa (come nel caso di campioni di feci o urine), potrebbero essere fornite istruzioni riguardanti anche le modalità di trasporto degli stessi.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di esami di laboratorio per i quali viene richiesta una specifica preparazione:

  • Glicemia a digiuno, postprandiale e test di tolleranza al glucosio: potrebbe essere richiesto il digiuno o l’assunzione di un pasto o bevanda particolare in un preciso momento prima dell’esecuzione del test.
  • Profilo lipidico: potrebbe essere richiesto il digiuno nelle 9-12 ore precedenti il prelievo.
  • Creatinina: potrebbe essere richiesto il digiuno nella notte precedente la raccolta del campione per il test o anche l’astensione dall’assunzione di carne cotta; alcuni studi hanno dimostrato che mangiare carne cotta prima del test può aumentare temporaneamente il livello di creatinina.
  • Sangue occulto nelle feci: potrebbe essere richiesto di non assumere alcuni farmaci o alimenti particolari
  • Urinocoltura: potrebbe essere richiesto di non urinare per almeno un’ora prima dell’esecuzione del test e/o di bere un bicchiere di acqua 15-20 minuti prima della raccolta del campione di urine
  • Analisi delle urine: in genere viene richiesto di raccogliere il mitto intermedio delle prime urine del mattino
  • 5-HIAA: esistono alcuni alimenti, come avocado, banana, ananas, prugne, noci, pomodori, kiwi e melanzane, che possono interferire con il risultato del test e che quindi dovrebbero essere evitati nei tre giorni precedenti la raccolta delle urine per il test; esistono anche molti farmaci in grado di influenzare questo esame.
  • Cortisolo: potrebbe essere richiesto il riposo prima del prelievo e, nel caso in cui venga raccolto un campione di saliva, potrebbe essere richiesto di astenersi dall’assumere cibi o bevande e dal lavarsi i denti, per un certo periodo prima dell’esecuzione del test.
  • Pap test: alla donna viene di solito raccomandato di non utilizzare lavande vaginali nelle 24 ore precedenti il prelievo del campione e creme vaginali nelle 48 ore precedenti; viene inoltre richiesto di astenersi dai rapporti sessuali nelle 24-48 ore precedenti e di annotare il momento nel quale è comparso l’ultimo ciclo mestruale, che deve comunque essere finito da almeno 48 ore.

Nella sezione “In Sintesi” presente in tutte le pagine relative agli esami di laboratorio riportate sul Lab Tests Online, sono riportate le informazioni, per ciascun test, riguardanti la preparazione che deve essere operata da parte del paziente. È tuttavia raccomandato rivolgersi al proprio medico ed al personale sanitario del laboratorio che eseguirà il test, per avere informazioni più dettagliate. Ciascun laboratorio può utilizzare metodi diversi per l’esecuzione dello stesso esame, pertanto le informazioni potrebbero essere lievemente diverse da laboratorio a laboratorio.

Infine, per la corretta esecuzione ed interpretazione dei test di laboratorio, è fondamentale essere sinceri con il clinico e fornire un quadro completo della propria storia personale, clinica, familiare oltre alle informazioni relative all’assunzione di farmaci, vitamine, integratori ecc…. Potrebbe anche essere chiesto di riferire l’eventuale abitudine al fumo, al consumo di alcol o di qualsiasi droga illegale. Maggiore è l’accuratezza nella preparazione al test e nel riferire tutte le informazioni utili al clinico, migliore è l’esecuzione e l’interpretazione del test e quindi la formulazione di una diagnosi.